Recensione di Sony Xperia XZ3: lo splendido smartphone Sony che stavi aspettando

0
13
Disclaimer: Effemeride.it può guadagnare una piccola commissione per le vendite dai link su questo post attraverso programmi di affiliazione.

Lo splendido schermo OLED rende questo dispositivo il miglior smartphone di Sony fino ad oggi, ma non è impeccabile.

PRO

  • Grande schermo OLED da 6 pollici
  • Fotocamera capace
  • Android 9.0 Pie
  • Altoparlanti stereo
  • Design elegante

CONTRO

  • Costoso
  • Posizionamento del sensore di impronte digitali
  • Bloatware pre-installato

Sony persiste con un programma di aggiornamento biennale per la sua gamma di punta Xperia mentre continua a provare a recuperare nel mercato mobile. Dopo una radicale riprogettazione in Xperia XZ2 (EUR 399,00) all’inizio di quest’anno, il nuovo Xperia XZ3 (EUR 659,00) è più di una raffinatezza. La caratteristica principale è lo schermo OLED da 6 pollici – la prima volta che Sony utilizza OLED in un telefono – ed è un solido aggiornamento rispetto all’LCD da 5,7 pollici nel suo predecessore. C’è anche un sacco di potenza grezza, una fotocamera decente e tutti gli extra che ti aspetteresti, ma ci sono ancora difetti, e a $900, lo smartphone di Sony è di fronte a una seria concorrenza.

LASCIAMI INTRATTENERTI

LASCIAMI INTRATTENERTI

La prima cosa che noterete di Sony Xperia XZ3 è lo schermo OLED da 6 pollici, che sembra assolutamente stupendo. È piacevole da guardare, sia che tu stia leggendo, guardando film o giochi. Lo schermo è così importante, puoi passare ore a fissarlo, quindi siamo contenti che Sony abbia concentrato gli sforzi qui.

Ha un rapporto di aspetto di 18:9 e una risoluzione di 2.880×1.440 pixel, che si traduce in una densità di 537 pixel per pollice. Quei numeri lo mettono alla pari di tutti i telefoni premium da Samsung, Google, LG, e Apple. L’abbiamo guardato fianco a fianco con l’iPhone X e il Galaxy S9, e l’esperienza di visualizzazione di Sony si mostra davvero nel XZ3. E’ più nitido dell’iPhone e più realistico del Galaxy S9 (EUR 467,99). Hai anche la possibilità di modificare il display a proprio piacimento regolando la gamma di colori, il contrasto e il bilanciamento dei bianchi.

Guardare contenuti 4K HDR su questo telefono è un sogno, e utilizza anche l’upscaling HDR e alcuni altri trucchi per migliorare la qualità video da sorgenti più povere.

C’è un buon motivo per cui i migliori telefoni hanno adottato OLED, ed è in gran parte perché offre un rapporto di contrasto molto più alto. Questo perché i pixel possono essere disattivati singolarmente, quindi i neri sono veramente neri. E’ più evidente se si utilizza il telefono al buio. La nostra unità di prova era nera, quindi nelle scene scure vedevamo lo schermo scomparire nella cornice.

A migliorare le credenziali di intrattenimento di Xperia XZ3 sono due altoparlanti frontali che offrono una discreta quantità di potenza. Gli altoparlanti stereo sono dotati di S-Force Front Surround di Sony e siamo rimasti colpiti dal volume e dalla migliore immersione che offrono. Le cuffie Bluetooth decenti suoneranno meglio, e c’è anche il supporto per audio ad alta risoluzione, ma purtroppo non troverete un jack audio da 3,5mm.

Sony cerca di migliorare ulteriormente l’esperienza cinematografica con la sua strana funzione di Dynamic Vibration, che spinge il dispositivo a vibrare in risposta all’azione sullo schermo. Possiamo capire tutto questo per i giochi: riflette la vibrazione del controller del PS4 che può aiutarti a farti immergere ancora di più in azione, ma non riteniamo che funzioni bene per film o musica. Siamo anche rimasti delusi nel scoprire che non ha funzionato per molti dei giochi che abbiamo provato. Pensiamo che la maggior parte delle persone finirà per tenerla spenta.

