Recensione di Xiaomi Mi 8

0
6
Disclaimer: Effemeride.it può guadagnare una piccola commissione per le vendite dai link su questo post attraverso programmi di affiliazione.

Xiaomi Mi 8 è stato lanciato per celebrare l’anniversario di otto anni dell’azienda e nominato di conseguenza. Tuttavia, mentre un decennio potrebbe avere più significato nel mondo occidentale (vedi l’iPhone X di Apple), per i cinesi è il numero 8.

Il numero 8 è abbastanza interessante. E’ percepito come il numero più’ fortunato della cultura cinese. La parola in cinese suona molto simile alla parola che significa “ricchezza”. Quindi, le persone sono abituate a pagare alte somme di denaro per qualsiasi cosa ne contenga uno, dalle targhe di auto che dispongono di almeno un 8, ai numeri di telefono che diventano progressivamente più costosi più otto incorporano.

Dunque il Mi 8 (EUR 341,23) è degno di indossare con orgoglio il numero fortunato? È stato il migliore dispositivo della società quando è stato lanciato nella prima metà dell’anno scorso (2018, che bella coincidenza), ma è ancora molto interessante perché grazie al calo dei prezzi è ora uno degli smartphone più convenienti che puoi acquistare con uno Snapdragon 845 all’interno.

Come con ogni altro telefono Xiaomi che non fa parte del programma Android One, il Mi 8 esegue MIUI, ma è stato aggiornato a MIUI 10 e Android 9 Pie. Volevamo dare uno sguardo approfondito a cosa significasse utilizzare effettivamente il Mi 8 come il nostro principale e unico smartphone per un lungo periodo di tempo. È ancora un buon acquisto all’inizio del 2019? Diamo un’occhiata.

Design e costruzione

Design e costruzione

Non c’è nulla di eccezionale nel modo in cui il Mi 8 appare e si sente nella mano. É fatto da due fogli di vetro con un telaio in alluminio in mezzo. Il vetro si curva verso il telaio, sia davanti che dietro.

Se dai un’occhiata al telefono con lo schermo acceso, noterai un mento non insignificante, che in realtà ci piace molto per un motivo specifico: ti dà un posto dove riposare le dita quando lo tieni. La tacca invece ricorda molto quella di Apple, in larghezza e altezza.

Questo tema continua sul retro con l’isola a doppia fotocamera che protrude leggermente. Lo scanner di impronte digitali funziona molto bene. È sempre veloce e tra i più accurati che abbiamo mai usato.

La qualità di costruzione è incredibile, come ci si dovrebbe aspettare da un telefono che era il fiore all’occhiello della compagnia quando è stato lanciato. Nessun scricchiolio, tutto si sente solido e il portatile è facile da usare con una sola mano. Naturalmente, dato che si tratta di un panino di vetro, è scivoloso.

Ad ogni modo, se vuoi essere sicuro di non romperlo entro pochi giorni, dovresti inserirlo in una custodia. Ciò assicurerà anche che il vetro posteriore non sviluppi un sacco di micro-graffi dal normale uso quotidiano come la nostra unità di recensione.

Guardando il lato inferiore, c’è una bella simmetria con la porta USB-C centrata, le griglie degli altoparlanti ai suoi lati, e anche le due bande di antenna che sono vicino ai bordi. Tieni presente però che una di quelle griglie è semplicemente lì per la simmetria – solo una nasconde effettivamente un altoparlante.

Il pulsante di accensione e il bilanciere del volume sono abbastanza vicini sul lato destro, il che significa che si potrebbe confondere il tasto di riduzione del volume con il tasto on/off. Vorremmo che il pulsante di accensione avesse una texture diversa per rendere più facile capire qual’è.

Display

Display

Il pannello AMOLED di Mi 8 non rompe alcun record di densità di pixel con la sua risoluzione FHD+, ma nell’uso quotidiano non noterai la differenza. Il fatto che sia solo FHD+ e non QHD+ significa che Xiaomi è stato in grado di ottenere questo pannello per un prezzo più conveniente. Inoltre, ci sono vantaggi di durata della batteria con la risoluzione più bassa.

