Recensione di Apple iPhone XR: l’iPhone col miglior valore di sempre

0
12
Disclaimer: Effemeride.it può guadagnare una piccola commissione per le vendite dai link su questo post attraverso programmi di affiliazione.

Il Buono: il meno costoso iPhone XR offre la maggior parte delle funzioni di iPhone X e XS, tra cui un eccellente schermo grande in un corpo confortevole, prestazioni rapide, Face ID e ricarica wireless, e una fotocamera che è per lo più buona come quella sull’iPhone XS.

Il Cattivo: la fotocamera posteriore singola dell’iPhone XR è priva di zoom ottico e ha una limitata modalità verticale. Il suo schermo LCD, anche se grande, luminoso e vivido, è ancora un passo indietro del OLED sull’iPhone XS.

Il Verdetto: l’iPhone XR è il miglior iPhone per il prezzo, offrendo la maggior parte dei vantaggi dell’iPhone XS per centinaia di euro in meno.

Vivo con l’iPhone XR (EUR 824,00) ormai da quasi una settimana, e posso dire questo: se stai cercando un ottimo iPhone che costa molto meno di mille euro, tuffati subito. Questo è l’iPhone che stai cercando. (Quando ho recensito l’iPhone XS (EUR 954,00) un mese fa, ti ho detto che dovresti aspettare prima di acquistarlo. Sono felice di averlo fatto.)

Con l’iPhone XR, Apple ha creato un iPhone che offre il 95% dell’esperienza iPhone XS al 75% del costo. Sì, ci sono dei compromessi: lo schermo e la fotocamera fanno piccoli passi indietro rispetto ai modelli XS, insieme a qualche altra caratteristica che si è tagliata. Ma usando l’XR per quasi una settimana dopo aver vissuto con l’XS, l’unica caratteristica che mi mancava veramente era il teleobiettivo della fotocamera posteriore.

Oh! E l’iPhone XR apporta alcuni miglioramenti ai suoi fratelli più costosi. Il suo schermo è più grande del XS (6,1 contro 5,8 pollici), è disponibile in una gamma più ampia di colori divertenti, e mentre sto ancora finalizzando i test della batteria, finora la durata arriva tranquillamente a un giorno.

Vorrei lo stesso che Apple avesse introdotto un telefono ancora meno costoso. Nessuno chiama questo telefono “economico”, ma l’XR costa lo stesso notevolmente meno dell’iPhone XS.

Detto questo, scegliete la versione da 128GB. Apple ha infine incluso un livello di archiviazione medio, invece di saltare direttamente dai 64GB (molti, ma non abbastanza) ai 256GB (più di quanto la maggior parte delle persone abbia bisogno, a meno che non girino una tonnellata di video). Non sarai in grado di aumentare lo spazio di archiviazione in un secondo momento, quindi vale i soldi extra.

Fotocamera: Quasi la stessa di XS

Fotocamera Quasi la stessa di XS

Apple ha messo lo stesso sensore della fotocamera e quasi tutti gli stessi obiettivi sull’iPhone XR come ha fatto su XS e XS Max (EUR 1.210,00). La fotocamera TrueDepth frontale è la stessa: ho scattato foto ritratto dall’aspetto fantastico ed è meglio di quella dell’iPhone 8. La singola fotocamera posteriore è grandangolare, lo stesso obiettivo grandangolare del XS. Gli scatti HDR intelligenti e le foto di tutti i giorni sono uguali.

Black Friday 2018 è il 23 Novembre

Nell'attesa dai un'occhiata alle offerte QUI.

Attenzione: Anche quest'anno Amazon.it festeggia il Black Friday con sconti fino al 96%!

Controlla le offerte e salva i prodotti nel tuo carrello così sarai pronto di acquistare per primo. Ti ricordiamo che molte offerte hanno una durata che può variare da poche ore ad alcuni giorni oppure sono valide solo fino a esaurimento scorte.

 

La vera differenza è che questo telefono non ha il teleobiettivo posteriore. Questo influisce sulle foto in due modi: niente zoom ottico 2x o livelli aggiuntivi di zoom digitale; e niente foto in modalità Ritratto migliorate col teleobiettivo. Anche l’XR può scattare foto Ritratto, ma i risultati sono diversi.

