Disclaimer: In qualità di Affiliato Amazon io ricevo un guadagno dagli acquisti idonei.

PRO

  • Trackball precisa
  • Design confortevole
  • Impugnatura inclinabile
  • Buona durata della batteria
  • Unifying dongle e Bluetooth
  • Un sacco di pulsanti aggiuntivi

CONTRO

  • Costoso
  • Non per mancini
  • Opzioni di inclinazione limitate
  • Rotella di scorrimento sottile con trazione così così

Poche cose nel PC sono rimaste coerenti come la tastiera e il mouse. Ogni anno i monitor raggiungono risoluzioni e fotogrammi sempre più elevati, le schede grafiche impacchettano sempre più tera flop di potenza grafica e le CPU aggiungono più core e maggiore velocità di calcolo.

Al contrario, anche se i produttori di periferiche fanno sempre affermazioni coraggiose sulla velocità e l’affidabilità dei loro prodotti, le tastiere e i mouse che producono sono fondamentalmente gli stessi di anno in anno.

I mouse trackball rappresentano un modo completamente diverso di interagire con il computer. Nelle ultime due settimane abbiamo messo a dura prova l’MX Ergo di Logitech (EUR 79,00) per determinare se vale la pena sostituire il tuo mouse tradizionale. E, a seconda di cosa stai facendo col computer, potrebbe valerne la pena.

Logitech MX Ergo – Design

Logitech MX Ergo – Design

Naturalmente, i mouse trackball non sono nulla di nuovo, sono esistiti più a lungo del mouse standard, ma sono diventati un dispositivo di nicchia negli ultimi anni.

Logitech rimane il produttore più importante di trackball. Ha creato il Logitech M570 (EUR 46,95) nel 2010, e prima ancora l’ambidestro Trackman Marble (EUR 39,19) nel 2008.

Pur essendo in giro da così tanto tempo, non è difficile capire perché i mouse trackball sono di nicchia. C’è qualcosa di intimidatorio nell’usare il pollice per spostare la pallina ferma piuttosto che spostare l’intero mouse.

E poi c’è la questione dei pulsanti del pollice: mentre un mouse tradizionale posiziona questi pulsanti sotto il pollice, il Logitech MX Ergo li posiziona a sinistra del tasto sinistro del mouse.

È bello che ci siano, ma non hanno lo stesso uso di quelli tradizionali.

Troviamo poi la classica rotella di scorrimento che può anche essere spinta a sinistra e a destra per ulteriori funzionalità, un pulsante per passare dalla connessione tramite dongle a quella Bluetooth e un piccolo pulsante a sinistra della trackball che attiva la modalità precisione. Ciò diminuisce la sua reattività in modo da poter effettuare movimenti più minuti e precisi.

La caratteristica principale è ovviamente la trackball stessa, ma c’è stranamente poco da dire al riguardo. Anche se non è strutturata (ma liscia), non abbiamo mai avuto problemi a spostarla con il pollice, ed ha proprio la dimensione giusta per ottenere il massimo controllo senza dover regolare costantemente il posizionamento del pollice.

Dal momento che il pollice “sporco” toccherà questa cosa per ore alla volta, c’è un meccanismo per rimuoverla completamente e pulire sia la trackball stessa che il suo alloggiamento.

Infine c’è una piastra magnetica che serve per inclinare il mouse verso l’alto ad un angolo di 20 gradi per ragioni ergonomiche. Inizialmente questa ci è sembrata una decisione strana. Tenere la mano parallela alla scrivania è davvero così male per la postura? Perché 20 gradi? Perché non possiamo adattarla a un angolo diverso?

Per fortuna dopo aver usato il mouse la decisione fa senso. Quando inclinato verso l’alto, il nostro braccio è in una posizione di riposo, invece quando il è piatto si nota facilmente la piccola curva che il nostro polso fa per adattarsi.

Le opzioni di connettività sono due: il ricevitore Unifying di Logitech (è incluso un piccolo dongle USB che si collega al PC) e il Bluetooth. Non siamo riusciti a discernere alcuna differenza di ritardo tra i due, quindi spetta a voi determinare quale sia più conveniente. Come abbiamo detto prima c’è anche un piccolo pulsante sotto la rotella di scorrimento che seleziona tra i due, e la commutazione è abbastanza facile che risulta molto pratico usare questo mouse per controllare due dispositivi contemporaneamente (PC fisso più laptop accanto).

