Disclaimer: Effemeride.it può guadagnare una piccola commissione per le vendite dai link su questo post attraverso programmi di affiliazione.

Miglior TV di fascia alta del 2017

Il Buono: L’LG C7 (Non disponibile) è il miglior televisore ad alte prestazioni che abbiamo testato finora. Offre perfetti livelli di nero, ampi angoli di visione, accurati colori e una grande immagine luminosa. È compatibile con entrambi i principali formati HDR e la qualità dell’immagine HDR è migliore rispetto all’anno scorso. Il suo sorprendente design è caratterizzato da un pannello super sottile.

Il Cattivo: Il meno costoso LG OLEDB7 (EUR 1.711,00) ha la stessa qualità dell’immagine.

Il Verdetto: L’LG C7 è il miglior televisore che abbiamo mai testato, ma il B7 quasi identico offre un valore migliore.

L’LG C7 ha la migliore qualità d’immagine che abbia mai testato. Alla pari dei più costosi televisori OLED LG E7 ($2,686.98) e A1 di Sony (Out of stock), e meglio di tutti i televisori LCD che ho visto, incluso il nuovo modello Q7 di Samsung.

Ma se sei nel mercato per una TV di fascia alta, il B7 ha un valore migliore. Offre la stessa qualità di immagine del C7 e costa meno. Quanto meno, esattamente, dipende da quando leggerai questo articolo.

A parte il prezzo, le uniche differenze tra i due sono estetiche (stand diversi) e relative all’audio (al B7 manca la decodifica Dolby Atmos e ha una diversa configurazione degli altoparlanti). Non credo che quelle caratteristiche sul C7 valgano i soldi extra per la maggior parte degli acquirenti, anche se si tratta di soli €100 in più.

La mia scelta sarebbe il B7

La mia scelta sarebbe il B7 solo perché costa meno e offre la stessa immagine, ma oltre a questo è difficile sbagliare con il C7.

Un splendido televisore

Il C7 è un bellissimo studio sul minimalismo. C’è meno di un pollice di cornice nera intorno all’immagine stessa in alto e ai lati, un po’ più sotto, e nessun logo sulla parte anteriore della TV.

Vista di profilo

Vista di profilo, la parte superiore del C7 è sottile come un rasoio, profonda solo un quarto di pollice, ma ha il tipico rigonfiamento in basso che si sporge per altri 1,75 pollici. Questo rigonfiamento ospita gli ingressi, l’alimentatore, gli altoparlanti e altri componenti TV che necessitano di profondità – tutta roba che viene allogiata in una scatola separata nella costosa «Wallpaper» OLED TV dell’azienda.

Lo stand ha un logo. E’ argento e composto da una base angolata che mantiene il set in posizione verticale.

Lo stand è l'unica vera

Lo stand è l’unica vera differenza tra il C7 e il B7; quest’ultimo ha il vecchio supporto trasparente visto sul B6 del 2016. Il C7 e l’E7, nel frattempo, hanno lo stesso supporto, anche se quest’ultimo aggiunge anche una barra audio sotto lo schermo.

Rapido, reattivo e abbastanza intelligente

Il sistema di menu Web OS di LG si sente più maturo e sexy che mai sui modelli 2017, ma manca la copertura delle app della TV Android di Sony e gli innovativi extra del sistema Tizen di Samsung. Mi piace usare il telecomando basato sul movimento per navigare sullo schermo, cosa che è particolarmente utile quando si accede alle app utilizzando una tastiera su schermo.

La rotellina di scorrimento

La rotellina di scorrimento è ideale anche per spostarsi tra app, come quelle apparentemente infinite righe di miniature su Netflix e Amazon. Nuovo per il 2017, il telecomando è dotato di pulsanti che avviano ciascun servizio istantaneamente, ed entrambi sono benvenuti. Sono meno fan del posizionamento prominente del pulsante vocale/ricerca, ma questo è il mio unico problema reale con il telecomando.

Entrambe queste principali app offrono contenuti 4K e HDR/Dolby Vision su una manciata di programmi e film, per lo più serie originali. L’app Vudu è un insieme di (costosi) film 4K e Dolby Vision, e c’è un sacco di contenuto 4K disponibile gratuitamente sull’app YouTube. Sono disponibili anche altre principali app non 4K, tra cui Hulu e Google Play Film e TV, ma se vuoi di più, la soluzione migliore è ottenere uno streamer esterno.

Carico e connesso

Funzioni Chiave

Tecnologia display: OLED

Retroilluminazione LED: N/A

Risoluzione: 4K

HDR compatibile: HDR10 e Dolby Vision

Forma dello schermo: Flat

Smart TV: Web OS

OLED è più vicina al plasma rispetto alla tecnologia LED LCD (QLED o altro) utilizzata nella stragrande maggioranza dei televisori di oggi. Quando LCD si basa su una retroilluminazione che brilla attraverso un pannello a cristalli liquidi per creare l’immagine, con OLED e plasma, ogni singolo sub-pixel è responsabile della creazione di illuminazione. Ecco perché OLED e plasma sono noti come «emissive» e LED LCD sono chiamati display «trasmissivi», e una grande ragione per cui la qualità dell’immagine di OLED è così buona.