Lo schermo di Mi 8 diventa molto luminoso quando lasci la luminosità sull’auto, e i nostri test di laboratorio lo hanno confermato, quindi usare il telefono al’esterno anche nei giorni più soleggiati andrà bene.

Quindi, mentre Xiaomi ha risparmiato sulla risoluzione, ha sicuramente scelto un pannello di qualità molto alta e questo è da lodare. I colori fuori dalla scatola sono tanto imprecisi a quanto ci stiamo abituando con gli smartphone, ma puoi giocare con le impostazioni del display e raggiungere ottimi livelli di precisione.

La luminosità automatica funziona molto bene per la maggior parte, raramente abbiamo sentito la necessità di regolarla manualmente. Detto questo, abbiamo scoperto che anche l’impostazione più bassa è un po’ troppo luminosa quando si usa il telefono di notte in un ambiente molto buio.

La tacca è lì e rimarrà. Dall’aggiornamento in MIUI 10, non puoi più mascherarla con una striscia nera, e questo potrebbe infastidire molto alcune persone. Speriamo che Xiaomi stia lavorando per riportare quell’opzione, perché è un po’ strano che sia stata estromessa.

Nel complesso il display di Mi 8 è sicuramente degno di essere utilizzato in un telefono che era il fiore all’occhiello dell’azienda, nonostante abbia una risoluzione inferiore rispetto alla maggior parte dei suoi concorrenti. Si tratta di un pannello di qualità e una goduria di usarlo.

Camera

Camera

L’app della fotocamera di Mi 8 è generalmente veloce e affidabile, ma ha un paio di bug.

Prima di tutto, c’è un’impostazione per accenderla con un doppio tocco del pulsante Volume giù, ma questo non ha mai funzionato. E avviare la fotocamera richiede di sbloccare lo schermo, che diventa rapidamente noioso.

In secondo luogo, il passaggio tra i due sensori sul retro, produce un leggero ritardo. Entrambe queste cose sono facilmente risolvibili con un aggiornamento all’app della fotocamera, e speriamo che arrivi presto.

Per il resto tutto funziona bene, e le fotocamere di Mi 8 producono generalmente immagini piacevoli in tutte le condizioni di illuminazione. Mentre la qualità potrebbe non corrispondere esattamente a ciò che viene offerto dalle migliori fotocamere per smartphone di altri produttori, è piuttosto vicina.

Le immagini hanno una buona gamma dinamica (e si può usare l’HDR per pomparle ancora di più), e sono nitide e dettagliate a scapito di un po’ di rumore (che peggiora progressivamente con la scarsità della luce ambientale). I colori sono abbastanza accurati e fortunatamente non eccessivamente saturi, a meno che non si attivi la modalità AI.

L’obiettivo zoom secondario sul retro produce immagini che sono alla pari con il sensore primario, ma non in condizioni di scarsa illuminazione – questo è comprensibile a causa del sensore più piccolo e della sua mancanza di OIS.

La modalità notturna dedicata illumina le cose e ripristina i punti salienti se riesci a tenere fermo il telefono per alcuni secondi mentre fa la sua magia. Tuttavia, abbiamo scoperto che se stai già usando HDR per i tuoi scatti in condizioni di scarsa illuminazione, la modalità notturna porterà solo a miglioramenti marginali. La differenza tra una foto regolare (senza HDR) e la modalità notturna sarà molto più pronunciata, sia nelle ombre che nelle luci. Inoltre, con le foto in modalità notturna c’è molto meno rumore rispetto a quello che si ottiene in modalità normale.

Nel complesso, i risultati della modalità notturna di Xiaomi sono piuttosto lontani da ciò che Google è in grado di produrre con la sua visione notturna su Pixel, ma è ancora una caratteristica utile da avere e utilizzare.

I selfie vengono fuori bene durante il giorno, e c’è anche la modalità Ritratto – ma dal momento che si basa su una fotocamera, i risultati non sono sorprendenti.

I selfie notturni sono più rumorosi, ma comunque utilizzabili a meno che non li scatti nel buio più totale.

Nel complesso la qualità dell’immagine della fotocamera di Mi 8 è molto degna di uno smartphone di punta, anche se le sue immagini non sono al top. Tuttavia, ottieni prestazioni piuttosto vicine al top per una frazione del prezzo dei migliori telefoni là fuori.

