Disclaimer: In qualità di Affiliato Amazon io ricevo un guadagno dagli acquisti idonei.

PRO

  • Suono forte
  • Supporto HDMI 2.1
  • Design grazioso e sottile
  • Ottimo prezzo per un OLED
  • Ottima qualità dell’immagine
  • Angoli di visione quasi perfetti
  • Eccezionale consegna dei colori
  • Eccellente upscaling dei contenuti
  • Eccellente gestione del movimento
  • Superbi livelli di nero, contrasto e precisione di regolazione
  • Enorme lista di servizi, funzioni e caratteristiche intelligenti

CONTRO

  • Menu contorti
  • Audio mediocre
  • Piccolo rischio di burn-in
  • Nessun supporto HDR10+
  • La luminosità HDR è nella media
  • Elaborazione più debole rispetto agli altri OLED

E’ molto comune quando le persone sentono il nome OLED pensare a modelli TV premium con disegni di fantasia e prezzi elevati e anche se questo tende ad essere vero in una certa misura, non è completamente preciso. LG vuole rendere OLED più accessibile per consentire ai consumatori più occasionali di abbracciare questa tecnologia ed è per questo che la necessità di un modello economico era importante. E qui che entra in scena l’LG OLED B9 (55”: EUR 1.169,00, 65”: EUR 1.869,35).

Tutti i televisori OLED del 2019 condividono alcune caratteristiche comuni e questo vale anche per l’LG OLED B9 che ha esattamente lo stesso pannello del resto della serie. Ciò significa che otteniamo gli stessi livelli di nero inchiostro, precisione di illuminazione e gli angoli di visione estremamente ampi che sono caratteristici delle TV OLED. Il B9 è l’unico OLED di LG 2019 che viene fornito con il nuovo processore a7 Gen-2 invece della variante a9 degli altri, il che significa minore qualità dell’immagine e dell’audio. Tuttavia ottiene lo stesso il supporto per HDMI 2.1 che è nuovo per quest’anno e l’aggiornata versione di WebOS 4.5.

Il costo contenuto è l’obiettivo principale di questo modello e LG è riuscito a creare un televisore che avrebbe mantenuto le caratteristiche di OLED ma offrirle in un pacchetto più conveniente cercando di tagliare alcuni angoli in aree che non avrebbero influenzato la qualità generale in un modo importante.

LG OLED B9 – Design

LG OLED B9 – Design

Il B9 ci ricorda molto il B8 (55”: EUR 1.249,00, 65”: EUR 1.936,83) dell’anno scorso in quanto i due sono molto simili tra loro. Essendo un OLED mantiene alcune caratteristiche classiche come il design sottile e i bordi piccoli, mentre il cambiamento più evidente sembra essere lo stand.

Per quanto riguarda il corpo principale del televisore abbiamo il solito design con la metà superiore che è estremamente sottile mentre la metà inferiore è un po’ più pronunciata siccome include l’alloggiamento che ospita l’elettronica, il sistema audio e gli ingressi. Comunque sia anche questa parte è relativamente sottile in quanto misura solo 47mm, il che rende l’LG OLED B9 ottimo sia per il posizionamento su mobili che per il montaggio a parete. Non dimenticare che nonostante questo modello è il più economico tra le offerte OLED 2019, viene comunque considerato un modello premium.

Parlando di connessioni, l’LG OLED B9 segue lo stesso design degli altri modelli LG con tutte le porte raggruppate insieme sul lato destro del televisore e separate in due gruppi con alcune di loro che escono lateralmente per un più facile accesso e il resto che punta indietro. Personalmente preferisco gli ingressi rivolti verso il basso, come fa Sony, che rende rende le cose ancora più facili.

Ciò che è diverso rispetto all’LG OLED B8 è il supporto. L’LG OLED B9 utilizza un supporto che ha un design simile ma anche un ingombro più piccolo. E mentre lo stand del B8 era realizzato in metallo quest’anno otteniamo una variante in plastica, il che rende la TV meno premium; anche se mantiene il televisore abbastanza stabile, soffre comunque di qualche oscillazione. La parte posteriore del supporto incorpora anche una clip per la gestione dei cavi.

LG OLED B9 – Telecomando

LG OLED B9 – Telecomando

Per quanto riguarda il telecomando, L’LG OLED B9 utilizza la versione 2019 di Magic Remote. Non ci sono molti cambiamenti quest’anno e se hai usato un Magic Remote in passato sai già cosa aspettarti. Il telecomando ha un microfono integrato che viene utilizzato per il controllo vocale ma anche per la calibrazione audio del televisore.

Comunica con il B9 tramite Bluetooth eliminando la necessità di una linea di vista. Ovviamente la caratteristica più bella e la sua funzione di puntatore virtuale che è unica e molto pratica soprattutto se si desidera inserire del testo. Infine, nuovo quest’anno è il supporto per HDMI-CEC che può trasformare il Magic Remote in un telecomando universale e controllare altre apparecchiature con esso.

