Il miglior mouse da gioco ora è senza fili e non devi sacrificare le prestazioni per eliminare il cavo. Nonostante quello che potresti aver sentito, i migliori mouse da gioco wireless di oggi non soffrono di lag o sono più lenti. Non sono inaffidabili o confusi dai segnali wireless provenienti dal telefono e dal router. Il miglior mouse da gioco wireless funziona così bene che non noterai la differenza tra wireless e cablato. Tranne, naturalmente, la libertà.

Disclaimer: Effemeride.it può guadagnare una piccola commissione per le vendite dai link su questo post attraverso programmi di affiliazione.

Quel mouse è il Logitech G903 Lightspeed. È semplicemente il miglior mouse da gioco che abbia mai usato, punto. Grazie alla lunga durata della batteria, al eccezionale design e alle prestazioni alla pari di un mouse cablato, è un brillante esempio di quanto lontano sono arrivati ​​i wireless gaming mouse.

Il miglior mouse da gioco wireless: Logitech G903 Lightspeed

VEDILO SU AMAZON
  • + Circa 30 ore di durata ininterrotta della batteria durante i giochi – si può ricaricare una volta alla settimana
  • + Miglior feedback dei clic di qualsiasi mouse da gioco che abbiamo utilizzato
  • + Ridicolmente leggero per un mouse wireless
  • + Pulsanti per il pollice intercambiabili per utenti mancini
  • – Più costoso di un mouse cablato

Il Logitech G903 Lightspeed prova a fare tutto e ne ci riesce. È un mouse wireless con oltre 30 ore di autonomia. Si tratta di un design ambidestro meravigliosamente scolpito che si adatta alla mia mano con la stessa comodità di qualsiasi altro design per destrimani, ma che può anche essere usato con la mano sinistra e ha pulsanti removibili per entrambe le configurazioni. Ha un nuovissimo meccanismo di clic che si sente e suona meglio di qualsiasi altro clic di mouse che ho usato. Ha una rotella di scorrimento in metallo che può fare clic sui lati e ruotare liberamente per 15 secondi, o offrire un ottimo scorrimento a scati ideale per il cambio di armi nei sparatutto. Utilizza lo stesso sensore di 12.000 DPI estremamente accurato trovato nel mouse più popolare di Logitech.

In qualche modo il G903 fa tutto questo mentre pesa solo 107 grammi, più leggero di molti mouse cablati nonostante la batteria. E tuttavia si sente robusto. Il G903 è una combinazione ambiziosa di nuovo design e nuova tecnologia con ampie possibilità di fallire, ma tutto funziona. È facilmente il miglior mouse da gioco wireless disponibile oggi.

Nelle mie settimane di test su G903 Lightspeed, raramente ho dovuto caricarlo, circa una volta alla settimana o giù di lì, nonostante l’utilizzo per giorni di lavoro. A differenza di altri mouse wireless, che devi caricare con un dock, il cavo incluso del G903 è facile da collegare e continuare a giocare mentre carica. Di solito, trovo che eliminare il cavo mi fa sentire libero. Con altri mouse leggeri come il G903, ho trovato che la tensione del cavo può spesso influire sul movimento del mouse, un fastidio da cui sono felice di essermi liberato.

Durante i miei test, non ho riscontrato motivi di preoccupazione per le prestazioni wireless del G903. Non ho mai provato un momento di ritardo o di perdita di segnale. Ha una frequenza di polling di 1000 Hz (1ms), la stessa dei mouse da gioco cablati. Non ho avuto problemi nemmeno con il segnale del mouse sia a casa che in ufficio, e il mouse si è sempre svegliato dal risparmio energetico non appena ho messo la mia mano su di esso, senza alcun ritardo.

