Disclaimer: Effemeride.it può guadagnare una piccola commissione per le vendite dai link su questo post attraverso programmi di affiliazione.

Il Buono: le cinque fotocamere del LG V40 offrono una varietà di opzioni fotografiche. Il telefono ha uno schermo da 6,4 pollici, ma è ancora comodo da tenere in mano. È resistente all’acqua e ha una presa per cuffie.

Il Cattivo: La quantità di strumenti fotografici di LG V40 può essere travolgente da navigare. La durata della batteria è nella media.

Il Verdetto: LG V40 ThinQ è uno dei migliori telefoni del 2018, ma aspetta che i telefoni Pixel 3 di Google arrivino prima di prendere una decisione.

LG è arrivata. I telefoni LG spesso giocano secondo o terzo violino per i marchi iPhone e Galaxy, ma con LG V40 ThinQ, l’azienda tecnologica coreana sta facendo notizia come il primo telefono di massa ad avere cinque (sì, cinque) obiettivi fotocamera dedicati a scattare foto migliori e più creative rispetto all’iPhone XS Max (EUR 1.289,00) o Galaxy Note 9 (EUR 830,00) – tre sul posteriore e due davanti. (Tecnicamente l’Amazon Fire Phone aveva cinque fotocamere pure, ma quelle venivano usate per il monitoraggio del movimento e non per la fotografia.)

Nonostante questa quantità impressionante di hardware, non dichiarerei il V40 come miglior telefono con cui scattare foto. Il V40, il Note 9 e l’iPhone XS Max hanno tutti diversi punti di forza. E se stiamo considerando il miglior telefono da afferrare e iniziare semplicemente a scattare foto incredibili il Pixel 2 (EUR 620,00) ottiene ancora la corona. (E il Pixel 3 sta per arrivare.)

Quindi dovresti prendere il V40? Vale la pena di considerare se ti vedi spesso usare l’obiettivo grandangolare, ovvero scattare foto espansive con un ampio campo visivo e vuoi adattare molti contenuti in ogni fotogramma. È una caratteristica distintiva in molti telefoni LG, e l’azienda ha migliorato su di esso negli anni.

E’ anche uno dei pochi telefoni premium che ha ancora un jack per cuffie. Inoltre, il prezzo più basso del V40 significa che puoi risparmiare fino a un centinaio di euro rispetto ai telefoni più disparati come il Note 9 e i nuovi iPhone.

Ma se non hai bisogno di tutto questo hardware fotografico, o hai già uno dei modelli V30 (inclusi i V30S e V35 ThinQ), è meglio saltare questo telefono. Soprattutto se si tiene conto che il Pixel 3 e l’OnePlus 6T sono previsti tra poco. Questi telefoni probabilmente hanno una fotocamera eccezionale e un prezzo ancora più basso, rispettivamente.

Cinque fotocamere, un sacco di opzioni

Cinque fotocamere, un sacco di opzioni

Mentre ci sono molti telefoni a doppia fotocamera posteriore, e i telefoni futuri dovrebbero aggiungere ancora di più – il recente Huawei P20 Pro (EUR 615,00) ne ha quattro, per esempio – il V40 è una rarità con ben cinque. La configurazione della fotocamera posteriore include un obiettivo standard con stabilizzazione ottica dell’immagine, un obiettivo grandangolare e un teleobiettivo con zoom 2x che riprende ritratti spettacolari in stile bokeh. LG ha anche caricato la fotocamera con una serie di strumenti di illuminazione per le foto ritratte, quasi identici a quelli degli ultimi iPhone, che aggiunge una qualità simile a quella di uno studio alle tue foto.

La qualità delle foto sul V40 è eccellente – le foto scattate in ambienti luminosi erano nitide e vivaci. Rispetto al Note 9 e all’iPhone XS Max, però, il V40 ha sbiancato le tonalità più fredde, anche se ha reso i bianchi più puri degli altri due telefoni. Ma quando si trattava di tonalità rosse o di pelle, i colori erano più precisi sul V40 rispetto all’iPhone, che aveva la tendenza di surriscaldare arancioni e rossi.

Nelle scene di scarsa illuminazione, il V40 illumina facilmente una stanza scura. Tuttavia, l’iPhone XS Max ha fornito ulteriori dettagli, mentre il Note 9 ha gestito meglio le diverse esposizioni e ha una gamma dinamica più ampia.