Performance

Performance

Il Mi 8 era lo smartphone di punta di Xiaomi quando è stato lanciato. Il chipset Snapdragon 845 rimane una potenza, ed è accoppiato con ampie quantità di RAM.

Il telefono si sente veloce, non importa quello che fai, i rallentamenti sono molto, molto rari. Il Mi 8 è molto liscio e mentre non raggiunge i livelli di Pixel, si avvicina molto. Questo è il maggior complimento che possiamo dare a uno smartphone Android al momento, quindi non pensare che sia una cosa piccola.

Durata della batteria

Mentre la capacità della batteria del Mi 8 non è piccola, abbiamo finalmente raggiunto una fase in cui aspettarsi di vedere una cella da 4.000mAh in uno smartphone di punta non è irrealistico. Quindi da questo punto di vista potresti essere leggermente deluso nel vedere che Xiaomi ha montato una batteria da 3.400mAh.

Tuttavia, in uso quotidiano la durata della batteria è stata molto buona. Nel complesso siamo stati molto soddisfatti di ciò che il Mi 8 può fornire da questo punto di vista, ma con il nostro utilizzo abbiamo dovuto ricaricarlo ogni singola notte.

Software

Software

Il Mi 8 è stato lanciato con Android 8.1 Oreo ma è stato aggiornato ad Android 9 Pie di recente.

MIUI 10 è probabilmente il custom software più amichevole dell’azienda verso il pubblico occidentale, ma presenta ancora delle stranezze. Per prima cosa, il launcher predefinito sul Mi 8 non ha un cassetto delle app, quindi se non ti piace dovrai usare un’app di terze parti. Se vuoi rimanere fedele a Xiaomi, puoi persino scaricare il Poco Launcher, che viene fornito con Pocophone F1, dal Play Store e ottenere un cassetto delle app in un’app che mantiene lo stesso l’aspetto MIUI.

Il modo in cui MIUI 10 funziona, tuttavia, questa è un’altra storia. Ecco un esempio dove MIUI è miglia più avanti di Google – il sistema di navigazione a gesti. Chiaramente, gli sforzi di Google in questo spazio finora non hanno assolutamente senso. Il punto di un tale sistema è liberare l’area di visualizzazione per mostrarti l’interfaccia utente di un’app, ma l’implementazione di Google ha ancora una barra di navigazione. D’altra parte, i gesti a schermo intero di Xiaomi sono una gioia da usare e quando li abiliti ottieni effettivamente spazio di visualizzazione extra.

Se ti avvicini con una mente aperta e sei disposto a imparare, allora MIUI sarà una buona interfaccia per te. Se vuoi che tutto funzioni magicamente da “solo”, e non essere costretto a pensare alle autorizzazioni delle app che non vengono concesse di default, allora MIUI potrebbe non essere per te.

Frustrazioni e fastidi

Il Mi 8 ha una tacca molto ampia, e MIUI 10 non ti mostra le icone di notifica a sinistra di essa, dove è l’orologio ad occupare la totalità dello spazio.

Grazie al suo touchscreen AMOLED, il Mi 8 ha una funzione di Always-On Display che ti mostrerà l’orologio e la data e, in teoria, anche le icone di notifica. Eppure non ci sono impostazioni e in più abbiamo scoperto che ha una mente propria nel decidere quali icone di notifica visualizzare. Più di una volta abbiamo visto solo una, e quando abbiamo sbloccato il telefono abbiamo scoperto che in realtà c’erano molte di più in attesa. Questa è ovviamente una soluzione facile, quindi speriamo che Xiaomi presti maggiore attenzione alla sua implementazione nelle future versioni MIUI.

Né l’auricolare né l’altoparlante rivolti verso il basso sono molto rumorosi, il che significa che se parli al telefono in ambienti rumorosi finirai per aumentare il volume al massimo e anche allora potresti non sentire la persona con cui stai parlando. Lo stesso vale per le videochiamate o quando usi il vivavoce o quando usi l’altoparlante per video o musica. Inoltre, l’altoparlante suona più stagnante di quanto siamo abituati con altre unità di punta.