Non avere uno zoom ottico 2x mi ha infastidito più di quanto pensassi. Ho scoperto che contavo molto su quel 2x per inquadrare bene i primi piani. Fa anche la differenza quanto zoomi su oggetti lontani.

Questo non significa che la modalità Ritratto sia completamente assente dal XR. Apple ha preso una pagina dal libro di Google e ha fornito gli effetti di modalità ritratto con un unico obiettivo tramite software. Gli effetti funzionano davvero, ma sono diversi da come l’XS fa i suoi ritratti.

La sfocatura bokeh simulata della modalità grandangolare è più sottile che con gli iPhone X (EUR 849,00) e XS. E poi le foto appaiono più lontane dal soggetto, richiedendoti di avvicinarti, poiché non c’è uno zoom digitale in modalità Ritratto.

I volti finiscono per sembrare un po’ più distorti. Tuttavia, possono sembrare più dettagliati in condizioni di scarsa illuminazione rispetto al X e XS.

Anche se gli effetti possono essere un po’ più sottili rispetto all’iPhone XS, non ho mai avuto errori quando scattato una foto a una persona. E, una volta che ho imparato i suoi limiti, ha finito per produrre dei risultati davvero belli.

L’iPhone XR consente di regolare l’effetto bokeh e alcuni altri effetti di Ritratto Lighting dopo lo scatto, proprio come sugli iPhone X e XS.

E… gli effetti della modalità Ritratto dell’iPhone XR funzionano solo sulle persone.

L’Intelligenza Artificiale di Apple richiede la presenza di una persona. Se non «vede» una persona, non si attiva affatto la modalità Ritratto. Ho provato con persone, manichini, foto, sculture di persone, animali e cose come frutta e fiori. Occasionalmente, la modalità ritratto della fotocamera è stata ingannata da una testa di manichino o dalla scultura di un volto, o da un poster da parete con volti di attori.

Dimensioni: La giusta misura

Dimensione La giusta misura

Ammiro gli iPhone plus-size di Apple, ma non mi è mai piaciuto tenerli in mano. Questo è ciò che ha reso grande l’iPhone X: ha “stretto” quel grande schermo in una forma più piccola.

L’XR non ha le dimensioni di XS o XS Max. Si pone proprio in mezzo, e quella taglia media sembra molto più comoda da tenere in mano rispetto al XS Max. E’ più facile da usare rispetto ai telefoni Plus e Max. Se sei un fan dei telefoni più piccoli, sarà troppo grande per te, ma l’XR è comunque più piccolo della maggior parte dei telefoni premium a schermo grande, tra cui Samsung Galaxy S9 Plus (EUR 557,99) e Google Pixel 3 XL.

Display: LCD va bene

Display LCD va bene

A prima vista, lo schermo da 6,1 pollici dell’iPhone XR sembra identico a quello dell’iPhone XS, ad eccezione della sua dimensione. Ha una tacca in alto, angoli curvi e un rapporto di aspetto di 19.5:9. Ma metti i telefoni fianco a fianco, e vedrai delle differenze. Le cornici intorno al display sono un po’ più grandi. Scorrere e interagire con l’XR, tuttavia, è altrettanto reattivo come sullo schermo OLED degli iPhone X, XS e XS Max.

Sì, anche la tecnologia dello schermo è diversa. Sulla carta, l’LCD dell’iPhone XR è altrettanto luminoso come lo schermo OLED sul XS – ben 625 nits, secondo Apple. Ma non sembra sempre così vibrante agli occhi. Fianco a fianco, l’XR sembra meno luminoso, con i bianchi non abbastanza bianchi, e i livelli neri ovviamente non alla pari di OLED. Se si sta confrontando fianco a fianco, si noterà la superiorità del OLED, ma nell’uso quotidiano, non ci ho mai fatto caso. I colori sembrano eccellenti, e il display sembra migliore dell’iPhone 8, e buono come quello dei recenti iPad.

Tecnicamente il display ha una risoluzione inferiore rispetto al display «Super Retina» del XS. (L’XS ha una risoluzione di 2.436×1.125 pixel e 458 ppi, mentre l’XR ha una risoluzione di 1.792×828 pixel e 326 ppi, la stessa densità di pixel dell’iPhone 8). Il mio occhio non riesce a percepire la differenza. Tutte le app che ho scaricato appaiono superbe nella nuova dimensione del display.