DESIGN BELLO CHE NON VUOI POGGIARE GIÙ

DESIGN BELLO CHE NON VUOI POGGIARE GIÙ

Sony ha rivisto il suo design per smartphone con l’XZ2 introducendo qualcosa che chiama «Ambient Flow», con lunette più piccole e curve più dolci. Quel linguaggio di design continua nel XZ3, ma è molto più raffinato. Le cornici sopra e sotto lo schermo si restringono solo un po’ di più.

Questo è un telefono estremamente comodo da gestire nonostante le sue grandi dimensioni. L’XZ3 è molto alto a 158mm (6,22 pollici) ed è anche molto più spesso di molti altri telefoni a 9,9mm (0,39 pollici) – l’iPhone XS Max (EUR 1.125,00), per esempio, è alto 157,5 mm (6,2 pollici) e spesso 7,7mm (0,30 pollici). Ma l’XZ3 non sembra molto più grande, perché Sony ha abilmente curvato lo schermo e il vetro indietro nella cornice metallica e rastremato leggermente le estremità.

Ci piace la sensazione dell’XZ3 sia in verticale che in orizzontale, e si sente particolarmente bene quando si gioca, ma è difficile gestire a una sola mano. E’ anche molto scivoloso, quindi attenzione.

La cosa più negativa sul design è il posizionamento del sensore di impronte digitali. Sony ha deciso di spostarlo dal lato del telefono alla schiena come la maggior parte degli altri produttori, ma il posizionamento di Sony è molto più basso. Infatti, il sensore di impronte digitali è quasi al centro della parte posteriore del XZ3, il che rende l’uso a una mano un po’ precario. Per peggiorare le cose, l’obiettivo della fotocamera è esattamente dove ci si aspetterebbe di trovare il sensore di impronte digitali – un errore che abbiamo commesso spesso.

Tutti gli altri pulsanti sono sul bordo destro. Sony ha mantenuto un pulsante di scatto dedicato della fotocamera nel posto perfetto in alto a destra quando si tiene l’XZ3 in posizione orizzontale. In alto infine troverai un vassoio per la scheda microSD e la SIM.

Se dovessimo confrontare il design del Xperia XZ3 con un altro telefono, probabilmente è più vicino alla linea Galaxy di Samsung, ma c’è abbastanza stile Sony da dargli una propria identità.

PERFORMANCE AL TOP

PERFORMANCE AL TOP

La performance sta diventando quasi irrilevante sulla scena Android, perché praticamente ogni dispositivo di punta, persino il EUR 499,00 Asus Zenfone 5Z, ha al suo interno il processore Snapdragon 845 di Qualcomm. L’Xperia XZ3 non fa eccezione.

Precisamente quanta RAM ha bisogno uno smartphone è discutibile, ma Sony mette 4GB in Xperia XZ3. Questa sarà sufficiente per la maggior parte delle persone, e non abbiamo incontrato problemi reali nella navigazione o nel caricamento di applicazioni, ma se si considera che i telefoni molto più economici come lo Zenfone 5Z e OnePlus 6 (EUR 489,99) stanno imballando 6GB di RAM ci si aspetterebbe che Sony includesse un po’ di più.

I benchmark rendono chiaro quanto veloce questo telefono veramente è:

  • AnTuTu 3DBench: 281.131
  • Geekbench 4 CPU: 2.354 single-core, 8.804 multi-Core
  • 3DMark Sling Extreme: 3.329 (Vulkan)

Questi risultati lo mettono alla pari con dispositivi come il Samsung Galaxy Note 9 e suggeriscono che l’XZ3 è un po’ più veloce di rivali come l’HTC U12 Plus (EUR 692,83) e LG V40 ThinQ.

