Logitech G502 Lightspeed recensione: costosa eccellenza

E' difficile immaginare un mouse migliore di questo

29
Disclaimer: In qualità di Affiliato Amazon io ricevo un guadagno dagli acquisti idonei.

Pro

  • 11 pulsanti
  • Eccellente design
  • Regolazione del peso
  • Wireless senza latenza
  • Capacità di ricarica wireless
  • Grande durata della batteria

Contro

  • Costoso
  • Solo per destrimani

A volte non si possono battere i classici. Ma puoi riimmaginarli. Logitech ha preso uno dei mouse da gioco più amati dell’azienda (G502 – EUR 59,99) e lo ha reso più leggero, veloce e wireless. Questo G502 Lightspeed da EUR 149,99 ha tutto, persino il supporto per il mouse pad PowerPlay e l’illuminazione RGB.

Design

Logitech G502 Lightspeed Design

Se hai usato il G502 originale o il G502 HERO, allora hai già una buona idea di cosa aspettarti. Il look del mouse non si è evoluto molto da quando è stato rilasciato per la prima volta nel 2014 e per una buona ragione. Il G502 è il mouse da gioco più popolare dell’azienda. Pertanto questa versione porta molti aggiornamenti interni lasciando invariato il design esterno.

Il G502 è un mouse splendidamente angolare che fonde curve eleganti con tocchi di lucentezza contro il guscio opaco. Dona al mouse un look futuristico da Cyberpunk 2077. La sua ergonomia si sente simile al mio amato Logitech MX Master 2S (EUR 69,99), che uso ogni giorno al lavoro, ma il corpo leggermente più stretto gli permette di funzionare bene sia per i giocatori con una presa a palmo sia ad artiglio. Non avendo mai usato il G502 originale, sono rimasto colpito da quanto confortevole e naturale si sentiva nella mia mano. Un buon mouse dovrebbe sentirsi come un’estensione di te stesso e questo è l’esempio perfetto di come si fa, almeno per le mie mani di medie dimensioni.

I giocatori con la presa a punta delle dita potrebbero trovarlo un po’ troppo pesante, però. Con 114g, è 7g più leggero rispetto al G502 HERO, ma lo stesso uno dei più pesanti della linea G di Logitech. Il Logitech G903 Lightspeed ad esempio, è 4g più leggero. Detto questo offre una bella alternativa alla tendenza attuale di mouse dal peso sotto i 100g. Puoi persino personalizzarlo per farlo più pesante di altri 14 g inserendo i pesi opzionali in uno scomparto nascosto che circonda il sensore (10g se si utilizza PowerPlay).

Mentre i mouse leggeri come il G Pro Wireless (80g) hanno un certo fascino, personalmente ho trovato il G502 Lightspeed quasi perfetto per i miei gusti. È abbastanza leggero da scivolare senza sforzo, ma abbastanza pesante da offrire un controllo eccellente.

Il mouse dispone di un totale di 11 pulsanti programmabili. A parte il clic sinistro, destro e centrale, altri due sono posizionati a sinistra del dito indice. La rotellina del mouse si inclina a sinistra e a destra per altri due input e dietro c’è un altro pulsante programmabile. Per prima cosa l’ho scambiato per un selettore DPI (come sul G502 HERO) ma premendolo mostra il livello della batteria attraverso tre spie lungo il lato sinistro. Sotto queste luci ci sono i pulsanti Avanti e Indietro e un pulsante Sniper, che abbasserà il DPI finché viene tenuto, il che è stato ottimo per allineare i colpi a lunga distanza in PUBG.

Prestazioni

Logitech G502 Lightspeed Prestazioni

Con 11 pulsanti programmabili, il G502 Lightspeed è perfetto per qualsiasi gioco. Ha il fattore di forma di base per uno sparatutto in prima persona, e ha funzionato alla grande quando ho giocato a Overwatch. E’ stato veloce e reattivo, e il pulsante Sniper mi ha permesso di prendere la mira in modo facile e preciso. Quei pulsanti extra lungo il lato possono invece essere personalizzati per gli MMO.

Il sensore HERO da 16.000 DPI e il tasso di polling di 1.000Hz offrono un sacco di opzioni per i giocatori, e lo rendono ideale sia per i sparatutto che per i giochi di strategia.

E anche se non ho notato alcun ritardo durante l’utilizzo di Lightspeed, è sempre possibile collegare il cavo se siete preoccupati per questo tipo di cose.

Lightspeed

Logitech G502 Lightspeed Lightspeed

Il G502 Lightspeed utilizza la nuova tecnologia wireless di Logitech che consente un ritardo sotto il millisecondo. Anche quando si spinge il sensore al massimo dei 16.000 DPI e a un tasso di polling di 1.000Hz, non ho riscontrato alcuna latenza.

Inoltre, Logitech stima che il mouse possa durare fino a 48 ore tra una ricarica e l’altra. Questo è possibile se si spegne l’illuminazione e si ricorda di disattivarlo tra una sessione e l’altra, a meno che non si utilizzi PowerPlay, nel qual caso non sarà necessario caricare il mouse.