Altre note sul display:

Niente HDR significa qualche dettaglio mancante. Ho guardato Blade Runner 2049 sugli iPhone XS e XR, e la differenza è distinta: le zone più scure delle stanze, o le pieghe della giacca di Harrison Ford, non avevano gli stessi dettagli sul telefono più economico. I video ad alto contrasto non saranno così buoni sull’XR.

Il supporto per app «split view» è anche qui. Gira l’XR sul lato e otterrai la modalità split-view in stile iPad, disponibile su alcuni iPhone più grandi, ma non sul iPhone XS. Il problema è che non ci sono molte applicazioni che la supportano per il multitasking – solo Mail, Note e poche altre.

Anche gli altoparlanti si sentono fantastici. I due altoparlanti frontali sono molto rumorosi e forniscono un suono pulito senza distorsioni.

Addio 3D Touch

Addio 3D Touch

L’iPhone XR non ha la funzione 3D Touch. Ma dal momento che 3D Touch si è sempre sentito poco utilizzato sull’iPhone, la sua assenza qui non è una perdita enorme.

Prestazioni e durata della batteria

L’iPhone XR utilizza lo stesso processore A12 Bionic dell’iPhone XS, che aggiunge modesti aumenti di velocità nell’uso quotidiano rispetto ai telefoni dello scorso anno, ma anche incrementi grafici molto più impressionanti – i primi benchmark mostrano il 50% di guadagno promesso da Apple. Gli iPhone di quest’anno hanno processori che promettono potenziamenti molto più grandi per le funzioni guidate dall’intelligenza artificiale, tra cui la maggior parte degli effetti della fotocamera elencati sopra, ma percepirli nelle prestazioni di app e giochi è praticamente impossibile.

La batteria è dove l’iPhone XR brilla davvero. Ho ricaricato completamente l’XR ogni notte e l’ho usato dalla mattina seguente per un sacco di foto, video, giochi, streaming video, musica, lettura e tutto il resto, e non ho sentito la necessità di ricaricarlo a metà giornata – come faccio di solito con gli altri iPhone.

Altre caratteristiche degne di nota

I colori sono belli. La mia unità di recensione era bianca, ma gli iPhone colorati – blu, corallo, rosso e giallo brillante – sembrano allegri e ben fatti.

Sì, è resistente all’acqua. L’XR può durare fino a 30 minuti sommerso in 1 metro di acqua, secondo Apple. Attenzione però, Apple dice che devi lasciar asciugare il telefono per 5 ore prima di utilizzare la ricarica Lightning.

Vetro durevole, ma non altrettanto resistente come l’iPhone XS. Anche in questo caso, secondo le affermazioni di Apple, il vetro frontale è forte come quello dell’XS, mentre il vetro posteriore è «migliore di quello dell’iPhone X», ma non così forte come quello che ha l’XS.

Supporto Dual-SIM. L’attuale generazione di iPhone (XS, XS Max e XR) è dual-SIM ready, ma non fino a quando non arriva un aggiornamento software, probabilmente iOS 12.1. Una scheda SIM fisica più una eSiM (configurate nelle impostazioni del telefono) ti permetteranno di avere due numeri su un singolo telefono.

Ricarica wireless. L’XR funziona con accessori di ricarica contactless supportati da Qi. Apple dice che le bobine ridisegnate sui nuovi iPhone nel 2018 dovrebbero essere ricaricate in modo più affidabile e leggermente più veloce, ma sono ancora abilitate fino a 7,5 watt, mentre molti telefoni Android possono ricaricarsi più velocemente.

A proposito, l’XR è abilitato alla ricarica rapida tramite un adattatore USB-C-a-Lightning, ma Apple include ancora solo un adattatore da 5 watt e un cavo Lightning, che carica il telefono piuttosto lentamente. Compra un adattatore di carica per iPad da 12 watt per una spinta significativa.

Nessun jack per cuffie. In più Apple non include un adattatore Lightning-a-3,5mm nella confezione.

Una scelta obbligata

Non sono stato così entusiasta di un modello di iPhone da anni. L’iPhone XR (EUR 824,00) è costruito per essere il miglior telefono di tutti i giorni della linea Apple. L’iPhone XR è l’auto sensata che ti da un buon chilometraggio, ma con un motore sovralimentato sotto il cofano e uno spoiler sobrio sopra il bagagliaio. Ha buone dimensioni ed è quasi un telefono perfetto per il suo prezzo.