Gli unici problemi che abbiamo avuto con l’XZ3 erano relativi al extra software di Sony. Side Sense consente di toccare due volte sul lato del telefono per accedere a un menu rapido di applicazioni e impostazioni regolarmente utilizzate che dovrebbero cambiare in base a ciò che normalmente usi a quell’ora del giorno. Abbiamo per lo più attivato Side Sense per caso e spesso abbiamo trovato che ci sono voluti un paio di tentativi per attivarlo deliberatamente. Non l’abbiamo trovato utile, ma forse tu sì.

Più utile, considerando le dimensioni di questo telefono, è la scorciatoia alla modalità con una sola mano, che fa scorrere tutto un po’ giù per rendere più facile da raggiungere. Fortunatamente, puoi disattivare entrambe le funzioni se non ti piacciono

ANDROID 9.0 PIE NON HA BISOGNO DI ALTRO

Dobbiamo fare i complimenti a Sony per aver incluso l’ultima versione di Android 9.0 Pie in Xperia XZ3. Molti dei suoi concorrenti stanno rilasciando telefoni in questo momento con Oreo e nessuna promessa sugli aggiornamenti. Offre alcuni miglioramenti incrementali rispetto alle versioni precedenti, e l’interfaccia utente di Sony è relativamente leggera.

Quello che non ci piace è l’inutile aggiunta di bloatware. Il nostro XZ3 ci ha chiesto se volevamo alcune applicazioni durante la configurazione, che è un ottimo modo per offrire bloatware senza forzarli. Purtroppo, quando abbiamo finito il processo di configurazione abbiamo trovato diverse altre app già preinstallate, tra cui Facebook, Netflix, Sony Album, Meteo e Xperia Lounge app.

Con Xperia XZ3 si ottengono solo 64GB di spazio di archiviazione interno, anche se c’è spazio per una scheda microSD.

CAMERA CAPACE MA NON PERFETTA

CAMERA CAPACE MA NON PERFETTA

È un po’ sorprendente trovare una fotocamera principale da 19 megapixel a obiettivo singolo nel Xperia XZ3. La maggior parte dei produttori si stanno muovendo verso fotocamere a doppia o addirittura tripla lente, e Sony ha adottato una fotocamera a doppio obiettivo nel XZ2 Premium.

Abbiamo scoperto che l’XZ3 fa buoni scatti con un sacco di dettagli e colori accurati quando l’illuminazione è buona. In condizioni di scarsa illuminazione e al chiuso, vedrete un po’ di granulosità e rumore che si insinuano nell’immagine, il che non è una grande sorpresa dal momento che l’apertura f/2.0 non è così ampia come quella di f/1.8 che vedete sulle altre ammiraglie. Fa anche fatica a far fronte a scenari ad alto contrasto, sovraesponendo alcune aree quando l’ambiente non è ben illuminato.

Se si proviene da un vecchio telefono, pensiamo che la fotocamera vi soddisferà, ma non corrisponde ad alcune delle altre ammiraglie in termini di prestazioni in condizioni di scarsa illuminazione, zoom o versatilità generale. Il Samsung Galaxy S9 Plus (EUR 616,40), il Huawei P20 Pro (EUR 601,00), l’iPhone XS Max e il Google Pixel 2 XL (EUR 516,00) sono tutti superiori al Xperia XZ3.

L’hardware della fotocamera di Sony è ampiamente utilizzato nell’industria degli smartphone, ma Sony sembra lottare con il software e la messa a punto di quell’hardware. L’applicazione fotocamera in XZ3 è un po’ goffa e lenta. Abbiamo anche trovato difficile usare la modalità Bokeh, in quanto ci vuole molto tempo per fare due scatti e creare uno sfondo sfocato. In realtà abbiamo ottenuto migliori risultati bokeh con la normale modalità automatica.

Un’area in cui la fotocamera del Xperia XZ3 fa bene è il video. È in grado di catturare filmati HDR 4K e c’è una modalità slow motion davvero divertente che raggiunge 960 fotogrammi al secondo in Full HD. Devi scegliere il momento giusto per attivare il rallentatore, ma abbiamo apprezzato i risultati.