LG OLED B9 – Processore

LG OLED B9 – Processore

Mentre tutti gli altri OLED LG utilizzano la seconda generazione del processore a9, l’LG OLED B9 è il primo ad essere alimentato dalla variante a7 Gen-2 meno potente.

Purtroppo il confronto diretto tra i processori a9 Gen-2 e a7 Gen-2 non è facile in quanto LG non fornisce specifiche dettagliate. Sembra che la nuova variante a7 supporti le stesse caratteristiche dell’a9 ma lo faccia in modo meno efficiente.

Come tale il processore a7 Gen-2 è dotato di un sistema di riduzione del rumore migliore, rispetto allo scorso anno, mentre ha anche la capacità di riconoscere il contenuto che viene riprodotto attraverso un algoritmo AI e può ottimizzare la chiarezza e la nitidezza di conseguenza. Può anche rilevare la luce ambientale attraverso il sensore di luce integrato e ottimizzare la luminosità per offrire il miglior risultato possibile.

Ma i miglioramenti AI non si limitano all’immagine poiché otteniamo pure alcuni aggiornamenti audio interessanti. Con il riconoscimento dei contenuti, il processore a7 Gen-2 è in grado di ottimizzare il suono al fine di fornire il risultato acustico più accurato e coinvolgente. Infine, la sintonizzazione del suono AI significa che è possibile ottenere lo stesso audio indipendentemente da dove ci si siede, dato che il televisore sarà calibrato di conseguenza.

Otteniamo anche Dynamic Tone Mapping che è una caratteristica che è stata progettata per combattere le limitate capacità di luminosità HDR di tutti i pannelli OLED. L’LG OLED B9 può analizzare dinamicamente ogni fotogramma HDR e regolare la mappatura del tono al fine di migliorare la luminosità complessiva dell’immagine.

LG OLED B9 – Immagine

LG OLED B9 – Immagine

L’LG OLED B9 è il modello economico della serie 2019, ma anche come tale mantiene il singolo fattore più importante quando si tratta di televisori OLED, il pannello OLED che è in grado di offrire livelli di nero molto profondi essendo in grado di spegnere ogni singolo pixel. Questo fatto dà al B9 un incredibile controllo dell’illuminazione in quanto non si basa sulla retroilluminazione.

D’altro canto l’unica area in cui i pannelli OLED non riescono a raggiungere quelli LCD LED è nel loro picco di luminosità. OLED ha lottato qui fin dall’inizio e mentre nei primi anni abbiamo visto piccoli miglioramenti, negli ultimi anni LG sembra aver colpito il muro.

Pertanto ci aspettiamo che l’LG OLED B9 si comporta in modo simile all’LG OLED B8 qui. Misurando la luminosità SDR ha restituito una cifra di 412 nits, che non è affatto male poiché i requisiti di luminosità dei contenuti SDR sono molto contenuti. La luminosità HDR, tuttavia, è un po’ deludente. Abbiamo misurato 587 nits che è un risultato nella media. Questo numero è simile al B8 e molto meno di quello che abbiamo ottenuto dall’LG OLED C9 (55”: EUR 1.399,00, 65”: EUR 1.919,00) rivelando che il picco di luminosità HDR è un’altra area dove il B9 rimane indietro rispetto ai suoi fratelli più grandi.

Angoli di visione

E mentre i neri profondi e la precisione di illuminazione sono la forza più evidente dei pannelli OLED, un altro vantaggio molto pratico di questa tecnologia sono gli angoli di visione molto ampi. L’LG OLED B9 è in grado di ottenere angoli di visione molto simili a tutti gli altri OLED che abbiamo testato finora. Colori, luminosità e livelli di nero mantengono la loro integrità fino a un impressionante 45-50 gradi di angolo. Di più e l’immagine inizia a deteriorarsi molto ma francamente non crediamo che guardare ad angoli così estremi sarebbe affatto pratico.

HDR

La maggior parte dei loro televisori in 2019 supportano gli stessi protocolli HDR e questo vale anche per l’LG OLED B9 che include HDR10, HLG e Dolby Vision.

Colori

L’LG OLED B9 è riuscito a coprire il 97% dello spazio colore DCI-P3, che è un numero molto buono e molto simile a C9 e LG OLED E9 (55”: EUR 1.799,00, 65”: ). Misurando lo spazio colore REC.2020 più ampio abbiamo trovato una copertura del 72%, che è un risultato altrettanto buono e superiore alla media rispetto a quello che abbiamo visto nei nostri test.

Prestazioni di movimento

L’LG OLED B9 ha un comportamento simile a quello che abbiamo visto con l’E9 e il C9 e questo ha a che fare con il fatto che tutti questi modelli utilizzano hardware e software simili e quindi sembrano avere caratteristiche simili. Ciò significa che quello che otteniamo qui è un pannello con frequenza di aggiornamento di 120 Hz che, in combinazione con l’interpolazione del movimento e la funzione di inserimento della cornice/fotogramma nera/o (Black Frame Insertion), si traducono in un movimento molto fluido e privo di sfocature.