L’esperienza wireless si sente infatti davvero completa quando si abbina il G502 Lightspeed con il pad di ricarica PowerPlay. Non solo non devi preoccuparti della ricarica, ma il pad funge da ricevitore per il segnale Lightspeed, in modo da poter scollegare l’adattatore e liberare la porta USB. Tutto si collega in un istante. In breve, Lightspeed ti permette di stare tranquillo riguardo a tutti i problemi che l’utilizzo di un mouse wireless normalmente aggiunge alla configurazione del tuo PC.

G Hub

Logitech G502 Lightspeed G Hub

Il software di configurazione di Logitech è uno dei miei preferiti. Ha un bell’aspetto ed è facile da usare. Logitech G Hub consente agli utenti di personalizzare il DPI (100-16.000), controllare la retroilluminazione e programmare tutti i pulsanti del mouse. Il software è abbastanza semplice e puoi anche programmare un set secondario di comandi noti come G-Shift. Avrai accesso a questi ogni volta che tieni premuto un pulsante a tua scelta (il pulsante cecchino è ideale per questo).

Puoi anche memorizzare tutti i profili che vuoi, che possono essere organizzati e impostati per attivarli quando avvii un gioco o un’app specifici. È inoltre possibile memorizzare cinque profili nella memoria integrata del mouse in modo da poterli usare con altri dispositivi.

Giochi

Logitech G502 Lightspeed Giochi

Il G502 Lightspeed si è esibito in modo impeccabile nei giochi. Grazie alla grande quantità di pulsanti il Lightspeed è un mouse molto versatile adatto a qualsiasi genere di gioco. Come tale, ho testato il gioco con PUBG, Battlefield V, The Witcher 3 e World of Warcraft.

Anche se il mouse ha funzionato alla grande in ogni gioco, sembra davvero brillare ai sparatutto in prima persona. In PUBG, il pulsante Sniper è stato davvero utile mentre allineavo i colpi a lunga distanza.

In Battlefield V, vale tutto quello detto prima, ma il ritmo più veloce e la fluidità del gioco hanno davvero beneficiato del movimento liscio di questo mouse. La combinazione di peso, bilanciamento ed ergonomia fanno sentire il mouse come un’estensione del mio braccio. Mi sentivo più preciso di quanto fossi usando il mio G PRO Wireless (che considero ancora un mouse eccellente) ma il G502 mi faceva sentire più in controllo.

In The Witcher 3, la precisione è meno importante, ma i pulsanti in più si sono dimostrati molto utili. Il G502 mi ha permesso di creare uno schema di controlli da combattimento molto naturale e mi sono rimasti anche tasti inutilizzati a cui ho abbinato abilità non da combattimento come richiamare il mio cavallo.

Infine, ho caricato World of Warcraft. Nel corso degli anni, il gioco ha semplificato il suo sistema di abilità e sono rimasto sorpreso di vedere che ho potuto mappare quasi tutte le abilità del mio mago ai pulsanti del mouse.

Verdetto

E’ difficile trovare qualcosa di sbagliato con il Logitech G502 Lightspeed, a parte il prezzo. Il design classico è ergonomico e confortevole, il peso è regolabile e, naturalmente, è wireless. Ha una lunga durata della batteria e se hai un tappetino di ricarica PowerPlay, non dovrai mai preoccuparti di ricaricarlo.

Tuttavia EUR 149,99 sono molti da spendere per un mouse. E se vuoi anche il tappetino di ricarica wireless ti serviranno altri EUR 89,99. Corsair Ironclaw RGB Wireless, per esempio, costa EUR 91,00, e Razer Mamba Wireless EUR 84,99.

Per coloro che non riescono a giustificare il prezzo, ma desiderano tutto quello che il G502 Lightspeed porta sul tavolo da gioco, tenete d’occhio le svendite. Le periferiche Logitech sono spesso in vendita a sconti sostanziali.

Leggi anche: MIGLIORI MOUSE DA GIOCO

Se ti è piaciuto questo articolo, allora ti pregiamo di iscriverti al nostro Canale YouTube. Puoi trovarci anche su Facebook e Twitter.
RASSEGNA PANORAMICA
PUNTEGGIO
Articolo precedenteRazer DeathAdder Elite recensione
Articolo successivoLogitech G502 Proteus Spectrum recensione: è questo il mouse da gioco definitivo?
Effemeride.it è progettato per far emergere le raccomandazioni più utili e specialistiche per le cose da acquistare attraverso il vasto panorama dell'e-commerce. Supportiamo i lettori con migliaia di ore di rapporti e test per aiutarvi a trovare ciò di cui avete bisogno per vivere una vita migliore. Voi ci sostenete attraverso i nostri link, selezionati in modo indipendente, che possono farci guadagnare una piccola commissione ogni volta che comprate qualcosa. Aggiorniamo i link quando possibile, ma tieni presente che le offerte possono scadere e tutti i prezzi sono soggetti a modifiche. Per non comprare mai più spazzatura e rimanere sempre aggiornato, segui Effemeride.it su Facebook e Twitter. E non dimenticare di iscriverti al nostro Canale YouTube! Per recensioni sui prodotti, idee regalo e offerte più recenti iscriviti al Blog oppure alla nostra Newsletter tramite e-mail. Puoi scegliere di cancellarti in qualsiasi momento.

Dicci cosa ne pensi