Disclaimer: Effemeride.it può guadagnare una piccola commissione per le vendite dai link su questo post attraverso programmi di affiliazione.

Il nostro verdetto

  • I miglioramenti singolarmente piccoli ma collettivamente significativi rendono il C8 un eccellente tuttofare di un televisore

Pro

  • Più luminoso, più spettacolare e più nitido rispetto ai modelli dell’anno scorso
  • Immagini straordinariamente naturali
  • Upscaling stupefacente
  • Un sacco di app
  • Design elegante

Contro

  • L’elaborazione del movimento potrebbe essere migliore
  • I menu di impostazione sono confusi
  • Suono mediocre per i soldi

LG domina il settore TV negli ultimi due anni. Non solo ha prodotto e venduto i suoi eccellenti TV OLED, ma ha anche venduto i pannelli OLED a tutti i suoi concorrenti – con l’eccezione di Samsung.

Ma restare fermi è un modo infallibile per farsi superare dai tuoi rivali, e nel caso di LG la risorgenza di Samsung deve essere particolarmente preoccupante. È interessante notare che la strategia di LG per il 2018 non ruota attorno ai miglioramenti apportati al pannello OLED ma al “cervello” che l’alimenta.

Il nuovo processore Alpha 9 porta miglioramenti in numerose aree, ma è giusto dire che (sulla base di questo C8) LG ha fatto un piccolo passo avanti quest’anno – anche se era già in prima posizione.

Caratteristiche

Caratteristiche

L’anno scorso, tutti gli OLED di LG hanno avuto lo stesso processore di elaborazione di pannelli e immagini: si selezionava il modello in base alla disposizione degli altoparlanti, all’aspetto estetico e al prezzo.

Quest’anno è più o meno la stessa storia – tranne che per il modello entry-level più sobrio, il B8, che fa a meno del processore Alpha 9 e dei suoi presunti benefici di elaborazione dell’immagine.

Quindi, se si desidera la migliore immagine offerta da LG, il punto di ingresso è l’OLED55C8. Questo set da 55 pollici costa $1,696.99, ma i benefici del processore Alpha 9 valgono certamente la pena.

Il nuovo processore offre un migliorato sistema di riduzione del rumore, una migliore nitidezza delle immagini basata sulla frequenza, migliore contrasto basato sugli oggetti e infine la mappatura adattabile dei colori.

La TV può persino applicare metadati dinamici ai formati HDR che contengono in modo nativo solo metadati statici, ottenendo funzionalità che LG riferisce come HDR10 Pro e HLG Pro.

C'è anche il supporto per il contenuto HFR

C’è anche il supporto per il contenuto HFR (High Frame Rate), anche se la mancanza di contenuti HFR rende questo più un potenziale bonus futuro piuttosto che qualcosa per cui essere entusiasti da subito. Comunque sia, questa è l’elaborazione delle immagini più avanzata attualmente disponibile da LG, e questo dovrebbe essere una fonte di qualche anticipazione.

Gli intelligenti interni sono accompagnati da un aspetto favoloso. Non c’è molto spazio per l’invenzione estetica nel design attuale della TV – sono essenzialmente grandi lastre di schermo – ma LG dovrebbe essere applaudita per aver provato qualcosa di diverso.

Non è solo la suprema sottigliezza dello schermo, ma anche l’eleganza del piedistallo. È un design unico e interessante, che oltre a sembrare bello, è progettato per incanalare il suono dagli altoparlanti che puntano verso il basso verso l’ascoltatore.

Quegli altoparlanti e le connessioni

Quegli altoparlanti e le connessioni (quattro HDMI, tre USB, antenna, satellite, ottica e cuffie) richiedono un involucro di plastica fissato alla parte posteriore del pannello. Tutto somato questo televisore è innegabilmente più elegante rispetto al B7 e al C7 che sostituisce.

E’ un peccato che LG non ha aggiornato il suo processo di configurazione, che è ancora lo stesso introdotto con la sua piattaforma webOS nel 2014. È veloce e snello, ma sembra che stia funzionando a una risoluzione relativamente bassa e con poca gamma dinamica.

Anche l'implementazione della piattaforma webOS

Anche l’implementazione della piattaforma webOS è quasi la stessa. Il sistema di schede personalizzabili è piacevole e la selezione dell’app è sostanzialmente invariata, compresi Netflix e Amazon in 4K HDR.

