Un TV super-pulito ed elegante, LG OLED65E7V è un’opzione solida…

Disclaimer: Effemeride.it può guadagnare una piccola commissione per le vendite dai link su questo post attraverso programmi di affiliazione.

IL NOSTRO VERDETTO

  • Se questo TV si rivela la scelta ovvia per un OLED rimane da vedere, ma è uno che ti lascia a bocca aperta

PRO

  • Contrasto mozzafiato
  • Bianchi luminosi e sfumati
  • Neri tipicamente brillanti
  • Impressionatamene sottile
  • Suono più che decente per altoparlanti incorporati

CONTRO

  • I rivali LCD diventano più luminosi
  • Altri OLED LG sono capaci di offrire la stessa immagine per meno soldi

Questo è l’anno più emozionante per i televisori.

Ci sono più OLED disponibili che mai, con Sony e altri che si uniscono a Panasonic e Philips e acquistano pannelli LG per i propri modelli. Allo stesso tempo, Samsung ritiene di avere un serio sfidante con la sua nuova gamma QLED – e, in base alle prime prove, potrebbe avere ragione.

LG, il progenitore dell’attuale mania OLED, sta adottando un proprio approccio, con cinque modelli, ciascuno disponibile in due dimensioni, tutti che condividono lo stesso pannello, le stesse funzioni di elaborazione delle immagini e la stessa tecnologia. L’idea è quella di scegliere quale LG OLED acquistare in base al tuo stile, ai diversi altoparlanti e, naturalmente, al prezzo.

Questo rende la recensione del OLED65E7V di fascia media (EUR 3.525,43) un po’ difficile. La cosa che possiamo dire con certezza è che si tratta di un televisore estremamente impressionante.

Immagine

Immagine

L’attuale tendenza per i televisori di selezionare automaticamente le «migliori» impostazioni TV in base a ciò che stai guardando è una tendenza che gli esperti di tecnologia tra noi potrebbero temere, ma le impostazioni predefinite sono ora spesso buone e possono rendere la vita molto più semplice per coloro che non sono versati nella calibrazione delle immagini.

L’E7 è abbastanza buono fuori dalla scatola, ma ti consigliamo di passare dalla modalità Eco, preselezionata, a quella Standard, che è la modalità da utilizzare per la maggior parte dei contenuti.

Spegniamo anche la funzione Energy Saving, che regola la luminosità dell’immagine a seconda della luce ambientale della stanza. L’elaborazione del movimento di LG, alcuni preferiranno spegnerla, altri potrebbero ottenere una certa soddisfazione modificandola manualmente.

Utilizzando il nostro disco di ottimizzazione THX, presto ci rendiamo conto che stiamo solo facendo delle minime regolazioni a quella che è già un’immagine superba.

L’unica eccezione è quando si riproduce contenuti HDR10 o Dolby Vision, a quel punto LG viene impostata in modo predefinito in modalità Home Cinema. Generalmente questa è una modalità decente per i contenuti HDR, ma include una preimpostazione del colore calda.

Dolby potrebbe dire che questa è la temperatura di colore più autentica, ma non è di nostro gusto. Nessun problema; un salto veloce nel menu White Balance e il passaggio da Warm 2 a Cool significa che ogni volta che la modalità Home Cinema sarà selezionata in futuro, avrà la nostra tavolozza di colori preferita.

Una nota finale sulle varie modalità di immagine: oltre a Home Cinema c’è anche la modalità Cinema. É la più autentica dei due, ma può sembrare troppo buia in una stanza ben illuminata.

Home Cinema ha le stesse impostazioni, ma con luminosità extra per la visualizzazione quotidiana a casa, ed è la modalità predefinita per i contenuti HDR. E sì, si consiglia di regolare la temperatura di colore per entrambe le modalità individualmente.

Ora che Netflix dispone di una discreta selezione di contenuti Dolby Vision, ci immergiamo subito. Marco Polo offre eccellente materiale di prova e l’E7 fa un ottimo lavoro.

La scena della lanterna del primo episodio è perfetta per un TV OLED, con le sue luci fluttuanti contro il cielo nero. In questo caso, l’E7 è chiaramente meglio rispetto ai set dell’anno scorso grazie ad un aumento del 25% della luminosità del picco e ad un aumento dei dettagli luminosi.

Non solo le lanterne si distinguono più che mai contro l’uniforme oscurità del cielo notturno, ma si illuminano anche in modo più naturale, con il bianchissimo centro caldo della fiamma che lascia il posto alle più calde tonalità arancioni. La scena è una straordinaria dimostrazione dei punti di forza dei TV OLED.

Elogiare una TV OLED per le sue prestazioni dei neri non è una novità, ma non smette mai di impressionare, soprattutto rispetto ai rivali LCD/LED.

Ogni pixel emette la propria luce (senza bisogno di retroilluminazione), portando a immagini sorprendenti. Inoltre rende la TV completamente immune a qualsiasi tipo di incoerenze o controluce.