Anche la fotocamera frontale è buona, con una modalità ritratto dedicata e un sensore da 13 megapixel.

LA DURATA DELLA BATTERIA E NELLA MEDIA

Non possiamo fare a meno di sentire che Sony dovrebbe essere in grado di includere una batteria più grande in un telefono così spesso, ma la batteria da 3.330mAh nell’XZ3 ci ha fatto andare avanti fino a notte tarda. Come quasi tutti gli altri telefoni là fuori, dovrai ricaricarlo ogni sera.

La ricarica veloce è davvero veloce, dandoci il 50% in circa 30 minuti con il caricabatterie e il cavo inclusi nella confezione. C’è anche il supporto per la ricarica wireless Qi, anche se è notevolmente più lenta.

PREZZO

Il Sony Xperia XZ3 costa EUR 659,00.

IL NOSTRO VERDETTO

Il Sony Xperia XZ3 è uno smartphone elegante con uno splendido schermo supportato da altoparlanti stereo. È uno dei migliori telefoni in giro per l’intrattenimento. Siamo lieti di trovare a bordo l’ultima versione di Android, ma Sony non aggiunge molto valore con il suo software. La durata della batteria è nella media, e le prestazioni della fotocamera sono in ritardo rispetto ad altri dispositivi in questa fascia di prezzo.

Esiste un’alternativa migliore?

Se sei un fan di Sony, questo è il telefono che stavi aspettando. Ti servirà bene se utilizzi principalmente il telefono per guardare video e giocare. Ma se la fotografia è una delle tue priorità principali, allora pensiamo che dovresti cercare altrove.

Il Galaxy S9 Plus di Samsung ha uno stile molto simile, una fotocamera migliore, e costa meno a EUR 616,40. Se la fotocamera è la preoccupazione principale, allora il Huawei P20 Pro, anch’esso più economico a EUR 601,00 ora, è molto difficile da ignorare. I fan di Android dovrebbero anche considerare di tenere in mano il Google Pixel 3 XL, che esegue Android puro e ha una delle migliori fotocamere che è possibile avere.

Quanto durerà?

Vorrai una custodia per questo smartphone scivoloso. Ma l’acqua non dovrebbe essere un problema: questo telefono ha una valutazione IP68, quindi può affrontare la immersione completa per brevi periodi di tempo. Ci aspettiamo di ottenere aggiornamenti software per un paio di anni o giù di lì e Sony è stato relativamente veloce di recente ad aggiornare i suoi telefoni. Pensiamo che otterrai tre anni fuori da questo telefono, molto probabilmente di più se stai attento.

Dovresti comprarlo?

Sì. I punti di forza superano le debolezze dell’XZ3, e se si allineano con quello che vuoi in un telefono, vale la pena pagare il prezzo alto.

Se ti è piaciuto questo articolo, allora ti pregiamo di iscriverti al nostro Canale YouTube. Puoi trovarci anche su Twitter e Facebook.
FONTEDigital Trends
Effemeride.it è progettato per far emergere le raccomandazioni più utili e specialistiche per le cose da acquistare attraverso il vasto panorama dell'e-commerce. Supportiamo i lettori con migliaia di ore di rapporti e test per aiutarvi a trovare ciò di cui avete bisogno per vivere una vita migliore. Voi ci sostenete attraverso i nostri link, selezionati in modo indipendente, che possono farci guadagnare una piccola commissione ogni volta che comprate qualcosa. Aggiorniamo i link quando possibile, ma tieni presente che le offerte possono scadere e tutti i prezzi sono soggetti a modifiche. Per non comprare mai più spazzatura e rimanere sempre aggiornato, segui Effemeride.it su Twitter e Facebook. E non dimenticare di iscriverti al nostro Canale YouTube! Per recensioni sui prodotti, idee regalo e offerte più recenti, iscriviti al Blog oppure alla nostra Newsletter tramite e-mail. Puoi scegliere di cancellarti in qualsiasi momento.

Dicci cosa ne pensi