La funzione Galleria (precedentemente nota come ‘Galleria OLED’), che trasforma la tua TV in un’installazione artistica, restituisce molte più immagini (46 rispetto alle 13 dell’anno scorso). E nonostante il pannello OLED è eccellente per la visualizzazione di foto, non è qualcosa che prevediamo che molti useranno spesso.

LG sta facendo molto parlare con il suo AI ThinQ

LG sta facendo molto parlare con il suo AI ThinQ, che si combina con il riconoscimento vocale per rendere il controllo della TV attraverso la voce più intelligente e più naturale.

Può certamente dimostrarsi una utile scorciatoia per l’impostazione delle immagini (“attivare la modalità di gioco”, ad esempio), ma non abbiamo scoperto molti usi oltre a quello.

Il webOS è sicuramente più veloce e più fluido di quanto non sia mai stato prima, rendendo il passaggio tra impostazioni, app e sorgenti un processo molto veloce.

Immagine

Immagine

Il C8 è un esecutore emozionante, ma devi disattivare molte delle sue funzionalità super avanzate per farlo funzionare al meglio. L’ottimizzazione del contrasto basata sugli oggetti e le funzioni adattabili del colore vengono entrambe attivate quando si seleziona la modalità “Vivace”.

Ma anche dopo aver passato un intero giorno a modificare le impostazioni, non siamo riusciti a far sì che i colori si comportassero come dovrebbero in questa modalità. Tutto sembra troppo saturo e innaturale, quindi lo evitiamo del tutto.

Invece, raccomandiamo la preimpostazione “Cinema Home” per i contenuti HDR e quella “Standard” per tutto il resto. Ciascuno di questi ha bisogno solo di un piccolo ritocco che dipende dai gusti personali.

Il fatto che disabilitiamo

Il fatto che disabilitiamo un certo numero di funzionalità del C8 potrebbe suggerire che l’immagine risultante offre pochi miglioramenti rispetto ai modelli dello scorso anno. Per fortuna, non è così. È un’immagine nettamente più nitida, più dettagliata e più marcata di quella offerta dagli OLED dello scorso anno, anche senza la modalità “Vivid” attiva.

Guardiamo l’apertura di “Planet Earth II” su Blu-ray 4K e la selezione introduttiva di clip fornisce la prova di una TV supremamente capace, coerente e naturale. La neve delle montagne è più pura e luminosa rispetto all’anno scorso, e anche i dettagli più brillanti – come evidenziato dalle distinte e soffici nuvole tridimensionali.

Una cresta di dune bruciata dal sole è un’arancia gloriosamente ricca e brunita, il baldacchino apparentemente infinito di una foresta pluviale lussureggiante e vividamente verde. L’oceano che circonda un’isola tropicale combina bellissime e seducenti acqua marine intorno alla riva con sfumature di blu intenso verso l’oceano.

Sembra che la funzione “Dynamic Tone Mapping”

Sembra che la funzione “Dynamic Tone Mapping” (che aggiunge metadati dinamici a segnali di metadati statici) contribuisca alla vivacità dei colori e al “pugno” dell’immagine.

Certamente l’immagine sembra più smussata e piatta quando viene spenta. Inoltre, i suoi miglioramenti non sono esagerati: l’immagine è eccitante, ma naturale e ricca di sfumature. Anche i toni della pelle sono sottili e realistici.

Come con i modelli dello scorso anno, il C8 ti consente anche di sperimentare con i metadati dinamici grazie al supporto “Dolby Vision”, e nella maggior parte dei casi ciò comporta un contrasto ancora maggiore e colori più forti.

Indipendentemente dal tipo di HDR, il Samsung Q9FN è in grado di diventare ancora più luminoso e dall’aspetto più vibrante – ma la naturale sottigliezza del C8 e il “pugno” appena scoperto sono un’assoluta delizia.

In effetti, è più che alla pari con la Sony A1 quando si tratta di luminosità e pugno, e questo non era il caso degli OLED LG dello scorso anno.

Il C8 e l’A1 hanno molto in comune, con le differenze fondamentali che sono il modo in cui la Sony esagera leggermente i neri per una maggiore profondità e colori più intensi mentre l’approccio più bilanciato dell’LG si traduce in maggiori dettagli scuri e picchi più luminosi.

L'A1 offre comunque un movimento migliore

L’A1 offre comunque un movimento migliore, in parte perché l’elaborazione del movimento è uno dei punti di forza di Sony e in parte perché LG non sembra essere migliorata molto in questo settore.