La mia cosa preferita del G903, però, è il suo nuovo meccanismo di clic. Logitech ha progettato una nuovo perno in metallo per fornire un clic più affidabile e coerente. È fantastico. È difficile apprezzare la differenza che fa un grande clic fino a quando non si utilizzano molti mouse affiancati, ma è possibile capire che questo perno in metallo elimina la contrazione della plastica che affligge la maggior parte dei pulsanti per mouse. Ciò significa che è possibile fare clic sul pulsante quasi ovunque e ottenere le stesse esatte prestazioni, senza esercitare pressioni maggiori o minori.

L’unica cosa che non mi piace del G903 Lightspeed è il suo prezzo, che è un po’ più alto di un mouse cablato. Ma ne vale ogni centesimo.

Nota: il G903 è una versione leggermente aggiornata del G900 originale, con una sola significativa differenza: supporta il mousepad di ricarica wireless Logitech, che è un accessorio meraviglioso, anche se costoso. Logitech ha finalmente eliminato il G900, rendendo la G903 la versione da comprare (ma se riesci a trovare un G900, puoi risparmiare qualche soldo). Per fortuna, anche il prezzo del G903 è diminuito per renderlo più accessibile.

Il miglior mouse da gioco wireless economico: E-3lue Mazer II

VEDILO SU AMAZON
  • + Migliore qualità di costruzione rispetto a mouse economici simili
  • + Nessun problema con le prestazioni wireless
  • – Solo quattro opzioni DPI
  • –  Frequenza di polling a 250Hz

È incredibile quello che venticinque dollari possono darti. Il marchio di gioco economico E-3lue produce una varietà di mouse da gioco cablati e wireless. Voglio essere chiaro qui, non consiglierei mai a nessuno comprare un mouse wireless per così poco: otterrete sicuramente un sensore molto migliore con un mouse cablato per un po’ più di soldi oppure prestazioni molto migliori, durata della batteria e software di alto livello con un mouse wireless come il Logitech G900. Ma se sei deciso su wireless e hai solo pochi dollari da spendere, il Mazer II è una buona scelta.

Il Mazer II ha quattro opzioni DPI, da 500 a 2500, una presa abbastanza comoda per la mano sinistra (anche se i materiali sono sul lato più economico) e alcuni LED sgargianti che puoi fortunatamente disattivare. I pulsanti del pollice sono ben posizionati, e c’è un pulsante DPI in alto per scegliere tra le quattro impostazioni.

Non aspettarti alcun driver con Mazer II o il tipo di prestazioni che puoi ottenere da mouse di fascia più alta. I mouse di gioco tipici offrono una velocità di polling di 1000Hz, il che significa che comunicano con il PC ogni millisecondo. Il Mazer II offre solo una frequenza di polling di 250Hz, che è ottima per la durata della batteria, ma non così grande per i tempi di risposta. Ora, noterai mai questa differenza? Dipende da quanto sei sensibile alla reattività del tuo cursore del mouse. Per la maggior parte delle persone, quei pochi millisecondi non offriranno un ritardo notevole.

Non ho mai avuto problemi di connessione con i mouse di E-3lue, ma non hanno le potenti antenne o le prestazioni dei nuovi mouse Logitech e Razer, quindi la tua esperienza potrebbe variare. Se hai tonnellate di segnali wireless che rimbalzano vicino al tuo PC, o troppa distanza tra mouse e ricevitore, potresti vedere delle interferenze. Tienilo a mente prima di comprare un mouse economico. Ma a Out of stock, cosa si può chiedere di più?

Come testiamo i mouse da gioco e altri che abbiamo testato

I mouse da gioco wireless hanno avuto una brutta reputazione per anni. Sono meno reattivi dei mouse cablati e inclini al ritardo e alle interruzioni grazie a traballanti ricevitori. Le batterie moriranno su di te nel bel mezzo di una partita. E sono più costosi. Non c’è ragione di comprarne uno.

Tranne, beh, non avere un cavo è abbastanza comodo.