LG V40 ha anche gestito bene le foto ritratte, e il drop-off tra il soggetto in primo piano e lo sfondo sfocato sembrava liscio e naturale. Dei tre telefoni, mi è piaciuto meglio il Note 9 in questo caso a causa del modo in cui ha gestito correttamente il bilanciamento dei bianchi e toni della pelle. Per quanto riguarda le funzioni di illuminazione da studio, l’immagine del V40 sembrava piatta, mentre l’immagine dell’iPhone aveva molta più profondità e ombreggiatura.

Essendo l’unico telefono dei tre con due fotocamere frontali, il V40 ha scattato i migliori selfie. I toni della pelle erano fedeli alla vita e i volti sembravano nitidi. L’effetto bokeh inoltre non sembrava così irregolare e troppo elaborato come sugli altri, e ha anche riconosciuto i capelli volanti come parte della testa piuttosto che sfocarli come sfondo.

Altre caratteristiche della fotocamera

Altre caratteristiche della fotocamera

Il triplo scatto consente di scattare tre foto su ciascuna delle fotocamere posteriori con un solo tocco dell’otturatore. Il telefono salva tre immagini e cucisce insieme le immagini in una GIF animata con zoom. Questa funzione è utile se si è indecisi sul tipo di scatto che si desidera fare o se si desidera avere un risultato versatile (ad esempio, quando si scattano foto di bambini che corrono in giro). Ma dato il diverso punto focale di ogni obiettivo, la composizione potrebbe essere disallineata. Anche le mie GIF non sono uscite così eleganti a volte.

Cine shot fa cinemagraphs, in cui una parte di una «immagine fissa» è ripetutamente in movimento mentre il resto dell’immagine rimane statico, con il risultato di immagini ipnotizzanti e surreali. Anche se LG ha semplificato il processo nel modo migliore possibile nel V40, i cinemagraphs hanno bisogno di qualche sforzo a seconda della complessità della vostra immagine. Gli scatti vengono salvati a una risoluzione inferiore e pertanto possano sembrare irregolari e disgiunti.

Le Emoji animate e i filtri del viso si trovano nelle fotocamere frontali. La prima è una coppia della funzione Animoji di Apple, completa di volti animali. Ma mentre la versione di LG non è liscia e reattiva come quella di Apple, sembrano molto meno raccapriccianti rispetto alle Emoji AR di Samsung. (In realtà sono abbastanza adorabili!)

AI Cam ottimizza le impostazioni della fotocamera riconoscendo ciò che stai scattando, in modo simile ad alcuni telefoni Huawei e Samsung. Lo strumento identifica più di 1.000 oggetti e immagini, quindi raggruppa queste cose in 18 categorie diverse, come persona, paesaggio urbano o cibo. Regolerà automaticamente le impostazioni della fotocamera di conseguenza, aumentando spesso la luminosità del colore e suggerendo filtri.

Google Lens richiama informazioni sugli oggetti direttamente dall’obiettivo della fotocamera del V40 utilizzando il vasto database di ricerca di Google. È molto simile all’app Bixby Vision di Samsung sul Note 9.

Se sei appassionato di fotografia, avere a tua disposizione questo set di opzioni in stile coltellino svizzero è davvero utile. Ed è stato divertente, oltre che impressionante, catturare una varietà di scatti in un unico dispositivo. Ma se sei più un fotografo occasionale, tutte queste funzioni della fotocamera del V40 possono diventare travolgenti. Ci sono due sistemi di intelligenza artificiale, per esempio, e potresti finire per usare alcuni strumenti, come Cine Shot, solo una volta ogni tanto. Inoltre, quando si tratta di qualità dell’immagine, un telefono come l’iPhone XS Max scatta foto comparabili e a volte superiori con un’interfaccia più semplice.

LG V40 design e software

LG V40 design e software

Mentre l’ampio schermo da 6,4 pollici del V40 si adatta giustamente nella famiglia V di LG, il telefono ha più in comune con il design del G7 (EUR 412,11). Entrambi hanno pulsanti fisici per Google Assistant ed entrambi hanno tacche sullo schermo.

Ma a differenza del G7, il V40 ha uno schermo OLED. I bianchi non sono così luminosi come sul display LCD del G7, ma altri colori sono ancora vivaci e i neri del V40 sono particolarmente scuri.