Per i suoi modelli 2017, LG rivendica un po’ più di luminosità e alcune altre modifiche minori, ma in genere rimane fedele alla propria riceta. Secondo LG, non ci sono differenze nella qualità dell’immagine tra le TV OLED 2017, anche se hanno diverse capacità audio. I modelli di fascia più alta hanno una barra audio, mentre la C7 no. Un ascolto rapido ha dimostrato che l’E7 suona meglio del C7, ma una buona barra sonora esterna batte entrambe. Quest’anno LG ha abbandonato gli schermi 3D e curvi trovati su alcuni OLED 2016.

La funzionalità Dolby Atmos di C7 è importante solo se si dispone di un sistema audio Dolby Atmos. Se non ti importa di Atmos il B7 andrà bene lo stesso. A proposito della diversa configurazione degli altoparlanti del televisore, LG dice: «Anche se la potenza audio totale è di 40W per ciascuno, il C7 ha 2 woofer (2,2 canali) mentre il B7 nessuno (4.0 canale)». In altre parole, il C7 potrebbe avere bassi leggermente migliori.

A differenza di Samsung

A differenza di Samsung, le TV LG come C7 e B7 supportano entrambi i tipi di video HDR attuali: Dolby Vision e HDR10. Il set supporta anche HLG HDR e supporterà Technicolor HDR più avanti nel 2017, ma per ora questo tipo di contenuto è inesistente su entrambi. Una modalità immagine approvata da Technicolor è stata aggiunta nell’ottobre 2017.

  • 4x ingressi HDMI con HDMI 2.0a, HDCP 2.2
  • 3x porte USB
  • 1x ingresso video composito
  • Porta Ethernet (LAN)
  • Audio digitale ottico output
  • 1x ingresso RF (antenna)
  • porta RS-232 (minijack, solo per il servizio)

La selezione delle connessioni

La selezione delle connessioni è di prim’ordine. A differenza di molti set di Samsung, questo in realtà ha un ingresso video analogico per i dispositivi legacy (non-HDMI), anche se non supporta più i componenti analogici.

Confronto di qualità dell’immagine

Il C7 è ancora una volta il miglior televisore che abbia mai provato. Condivide questo onore con i più costosi televisori OLED E7 e Sony XBR-A1 del 2017.

Rispetto ai modelli OLED del 2016, che hanno ottenuto lo stesso punteggio, offre una resa leggermente più luminosa e sembra migliore con HDR, ma tutti dicono che le differenze complessive sono minori. E’ significativamente meglio del Samsung Q7.

Camera buia: Guardando il Blu-ray «John Wick» tutti gli LG hanno prodotto quel nero inchiostro che mi aspettavo, scavalcando la profondità del nero visto sul Samsung. Le scene più scure hanno mostrato le differenze più evidenti. Nel capitolo 5, mentre Wick (Keanu Reeves) si veste in abito nero, lo sfondo nero e le ombre sono scure come la notte, eppure i dettagli intorno al suo volto restano veri. Il dettaglio dell’ombra è stato molto simile tra le TV OLED del 2016 e del 2017, e nel complesso superbo.

In confronto, gli schermi LCD sono apparsi più slavati, e c’erano elementi di fioritura – luce vagante che fuoriesce dalle aree luminose verso il buio – visibili a volte, in particolare con elementi grafici. Quel problema era inesistente con i set OLED. In breve, nelle stanze buie non c’è concorrenza tra OLED e i televisori LCD.

Camera luminosa: LG sostiene un miglioramento del 25% della resa luminosa rispetto ai modelli dello scorso anno. Nei miei test C7 e E7 del 2017 erano più brillanti, ma non più del 15%, e spesso meno a seconda della modalità di immagine e delle condizioni di misurazione. L’azienda limita la sua richiesta a determinati livelli di immagine, il che significa che il miglioramento della luminosità non si applica a tutto. Per farla breve: non aspettatevi di vedere molto, se qualche miglioramento della luminosità.

La cosa principale da sapere, tuttavia, è che gli OLED sono molto luminosi per quasi tutti gli ambienti illuminati. Non sono, tuttavia, così accecanti come i nuovi display LCD possono essere, soprattutto quando il contenuto luminoso occupa la maggior parte dello schermo.

Tutti i set OLED hanno conservato e ridotto i riflessi molto bene – un po’ peggio del Samsung, la cui gestione dei riflessi è tra le migliori che abbia mai visto. Novità per il 2017, gli stessi schermi OLED di LG hanno meno tinta violacea nei riflessi, anche se gli OLED 2016 e 2017 sono altrettanto buoni nel attenuare i riflessi e preservare i livelli di nero.

Accuratezza del colore: gli LG hanno funzionato bene in quest’area, anche se per qualche motivo il colore iniziale dell’E7 era un po’ peggio del C7. Questo ha portato a una differenza anche nel colore post-calibrazione, almeno nei miei grafici. La visualizzazione di programmi TV, d’altra parte, non ha mostrato grandi differenze, ed entrambi hanno mostrato un colore altamente accurato e un’eccellente saturazione.