Per fortuna, la maggior parte di questa saggezza comune sui mouse da gioco wireless è ormai superata. Alcuni mouse wireless sono ancora più costosi e quelli economici possono consumare le batterie nel bel mezzo di una partita o laggare grazie a un scarso ricevitore wireless. Ma i migliori mouse da gioco wireless oggi funzionano quasi indistinguibilmente da quelli cablati, senza accenni di ritardo wireless. Alcuni mouse da gioco wireless offrono persino frequenze di trasmissione di 1000Hz e sono veloci come i mouse cablati, anche se a scapito della durata della batteria.

Per testare i mouse da gioco wireless, ho messo le mani su modelli attuali di grandi nomi come Logitech, Razer e Steelseries. Ho anche perlustrato Amazon per trovare altri popolari mouse da gioco wireless, molti dei quali sono modelli economici.

Test di mouse da gioco

Ho usato ogni mouse da gioco wireless per diversi giorni, ottenendo un senso per come si sentiva nella mia mano, la presa e il materiale, e la sensazione dei suoi pulsanti. Ho prestato attenzione alla durata della batteria e alla frequenza con cui il mouse doveva essere ricaricato, se era ricaricabile.

Per i videogiochi, provo principalmente i mouse con Unreal Tournament, giocando molti round di Instagib per vedere come la mia performance si staglia contro gli altri mouse nella prova. Esamino il movimento del cursore e la reattività per lag, jitter e altri problemi.

Ho usato ogni mouse con il suo ricevitore wireless collegato alla mia tastiera o posizionato sulla mia scrivania, dandogli la migliore situazione wireless possibile. Li ho anche testati con i loro ricevitori wireless collegati alla mia torre a pochi metri di distanza con le mie gambe in mezzo, aumentando l’opportunità di ritardi e interferenze.

Concorrenti

Concorrenti

Il Logitech G903 è il miglior mouse da gioco wireless perché spunta tutte le caselline più importanti: peso leggero, grande durata della batteria, sensore estremamente preciso, incredibile sensazione di clic e software facile da usare. È un mouse migliore rispetto ad altri concorrenti più costosi.

Qui ci sono altri mouse che ho provato che non sono stati all’altezza.

Razer Lancehead

Il Lancehead è il nuovo mouse wireless di Razer, lanciato a metà del 2017, ed è un forte miglioramento rispetto ai vecchi modelli come Ouroboros. La forma imita il Deathadder, e Razer lo ha aggiornato con un sensore di 16.000 DPI (più di quello che potrebbe mai essere necessario!) E afferma che il mouse può fornire 24 ore di durata della batteria.

Durante i miei test, però, ho potuto usarlo per circa un giorno (12 ore) prima che fosse al di sotto del 10% della batteria e che necessitasse di una carica. E questo era con un tasso di polling di 500Hz, inferiore ai 1000Hz che è standard nella maggior parte dei mouse da gioco in questi giorni. Il Lancehead offre un’opzione di 1000Hz, ma ho trovato che la durata della batteria è già in difficoltà a 500Hz; Non potrei usare il mouse per due giorni senza ricaricare.

Questa è stata una delle molte frustrazioni che ho avuto con Lancehead. Generalmente, si comporta in modo spettacolare, e non ho lamentele riguardo al sensore di Razer o alla forma del mouse, il che è ottimo per chiunque cerchi un design ambidestro. Ma ho trovato che la sua superficie fa sudare la mia mano più che il materiale utilizzato da Razer per il Deathadder e il Mamba, e non mi piacciono le creste delle sue impugnature, che scavano nel mio pollice.