Dobbiamo anche ricordare che il B9 supporta la frequenza di aggiornamento variabile (Variable Refresh Rate).

Ritardo di ingresso

L’LG OLED B9 è stata in grado di ottenere un sorprendente ritardo di ingresso di soli 13,6ms rendendo le risposte istantanee una cosa reale. Con la modalità gioco abilitata il B9 è abbastanza veloce da soddisfare anche i giocatori più hardcore.

Burn-in

Infine, come tutti gli OLED, il B9 ha un piccolo rischio di burn-in permanente ed è per questo che LG ha aggiunto alcune caratteristiche di sicurezza per combatterlo come Screen Shift, Logo Luminance Adjustment e Automatic Pixel Refresher che dovresti usare secondo le istruzioni del produttore per minimizzare tale rischio.

Audio

L’LG OLED B9 dispone di un sistema che per molti versi è simile a quello che abbiamo visto nel C9. Otteniamo è un sistema audio a 2.2 canali per un totale di 40 watt di potenza. Il risultato finale non è niente di eccitante ma riesce a offrire un suono rispettabile per la visione casuale, ma non può offrire alcun tipo di immersione se avete intenzione di guardare film.

Per fortuna l’LG OLED B9 supporta anche Dolby Atmos che in combinazione con un sistema audio dedicato… o almeno una soundbar può offrirti davvero un suono eccezionale.

LG OLED B9 – Smart TV

LG OLED B9 – Smart TV

L’LG OLED B9 è dotato dell’ultima piattaforma Smart TV webOS di LG che ha raggiunto la versione 4.5. Non è un grande aggiornamento rispetto alla versione 4.0, ma LG ha apportato alcune modifiche al fine di aggiungere più praticità e alcune funzionalità extra che rendono la versione 2019 la migliore piattaforma Smart TV.

La nuova funzionalità “AI Preview” fa apparire come una seconda riga sopra la barra di avvio che ti da suggerimenti di contenuti e che può essere molto utile se si dispone di determinate abitudini di visualizzazione.

LG ha creato anche la funzione “Intelligent Edit”. Quando abilitata, il televisore imparerà quali app utilizzi di più e riorganizzerà le icone di conseguenza. Anche senza però ci sono un sacco di opzioni di personalizzazione disponibili per voi per riorganizzare tutto nel modo che preferite di più.

Una nuova funzionalità per quest’anno è il supporto WiSA. WiSA è una tecnologia di altoparlanti wireless e puoi collegare l’LG OLED B9 con qualsiasi altoparlante wireless abilitato WiSA che potresti avere in casa tua.

LG OLED B9 – Verdetto

L’LG OLED B9 (55”: EUR 1.169,00, 65”: EUR 1.869,35) ha tutti i principali vantaggi derivanti dall’utilizzo di un pannello OLED, mentre ci sono alcuni angoli che sono dovuti essere tagliati per ridurre il costo il più possibile.

Se hai un budget ma vuoi assolutamente avere un OLED, allora l’LG OLED B9 è la soluzione migliore. Offrirà il tipo di qualità che solo un OLED può produrre ma lo farà al prezzo più conveniente rendendo il B9 un eccellente punto di ingresso per chiunque voglia sperimentare la magia OLED.

Leggi anche: MIGLIORI TELEVISORI

Se ti è piaciuto questo articolo, allora ti pregiamo di iscriverti al nostro Canale YouTube. Puoi trovarci anche su Facebook e Twitter.
RASSEGNA PANORAMICA
Qualità del suono
7
Funzioni intelligenti
8
Monitor PC
8.5
Spettacoli TV
8.5
Qualità dell'immagine
8.5
Sport
9
Film HDR
9
Uso misto
9
HDR Gaming
9
Film
9.5
Design
9.5
Ingressi
9.5
Movimento
9.5
Videogiochi
9.5
Articolo precedenteLG OLED B8 recensione: l’OLED più conveniente
Articolo successivoSony XG9505 recensione: una smart TV impressionante
Effemeride.it è progettato per far emergere le raccomandazioni più utili e specialistiche per le cose da acquistare attraverso il vasto panorama dell'e-commerce. Supportiamo i lettori con migliaia di ore di rapporti e test per aiutarvi a trovare ciò di cui avete bisogno per vivere una vita migliore. Voi ci sostenete attraverso i nostri link, selezionati in modo indipendente, che possono farci guadagnare una piccola commissione ogni volta che comprate qualcosa. Aggiorniamo i link quando possibile, ma tieni presente che le offerte possono scadere e tutti i prezzi sono soggetti a modifiche. Per non comprare mai più spazzatura e rimanere sempre aggiornato, segui Effemeride.it su Facebook e Twitter. E non dimenticare di iscriverti al nostro Canale YouTube! Per recensioni sui prodotti, idee regalo e offerte più recenti iscriviti al Blog oppure alla nostra Newsletter tramite e-mail. Puoi scegliere di cancellarti in qualsiasi momento.

Dicci cosa ne pensi