Anche se il V40 non porta esteticamente nulla di unico o nuovo, il suo design offre una cosa: il comfort. Faccio fatica con i telefoni a grande schermo, e non sto dicendo che ho navigato facilmente il V40 con una sola mano o che potrei infilarlo nella tasca dei pantaloni senza sforzo. Ma è notevolmente più leggero e stretto di Note 9 e XS Max, ed era più facile per me tenerlo in mano. E anche se non si tratta di un test ufficiale di laboratorio, l’ho fatto cadere accidentalmente sul mio pavimento di marmo. In un altra occasione, è caduto dal letto sul pavimento di legno. Entrambe le volte il telefono e’ uscito indenne.

Altre chicche di design

Altre chicche di design

C’è una tacca nascosta: se non ti piace la famosa tacca dello schermo del V40, puoi annerire i lati che fiancheggiano la linguetta per avere una barra di avviso dall’aspetto tradizionale. Con alcune app, come il browser Chrome, la tacca riappare e si nasconde di nuovo quando torni alla schermata iniziale.

Resistente all’acqua: con un grado IP68 per la resistenza all’acqua, il V40 può sopravvivere in 1 metro di acqua per un massimo di 30 minuti. Dopo i miei test dove ho sommerso il telefono per 28 minuti in un secchio da 5 litri d’acqua due volte, il telefono continua a ticchettare come dovrebbe.

Dispone di una presa per cuffie: un raro ritrovamento nei telefoni premium oggigiorno, il V40 ha una porta per le tue cuffie cablate. Non c’è bisogno di portare un dongle o connettersi tramite Bluetooth.

C’è qualche tecnologia audio sofisticata: il telefono ha un DAC integrato, che migliora l’audio per le tue cuffie, soprattutto con audio senza perdita di qualità. Il V40 supporta anche l’audio 7.1-surround tramite il supporto DTS X. Questo ti dà la possibilità di modificare il suono delle canzoni da più direzioni, come se la sorgente provenisse di fronte a te o di lato.

Oltre alle nuove funzionalità della fotocamera, LG non ha aggiunto molto in termini di nuovi trucchi software rispetto al V30 dello scorso anno. Con Google Assistant, puoi impostare promemoria, controllare il tempo ed eseguire alcune azioni più specifiche, come scattare una foto con la fotocamera grandangolare o lanciare la fotocamera di intelligenza artificiale. Purtroppo, a meno di disattivare completamente il tasto di scelta rapida, il pulsante non è riprogrammabile. C’è anche una scheda opzionale «da barra mobile» per accedere rapidamente ai contatti, al lettore musicale e altro ancora nella schermata iniziale.

Velocità e durata della batteria

Dotato di un chipset Snapdragon 845, il V40 è veloce e reattivo con le attività quotidiane come gli altri telefoni di fascia alta. Ci sono però alcune attività della fotocamera, come l’autofocus e Triple Shot, che richiedono un paio di secondi.

La durata della batteria del V40 è mediocre per un telefono a schermo grande. Durante i nostri test di riproduzione video continua in modalità aereo, il V40 è durato in media 14 ore e 24 minuti. Anche se questo è un risultato decente, il Note 9 è durato ben 19 ore.

Se ti è piaciuto questo articolo, allora ti pregiamo di iscriverti al nostro Canale YouTube. Puoi trovarci anche su Twitter e Facebook.
FONTECNET
Effemeride.it è progettato per far emergere le raccomandazioni più utili e specialistiche per le cose da acquistare attraverso il vasto panorama dell'e-commerce. Supportiamo i lettori con migliaia di ore di rapporti e test per aiutarvi a trovare ciò di cui avete bisogno per vivere una vita migliore. Voi ci sostenete attraverso i nostri link, selezionati in modo indipendente, che possono farci guadagnare una piccola commissione ogni volta che comprate qualcosa. Aggiorniamo i link quando possibile, ma tieni presente che le offerte possono scadere e tutti i prezzi sono soggetti a modifiche. Per non comprare mai più spazzatura e rimanere sempre aggiornato, segui Effemeride.it su Twitter e Facebook. E non dimenticare di iscriverti al nostro Canale YouTube! Per recensioni sui prodotti, idee regalo e offerte più recenti, iscriviti al Blog oppure alla nostra Newsletter tramite e-mail. Puoi scegliere di cancellarti in qualsiasi momento.

Dicci cosa ne pensi