Elaborazione video: tutti gli OLED sono stati molto buoni in questa categoria. Hanno superato il mio film test 1080p/24 con «I Am Legend» sia nella posizione TruMotion «Off» che in quella «Custom» (zero per De-Judder e 10 per De-Blur). Probabilmente sceglierei quest’ultimo dato che ha fornito la massima risoluzione di movimento (600 linee) del televisore e la corretta cadenza del film.

Il resto delle impostazioni (ad eccezione di Off) ha introdotto una qualche forma di effetto soap opera, e nessuno ha superato il punteggio di risoluzione del movimento. Il Samsung ha battuto l’LG con un punteggio di 1.200 linee.

Input lag sia con C7 che con E7 sono migliorati rispetto allo scorso anno, misurando un eccellente 21 millisecondi in modalità Gioco.

Angolo di visione e uniformità: Un altro grande vantaggio OLED rispetto all’LCD è la sua superba immagine se vista da fuori angolo, in posizioni diverse dal punto direttamente davanti allo schermo. Gli OLED mantengono la fedeltà al livello di nero e la precisione del colore molto meglio di tutti gli LCD a LED che ho testato, che si slavano in confronto.

L’uniformità dello schermo sui set OLED 2017 è stata solida ma non perfetta, con motivi scuri e a campo intero che mostrano una leggera fascia verticale, in particolare l’E7. Non era, tuttavia, visibile nel programma TV che ho visto. Gli schermi LCD, in particolare il Samsung, hanno mostrato problemi di uniformità molto più evidenti, ad esempio variazioni di luminosità sullo schermo.

Video HDR e 4K: OLED è fantastico con Blu-ray 4K riprodotto anche in alta gamma dinamica.

Nonostante la loro inferiorità nel reparto luminosa rispetto al Samsung Q7 QLED su carta, di persona i set LG OLED erano migliori sotto ogni aspetto.

Come ho già visto, la retroilluminazione massima richiesta dall’HDR esacerba i difetti intrinseci degli LCD, illuminando aree che dovrebbero essere più scure, come ombre e barre nere, e rendendo la fioritura più evidente. Al contrario, per così dire, i set OLED hanno creato una tela nero inchiostro che fa apparire ancora più forte i brillanti riflessi dell’HDR.

Uno dei vantaggi di Samsung rispetto a LG è nel volume di colori HDR, che dovrebbe rendere le luci luminose più colorate. La differenza, tuttavia, è fugace e limitata a macchie di colore ultrabrillanti, e qualsiasi vantaggio Samsung nel volume di colore è di gran lunga superato dai punti di forza di OLED.

Tra i quattro televisori OLED le differenze HDR erano minori, ma do la vincita ai set del 2017. Ho misurato E7 e C7 leggermente più luminosi rispetto ai loro omologhi 2016, e ho anche notato una tinta verdastra nel colore predefinito dei set 2016 rispetto ai modelli 2017 (e Samsung), che erano più accurati nei mezzitoni.

La differenza più grande, tuttavia, è stata nel volume dei colori e nei dettagli nelle aree luminose. Nel capitolo 1 di «Batman vs Superman», per esempio, la silhouette del giovane Bruce Wayne che sale nel cielo brillante è stata meglio definita sui modelli 2017 (e sul Q7); in aggiunta anche le esplosioni di fuoco nel capitolo 7 e il i momenti salienti della lotta contro Doomsday sono stati più colorati e dettagliati sui televisori 2017.

Ho anche controllato alcuni streaming in HDR, inclusi «Mad Dogs» su Amazon e «Jessica Jones» su Netflix, quest’ultimo in Dolby Vision. Le differenze seguono le tendenze che ho visto con 4K Blu-ray, anche se per qualche motivo il B6 sembra meno saturo rispetto agli altri televisori. Confrontando Dolby Vision sull’E7 e C7 direttamente con HDR10 sugli altri set, le differenze erano molto difficili da distinguere.

Se ti è piaciuto questo articolo, allora ti pregiamo di iscriverti al nostro Canale YouTube. Puoi trovarci anche su Twitter e Facebook.
FONTECNET
Effemeride.it è progettato per far emergere le raccomandazioni più utili e specialistiche per le cose da acquistare attraverso il vasto panorama dell'e-commerce. Supportiamo i lettori con migliaia di ore di rapporti e test per aiutarvi a trovare ciò di cui avete bisogno per vivere una vita migliore. Voi ci sostenete attraverso i nostri link, selezionati in modo indipendente, che possono farci guadagnare una piccola commissione ogni volta che comprate qualcosa. Aggiorniamo i link quando possibile, ma tieni presente che le offerte possono scadere e tutti i prezzi sono soggetti a modifiche. Per non comprare mai più spazzatura e rimanere sempre aggiornato, segui Effemeride.it su Twitter e Facebook. E non dimenticare di iscriverti al nostro Canale YouTube! Per recensioni sui prodotti, idee regalo e offerte più recenti, iscriviti al Blog oppure alla nostra Newsletter tramite e-mail. Puoi scegliere di cancellarti in qualsiasi momento.

Dicci cosa ne pensi