La mia lamentela principale, tuttavia, è con l’ultima versione del software del driver Razer Synapse v3, che ha causato diversi problemi. A un certo punto il software non è riuscito ad inviare le impostazioni del mio profilo (come il mio DPI attualmente selezionato e le opzioni di illuminazione) alla memoria interna del mouse, quindi sono stato bloccato essendo incapace di cambiare il DPI. A volte, collegando il cavo a Lancehead, Synapse ha perso la traccia del mouse e la mia capacità di modificare le sue impostazioni è scomparsa. A un certo punto, ho aggiornato il software e ha applicato una nuova impostazione DPI che avevo selezionato pochi minuti in precedenza, ma ancora non sembrava riconoscere che il mouse è stato collegato, quindi non c’era modo per me di cambiare nuovamente DPI. Un riavvio del PC alla fine ha risolto questo problema, ma i piccoli reclami si sommano. La funzione di sintonizzazione della superficie, con cui non ho mai avuto problemi, non funziona affatto o insiste sul fatto che sto muovendo il mouse troppo velocemente quando non lo tocco nemmeno.

Il Lancehead ha un sensore eccezionale e adoro la sua forma, ma i problemi con l’ultima iterazione del software Razer, la durata della batteria e il materiale della presa ne fanno un secondo classificato per il miglior mouse da gioco wireless.

Steelseries Sensei Wireless

Il cablato Steelseries Sensei Raw è un grande mouse da gioco ambidestro: piccolo, leggero ed elegantemente semplice. Il Sensei Wireless mantiene la forma ma è molto più pesante del normale Sensei a 120 grammi. Ha alcune caratteristiche potenzialmente eccezionali per un mouse da gioco wireless – fino a 8200 DPI e frequenza di polling di 1000Hz – ma non ho avuto altro che problemi con esso. Anche dopo l’aggiornamento al firmware più recente, Sensei Wireless si bloccava frequentemente mentre muovevo il cursore sullo schermo. Questo è successo dentro e fuori dai giochi ogni uno o due minuti, il che mi ha fatto desiderare di usare qualsiasi altro mouse il prima possibile.

Penso che i miei problemi con il Sensei Wireless siano stati problemi insoliti, ma anche se il mouse ha funzionato bene, sarebbe difficile raccomandarlo. È troppo costoso a $149.99, e la sua grande e pesante stazione di ricarica funge anche da brutto ornamento da scrivania. Sfortunatamente, dovrai ricaricare molto il Sensei Wireless. Steelseries dice che dura 16 ore ma se non mi ricordavo di metterlo sulla base di ricarica quando spegnevo il PC avrei inevitabilmente avuto il mouse a corto di succo il giorno successivo. Il Sensei si sente come un mouse cablato che ha funzionalità wireless integrate in esso, piuttosto che essere costruito per il wireless da zero.

Razer Ouroboros

Il Razer Ouroboros è un altro mouse da gioco wireless molto costoso a $255.69. Sembra un mouse di alta qualità: è dotato di un supporto elegante in modo che il mouse possa stare seduto mentre è in carica. I suoi pezzi laterali possono essere scambiati in modo da poterlo afferrare comodamente sia con la mano sinistra che destra. Ouroboros funziona in modalità wireless e passa alla modalità cablata quando è collegato. Sfortunatamente, tutto ciò aggiunge a un mouse che da più importanza alla forma rispetto alla funzione.

L’installazione della singola batteria AA di Ouroboros richiede la rimozione di una parte del mouse con un cacciavite Razer incluso nella confezione. Ho anche scoperto che, nonostante i problemi con le opzioni di risparmio energetico nei driver di Ouroboros, la batteria non durava a lungo. Razer sostiene 12 ore di gioco continuo e afferma che puoi sempre “scambiare la batteria a caldo”. Non credo che usare un piccolo cacciavite per rimuovere un pannello e accedere a un portello costituisca uno scambio a caldo. Ho regolarmente avuto la batteria scarica durante l’uso anche quando il mouse era impostato sulla frequenza minima di 125Hz.