Che mi dici dei modelli XS? Tecnicamente, sono di prim’ordine. Hanno fantastici schermi OLED, corpi in acciaio leggermente più eleganti, e quelle doppie fotocamere posteriori, che aggiungono quel bel teleobiettivo. Ma sono scelte di lusso. Auto da mostra. Se i soldi non fossero un problema, certo, sceglierei l’iPhone XS. Ma per la maggior parte di noi, l’XR è la strada giusta. Non è un iPhone economico – prendi un iPhone 7 (EUR 389,99) o 8 (EUR 488,90) per questo. Ma l’iPhone XR è l’iPhone che consiglio alla maggior parte delle persone.

Guida rapida all’acquisto

Se hai un iPhone XS (EUR 954,00) o XS Max (EUR 1.210,00): stai bene, ovviamente, e tecnicamente hai il telefono migliore (tranne per la durata della batteria).

Se hai un iPhone X (EUR 849,00): Resta con l’X. I guadagni di prestazioni non sono così grandi, e perderai la fotocamera teleobiettivo. E il display OLED del X è migliore. (Ma la durata della batteria del XR è più buona.)

Se disponi di un iPhone 8 (EUR 488,90): ci sono abbastanza modifiche per meritare un aggiornamento, e le dimensioni dello schermo e i guadagni della batteria sono benvenuti. Personalmente non cambierei.

Se hai un iPhone 8 Plus (EUR 683,50): Resta con il Plus. Dimensioni, schermo e batteria sono simili, anche se l’XR è migliore… ma le fotocamere del 8 Plus sono ancora grandi.

Se hai un iPhone ancora più vecchio: l’XR è il punto di partenza per un aggiornamento. Velocità, qualità delle foto e dimensioni dello schermo sembreranno un salto quantico in avanti. Scegli l’XS se vuoi la migliore fotocamera per iPhone (con zoom ottico e foto Ritratto senza compromessi), e considera l’iPhone XS Max se vuoi anche lo schermo più grande. Ma sappiate che pagherete un enorme premio in entrambi i casi.

Se stai cercando un telefono economico di tipo SE: Prendi un SE (EUR 168,00) o prendi l’iPhone 7 (EUR 389,99), o tieni duro per un possibile SE nuovo il prossimo anno.

Se sei indeciso tra iPhone e Android: Il Google Pixel 3 XL sembra un confronto quasi diretto, dal momento che entrambi i telefoni hanno una sensazione di design pulito, prezzo simile ed entrambi hanno fotocamere posteriori singole. La fotocamera posteriore di Pixel 3 XL è più ottimizzata per un miglior zoom digitale e scatti in condizioni di scarsa illuminazione e dispone di una fotocamera frontale grandangolare per i selfie. Se ti va bene Android, è la tua scommessa migliore. (Ma gli acquirenti Android dovrebbero aspettare qualche giorno per l’imminente uscita del OnePlus 6T.)

Se ti è piaciuto questo articolo, allora ti pregiamo di iscriverti al nostro Canale YouTube. Puoi trovarci anche su Twitter e Facebook.
FONTECNET
Effemeride.it è progettato per far emergere le raccomandazioni più utili e specialistiche per le cose da acquistare attraverso il vasto panorama dell'e-commerce. Supportiamo i lettori con migliaia di ore di rapporti e test per aiutarvi a trovare ciò di cui avete bisogno per vivere una vita migliore. Voi ci sostenete attraverso i nostri link, selezionati in modo indipendente, che possono farci guadagnare una piccola commissione ogni volta che comprate qualcosa. Aggiorniamo i link quando possibile, ma tieni presente che le offerte possono scadere e tutti i prezzi sono soggetti a modifiche. Per non comprare mai più spazzatura e rimanere sempre aggiornato, segui Effemeride.it su Twitter e Facebook. E non dimenticare di iscriverti al nostro Canale YouTube! Per recensioni sui prodotti, idee regalo e offerte più recenti, iscriviti al Blog oppure alla nostra Newsletter tramite e-mail. Puoi scegliere di cancellarti in qualsiasi momento.

Dicci cosa ne pensi