Per di più il software Logitech Flow, compatibile con MX Ergo, ti da la possibilità di trascinare e rilasciare file tra i due PC.

Anche se esistono mouse trackball ambidestri, il Logitech MX Ergo è un dispositivo pensato esclusivamente per i destrorsi.

Il mouse si ricarica utilizzando una porta micro USB ma non abbiamo dovuto ricaricarlo dopo due settimane di uso intenso. Logitech sostiene che ha un’autonomia di quattro mesi.

Logitech MX Ergo – Prestazioni

Logitech MX Ergo – Prestazioni

Se hai usato un mouse tradizionale per tutta la vita, un trackball si sentirà incredibilmente strano la prima volta che metti il pollice sulla pallina.

Non è solo il movimento del pollice che si sente diverso. Devi anche abituarti a “lanciare” la trackball prima di fermarla per spostare il puntatore su schermi grandi.

Nonostante tutto questo, mi è bastato un giorno di utilizzo per sentirmi a casa.

Per il lavoro d’ufficio generale il Logitech MX Ergo è tanto efficiente quanto un mouse normale. Ovviamente non vale lo stesso quando si tratta di giocare.

Ci sono persone là fuori che giurano di poter giocare con un trackball nello stesso modo che fanno con un mouse standard, ma personalmente non ci riesco.

Ma per il lavoro d’ufficio dove sono disposto a sacrificare una certa quantità di velocità per il comfort e l’ergonomia il Logitech MX Ergo è davvero brillante.

Logitech MX Ergo – Verdetto

Cercare di confrontare un mouse tradizionale con uno trackball è come confrontare mele e arance. Sono due dispositivi di input molto diversi che si adattano al modo in cui le persone amano usare i loro computer.

Guardando il Logitech MX Ergo, è difficile immaginare cos’altro potrebbe offrire un trackball al di là di ciò che fa questo modello. La pallina è reattiva e facile da usare, il dispositivo si siede comodamente in mano e le opzioni di connettività dovrebbero soddisfare tutti, tranne che gli utenti più esigenti.

Il suo unico problema (al di là di essere solo per destrorsi) è che alcune delle sue caratteristiche si sentono un po’ ridondanti. Non sono riuscito a trovare un uso per i pulsanti pollice che qui vengono premuti usando il dito indice, e lo stesso vale anche per la rotella di scorrimento che si inclina a sinistra e a destra.

In definitiva, queste caratteristiche non tolgono niente dal prodotto. Sono lì se vuoi usarle, ma allo stesso modo sono facili da ignorare se non lo fai.

Quello che ti rimane è un prodotto eccezionalmente progettato che è una gioia da usare. Logitech non ha reinventato la ruota, ma questo MX Ergo (EUR 79,00) è il miglior trackball di sempre.

Leggi anche: MIGLIORI TASTIERE

Se ti è piaciuto questo articolo, allora ti pregiamo di iscriverti al nostro Canale YouTube. Puoi trovarci anche su Facebook e Twitter.
RASSEGNA PANORAMICA
Comfort
9
Autonomia
9
Caratteristiche
9
Esperienza d’uso
9
Ergonomia
10
Articolo precedenteLe tinta labbra consigliate e di tendenza per l’autunno 2019
Articolo successivoLogitech MX Vertical recensione: il leader assoluto per mouse ergonomici
Effemeride.it è progettato per far emergere le raccomandazioni più utili e specialistiche per le cose da acquistare attraverso il vasto panorama dell'e-commerce. Supportiamo i lettori con migliaia di ore di rapporti e test per aiutarvi a trovare ciò di cui avete bisogno per vivere una vita migliore. Voi ci sostenete attraverso i nostri link, selezionati in modo indipendente, che possono farci guadagnare una piccola commissione ogni volta che comprate qualcosa. Aggiorniamo i link quando possibile, ma tieni presente che le offerte possono scadere e tutti i prezzi sono soggetti a modifiche. Per non comprare mai più spazzatura e rimanere sempre aggiornato, segui Effemeride.it su Facebook e Twitter. E non dimenticare di iscriverti al nostro Canale YouTube! Per recensioni sui prodotti, idee regalo e offerte più recenti iscriviti al Blog oppure alla nostra Newsletter tramite e-mail. Puoi scegliere di cancellarti in qualsiasi momento.

Dicci cosa ne pensi