L’Ouroboros può segnalare fino a 1000Hz, il che è insolito per un mouse wireless. In pratica, non potrei discernere una differenza tra 500Hz e 1000Hz, ma è un’opzione che alcuni giocatori apprezzeranno. Sfortunatamente, giocare con l’Ourboros non mi è mai sembrato giusto. È un mouse pesante a 140 grammi, e mentre scivola molto bene, ha anche un profilo molto piatto che non è mai stato abbastanza comodo per me. Ho testare l’Ouroboros in Unreal Tournament e ho giocato male nella maggior parte dei miei incontri. Dopo aver perso una mezza dozzina, sono passato al Logitech G602 e ho immediatamente visto una differenza. Per quanto ne so, non c’è stato alcun ritardo o latenza ma la mia esperienza di gioco non mi è mai sembrata buona.

Razer Naga Epic Chroma

Dopo aver passato del tempo con il mouse Razer Naga Epic Chroma come mouse per uso quotidiano, sono tornato ad avere la stessa sensazione che provavo per la versione cablata: è un buon mouse per i giocatori che vogliono tanti pulsanti del pollice, ma non ideale per molto altro. È un po’ corto e tozzo, e i suoi 12 pulsanti del pollice sono difficili da distinguere nel bel mezzo di un gioco intenso. Basato sulla sua forma del corpo, è costruito per una presa più piatta e più rilassata adatta agli MMO, ma non lo consiglierei a giocatori di MOBA o sparatutto.

Il wireless Naga Epic utilizza un sensore che scala fino a 8200 DPI, e come l’Ouroboros il Naga può gestire una frequenza di polling di 1000Hz. Questo è un bel vantaggio che la maggior parte dei mouse da gioco wireless non offrono, anche se drena più velocemente la durata della batteria (rispetto a 500Hz) per una riduzione della latenza che la maggior parte di noi non noterà mai.

Mad Catz R.A.T. 9

Il Mad Catz R.A.T. 9 è un mouse confuso. È quasi impossibile da raccomandare sul prezzo da solo, Check on Amazon. Ma alcuni aspetti importanti del suo design aiutano a giustificare questo prezzo: due batterie ricaricabili che possono essere sostituite in pochi secondi, un palm rest estensibile che ti aiuta a tenere il mouse in mano e alcune altre intelligenti scelte ingegneristiche. Ma poi ci sono i problemi: un pulsante di accensione così spugnoso che è difficile dire se è acceso o spento, un compartimento della batteria che sembra scattare in posizione prima di farlo realmente. Pensavo che il mio R.A.T. 9 fosse un disastro per quasi un’ora, ma la batteria apparentemente non era completamente al suo posto. Il software è inoltre privo di alcune informazioni chiave.

Il modello lucido raccoglie rapidamente il grasso delle dita, quindi consiglierei queelo opaco. Ma è difficile per me raccomandarne uno a causa del prezzo e di un altro aspetto sfortunato del mouse: il suo sensore. Il sensore Philips Twin-Eye è notoriamente schizzinoso. Se ottieni un R.A.T. 9, dovrai essere pronto a trovare un mousepad che funzioni bene con il suo sensore schizzinoso. Il R.A.T 9 è un mouse fantastico, ma non ha senso preferirlo su un mouse con una migliore durata della batteria, un sensore più affidabile e un software migliore che costa quasi un terzo del prezzo.

E-Blue Mazer Type R

C’è un pasticcio confuso sui mouse E-Blue su Amazon, con leggere differenze tra i modelli che sono difficili da definire. Tutti usano la stessa forma del corpo, con una varietà di materiale plastico e sensori. Il Type R, che ho usato, è sorprendentemente ottimo per $26.95. Dispone di quattro opzioni DPI, 500/1000/1750/2500, una coppia di pulsanti per i pollici ben posizionati e una rotella di scorrimento di grandi dimensioni che si adatta alla normale navigazione sul Web e all’utilizzo generale.