Mentre molti ritengono che spegnere “TruMotion” sia la scelta migliore, noi preferiamo lasciare tre o quattro punti sia di “de-judder” sia di “de-blur”, anche se c’è ancora l’occasionale artefatto quando il movimento è troppo veloce.

L’anno scorso LG ci ha sconvolto con la qualità del suo upscaling, e vale lo stesso per il 2018. La stabilità e il controllo delle immagini che produce dai segnali standard-def è significativamente migliore di qualsiasi altro concorrente è attualmente in grado di fare. Se guardi troppi contenuti SD devi assolutamente provare il C8.

Noi invece stiamo ancora guardando

Noi invece stiamo ancora guardando un sacco di contenuti Full HD e, mentre l’upscaling dell’LG è meno miracoloso, la qualità delle immagini rimane buona. Alcuni concorrenti offrono un po’ più di dettagli e bordi leggermente più nitidi, e alcuni produttori hanno recentemente deciso di aggiungere “pugno” e contrasto HDR alle sorgenti SDR… ma LG rifiuta di farlo.

Ciò significa che offre un’immagine più attenuata rispetto a quelle del Samsung Q9FN o del Sony XF9005, ma il C8 di nuovo impressiona per quanto naturali e sottili siano i suoi colori e per la profondità e la solidità dei suoi neri. È un’immagine a tutto tondo eccezionalmente guardabile.

Nel frattempo, il ritardo di input per i giochi rimane invariato rispetto allo scorso anno a 21,4ms. Questo è più che veloce per i giocatori. Questa è anche una grande TV per i giochi, grazie alla sua nitidezza e ai suoi colori naturali.

Suono

Suono

È un peccato che LG non abbia migliorato il suo audio, in particolare perché il marchio Dolby Atmos potrebbe ragionevolmente farti assumere che il suono sia un po’ speciale.

Il particolare stand di canalizzazione audio si traduce in una presentazione più proiettata e più diretta, ma tonalmente è una consegna piuttosto sottile. LG sta nuovamente differenziando i suoi OLED in gran parte sulla qualità del suono, quindi forse è inevitabile che il C8, il modello quasi entry-level, abbia solo un suono mediocre.

Non suona male, ma il prezzo del C8 lo mette in confronto diretto sia con la Sony A1 che la Samsung Q9FN, entrambi sonicamente più capaci.

Naturalmente, il nostro consiglio sarebbe quello di acquistare una soluzione audio separata, il che rende il suono del televisore meno rilevante.

Verdetto

L’OLED55C8PLA non rappresenta un enorme balzo in avanti per gli OLED di LG. Invece è migliorato rispetto ai modelli dell’anno scorso in un certo numero di modi (individualmente piccoli ma collettivamente significativi).

Il risultato è un’immagine più luminosa, più marcata e più dettagliata, pur mantenendo la profondità e il naturalismo che amiamo. È un esecutore eccezionale, uno che regala al Sony KD-55A1 un degno rivale.

Ma i soldi sono un problema. Essendo in vendita da circa un anno, il KD-55A1 attualmente costa €500 in meno rispetto al C8. Questa è una differenza sufficiente per far oscillare le cose a favore di Sony.

Ma è improbabile che il C8 rimanga a $1,696.99 per molto tempo, e allora sarà chiaro quale sia l’acquisto migliore.

Se ti è piaciuto questo articolo, allora ti pregiamo di iscriverti al nostro Canale YouTube. Puoi trovarci anche su Twitter e Facebook.
FONTEWhat Hi-Fi?
Effemeride.it è progettato per far emergere le raccomandazioni più utili e specialistiche per le cose da acquistare attraverso il vasto panorama dell'e-commerce. Supportiamo i lettori con migliaia di ore di rapporti e test per aiutarvi a trovare ciò di cui avete bisogno per vivere una vita migliore. Voi ci sostenete attraverso i nostri link, selezionati in modo indipendente, che possono farci guadagnare una piccola commissione ogni volta che comprate qualcosa. Aggiorniamo i link quando possibile, ma tieni presente che le offerte possono scadere e tutti i prezzi sono soggetti a modifiche. Per non comprare mai più spazzatura e rimanere sempre aggiornato, segui Effemeride.it su Twitter e Facebook. E non dimenticare di iscriverti al nostro Canale YouTube! Per recensioni sui prodotti, idee regalo e offerte più recenti, iscriviti al Blog oppure alla nostra Newsletter tramite e-mail. Puoi scegliere di cancellarti in qualsiasi momento.

Dicci cosa ne pensi