Quando la modalità Do Not Disturb entra in azione, silenzierà tutto, indipendentemente da quello che stavi facendo. Potresti ascoltare la musica che semplicemente si disattiverà. Con i sistemi DND di altri produttori non abbiamo mai avuto questo problema.

Conclusioni

Il Mi 8 è uno smartphone molto interessante. Un fiore all’occhiello con un prezzo di fascia media al momento. Questo strano accoppiamento di specifiche e funzionalità con il prezzo basso è ciò che ci ha spinto a scrivere questa recensione in questo momento. Sì, il Mi 9 è probabilmente dietro l’angolo, ma sarà più costoso, almeno all’inizio.

Quindi puoi comprare un Mi 8 nel 2019 e non pentirti? Sicuramente sì. E’ un ottimo dispositivo che fa la maggior parte delle cose bene. Ha un bel design a sandwich di vetro, ottima qualità costruttiva, uno schermo di alta qualità (ma non risoluzione), prestazioni incredibili e scorrevolezza, e un buon sistema di fotocamera che è molto improbabile che ti deluda. La durata della batteria è molto buona data la capacità, e mentre il telefono non è sicuramente piccolo, non è enorme considerando gli standard odierni, quindi la sua gestione non dovrebbe essere un problema per la maggior parte delle persone.

D’altra parte, il Mi 8 non è perfetto. Manca un paio di funzionalità che la maggior parte degli smartphone di punta concorrenti hanno avuto da un po’ di tempo: la ricarica wireless e la classificazione IP. È anche privo di un jack per cuffie. Inoltre, l’auricolare e l’altoparlante non sono i più rumorosi.

MIUI è molto diverso da stock Android, che potrebbe essere un punto positivo o negativo a seconda delle preferenze. Ti dà un controllo molto più granulare su ciò che le app sono autorizzate a fare. Tuttavia, ciò comporta possibili frustrazioni se alcune app non stanno facendo quello che dovrebbero fare. Almeno è migliorata molto in questo senso ultimamente, e speriamo che Xiaomi continui a migliorarla e ad adattarla ai mercati occidentali, ora che è molto seria per la sua espansione internazionale.

Alla fine, però, la caratteristica più interessante del Mi 8 è probabilmente il suo prezzo. Quindi, con questo in mente molte delle sue carenze possono essere trascurate.

È interessante notare che il Mi 8 (EUR 341,23) è ora fondamentalmente prezzato in modo simile al Pocophone F1 (EUR 295,79), un altro ottimo dispositivo di Xiaomi. Ottieni una sensazione più premium con il Mi 8, ma una batteria più piccola. Hai NFC, e un display leggermente più grande che è AMOLED e non LCD. Si ottiene anche un obiettivo zoom secondario sul retro e non solo un sensore di profondità. Ma gli altoparlanti sono peggio di quelli del Pocophone. Quindi e’ una scelta difficile tra questi due? Anche se potrebbe sembrare così, speriamo che questa recensione ti abbia aiutato a raggiungere una conclusione tutta tua.

Se ti è piaciuto questo articolo, allora ti pregiamo di iscriverti al nostro Canale YouTube. Puoi trovarci anche su Twitter e Facebook.
FONTEGSMArena.com
Effemeride.it è progettato per far emergere le raccomandazioni più utili e specialistiche per le cose da acquistare attraverso il vasto panorama dell'e-commerce. Supportiamo i lettori con migliaia di ore di rapporti e test per aiutarvi a trovare ciò di cui avete bisogno per vivere una vita migliore. Voi ci sostenete attraverso i nostri link, selezionati in modo indipendente, che possono farci guadagnare una piccola commissione ogni volta che comprate qualcosa. Aggiorniamo i link quando possibile, ma tieni presente che le offerte possono scadere e tutti i prezzi sono soggetti a modifiche. Per non comprare mai più spazzatura e rimanere sempre aggiornato, segui Effemeride.it su Twitter e Facebook. E non dimenticare di iscriverti al nostro Canale YouTube! Per recensioni sui prodotti, idee regalo e offerte più recenti, iscriviti al Blog oppure alla nostra Newsletter tramite e-mail. Puoi scegliere di cancellarti in qualsiasi momento.

Dicci cosa ne pensi