Il Type R è piuttosto pesante a 140 grammi con due batterie AA, e non è sicuramente un mouse premium. Mentre la rotella di scorrimento si sente bene, è solo leggermente intaccata, rendendo difficile lo scorrimento preciso nei giochi intensi. Utilizza una plastica lucida che raccoglie facilmente il grasso delle dita e, naturalmente, non esiste un software specifico per il mouse. Se non ti piacciono le opzioni DPI, dovrai regolare la sensibilità in-game. Durante i giochi, ho preferito la sensazione del più leggero, leggermente più piccolo E-Blue Mazer II, che è un mouse ancora più economico. Entrambi mancano delle caratteristiche dei più costosi mouse ma a $26.95 è un mouse molto migliore di quanto mi aspettassi.

MPOW Dragon Slayer

Uno dei tanti mouse da gioco wireless economici su Amazon è sorprendentemente decente per i soldi. Il sensore supporta i DPI da 1000/1600/2400/4000, il feedback dei clic sembra buono e ha persino un interruttore per regolare la frequenza di polling da 250 a 500Hz. Grandi caratteristiche per un mouse economico, ma non mi sono mai abituato a Dragon Slayer durante i giochi. Ha un corpo molto largo e un pulsante accanto al tasto sinistro del mouse con una terribile azione pastone di click.

L’MPOW Dragon Slayer è nel complesso simile al Mazer Type R. Io ti consiglio il più economico E-Blue Mazer II.

Easterntimestech Redragon M620

Questo mouse sembra ed è economico. Plastica fragile che sembra spezzarsi se si stringe un po’ troppo forte. Le impugnature non si sentono bene, e nemmeno la rotellina del mouse. Inoltre non ha luci, nessuna indicazione del DPI, nessun pulsante on/off. Considerando che ottieni tutte queste cose con E-Blue Mazer II, che costa poco più, non c’è motivo di considerare l’M620.

Easterntimes Tech X-08

Questo mouse ha, semplicemente, la peggiore sensazione di clic di qualsiasi mouse che abbia mai usato o toccato. È disgustosamente morbido e gommoso. È così brutto che spesso non sembra che stia facendo clic, anche se lo fa. Credo. A suo merito, il wireless 2.4GHz sembra funzionare bene, e le prese sui lati sono decenti, ma si sentono rapidamente untuose. Questo è un mouse che funziona, ma l’unica ragione per comprarlo è per apprezzare quanto sia meglio ogni altro mouse che tu abbia mai toccato. Toccando l’X-08 è come guardare Transformers 4 e rendersi conto che, sì, questi film possono effettivamente peggiorare mentre ti mancherà il tuo vecchio mouse da gioco nel modo in cui ti manca Shia LaBeouf e i suoi stupidi genitori. Non sapevi che un film potesse farti desiderare Shia LaBeouf, ma almeno i suoi film avevano un po’ di anima.

Questo mouse fa schifo, ma non è così male come Transformers 4.

Articolo aggiornato il 17 giugno 2018: Abbiamo controllato la nostra lista, e questo è ancora il miglior wireless gaming mouse.

FONTEPC Gamer
Effemeride.it è progettato per far emergere le raccomandazioni più utili e specialistiche per le cose da acquistare attraverso il vasto panorama dell'e-commerce. Supportiamo i lettori con migliaia di ore di rapporti e test per aiutarvi a trovare ciò di cui avete bisogno per vivere una vita migliore. Voi ci sostenete attraverso i nostri link, selezionati in modo indipendente, che possono farci guadagnare una piccola commissione ogni volta che comprate qualcosa. Aggiorniamo i link quando possibile, ma tieni presente che le offerte possono scadere e tutti i prezzi sono soggetti a modifiche. Per non comprare mai più spazzatura e rimanere sempre aggiornato, segui Effemeride.it su Twitter e Facebook. Per recensioni sui prodotti, idee regalo e offerte più recenti, iscriviti al Blog oppure alla nostra Newsletter tramite e-mail. Puoi scegliere di cancellarti in qualsiasi momento.

Dicci cosa ne pensi