È meno comune vedere i recensori che si entusiasmano per le prestazioni di un OLED nelle scene più luminose, ed è vero che anche con gli aumenti di luminosità di picco che LG ha introdotto quest’anno, l’E7 non è ancora così luminoso come molti altri modelli LCD, tra cui l’eccellente Samsung UE65KS9500.

Le scene della sala del trono di Marco Polo rappresentano un’altra sfida, mentre la sala oscura è immersa nella luce dalle intricate finestre dietro il Khan. Sulla LG questa luce è luminosa e piccante, ma anche dall’aspetto naturale e mai troppa.

Le vesti dorati del Khan sono trattate allo stesso modo – alcune TV le rendono irrealisticamente luminose, calde e lucide, mentre LG le fa apparire sorprendenti, senza avventurarsi nei regni dell’innaturale.

Forse la più grande forza del OLED65E7V è la sensazione che sia in grado di fornire sempre l’immagine che il regista voleva.

Non si ha mai la sensazione che una parte dell’immagine sia stata ritoccata o «potenziata», il che può essere distraente. Invece si ottiene quello che sembra una presentazione pura e incontaminata, ed è davvero gloriosa.

I livelli di dettaglio sono esemplari, anche quando si passa a un Blu-ray 4K o si scende a 1080p. Ancora una volta, l’immagine sembra naturale.

Riproduciamo The Revenant su Blu-ray e i volti dei cacciatori sono resi in tutta la loro gloria logorata dalle intemperie, e il paesaggio è straordinariamente presente, sia visto da vicino nelle scene della foresta o come panorama.

Una di queste scene include una ripresa panoramica lenta mentre Tom Hardy cammina attraverso il campo, e questo è un altro test per la gestione del movimento di un televisore.

Anche con l’elaborazione del movimento disattivata, ciò che si ottiene è una sezione molto naturale, con solo una piccola quantità di sfocatura. Pensiamo che sia preferibile all’elaborazione leggermente innaturale, che occasionalmente introduce degli artefatti.

L’E7 ha anche un approccio neutro e naturale ai colori. Riproduce toni brillanti e pungenti quando ne ha bisogno, ma alimentato con qualcosa di più delicato fornisce tonalità realistiche e molto attentamente giudicate.

E se state guardando la TV a definizione standard, l’immagine è sorprendentemente godibile. Per un televisore di queste dimensioni e focalizzato ad ottenere il meglio dal 4K, la chiarezza e il controllo dell’immagine è impressionante.

Funzionalità

Funzionalità

Come con tutte le smart TV di LG, l’E7 è sostenuto dal sistema operativo WebOS 3.5 della società. Come potrebbe suggerire il .5, questo non è un cambiamento enorme rispetto alla versione dello scorso anno, ma non è un grande problema dato che è un sistema completo e facile da usare a tutto tondo.

Sorgenti, servizi e funzioni intelligenti esistono tutti come schede colorate che possono essere riordinate, aggiunte ed eliminate a vostro agio, la navigazione è molto veloce e la TV supporta quasi ogni servizio di video on demand di cui avete bisogno.

Anche il telecomando è eccellente, combinando le abilità delle bacchette “magiche” con una suite completa di pulsanti in una dimensione e forma intelligente ed ergonomica.

Ma niente di tutto questo è unico per questo specifico televisore. LG sostiene che tutti gli altri OLED dovrebbero funzionare in modo identico. Ciò che rende l’E7 diverso da B7, C7, G7 e W7 è il suo design e il suo suono.

Suono

Suono

Questo è un bel set. Lo schermo è circondato da una sottile cornice nera e il tutto galleggia su un bordo di vetro.

Questa sezione del televisore ha uno spessore di soli 5mm, ma lo schermo stesso è effettivamente collegato ad una barra sonora sottile che si estende fino al retro del televisore e incorpora tutte le connessioni.

Ciò significa che il set non è universalmente super-sottile, ma le connessioni devono andare da qualche parte, e l’E7 è ancora molto impressionante di profilo.

C’è qualcosa di vecchio stile nell’aspetto della griglia della soundbar sotto il pannello, ma produce un suono molto più convincente di quello di molti televisori a schermo piatto.

Questo è un suono spazioso, chiaro e solido secondo gli standard TV.

Verdetto

Quindi, se stai cercando di acquistare un LG OLED, dovresti acquistare l’OLED65E7V? A rischio di sembrare indeciso, è difficile dirlo con certezza.

Supponendo che la qualità dell’immagine sia davvero la stessa in tutta la gamma, saremmo inclini a suggerire che i modelli più convenienti, come il B7 (EUR 2.477,99) e il C7 (EUR 2.876,10), potrebbero essere opzioni migliori – soprattutto se si è disposti e in grado di aggiungere un set separato di altoparlanti.

Tuttavia, per coloro che vogliono una TV super-ordinata ed elegante con audio incorporato, non c’è da negare che l’E7 (EUR 3.525,43) sia un’ottima scelta.

In effetti l’aggettivo «molto buona» la sta sottovalutando in qualche modo. Questa è una TV mozzafiato!

FONTEWhat Hi-Fi?
Effemeride.it è progettato per far emergere le raccomandazioni più utili e specialistiche per le cose da acquistare attraverso il vasto panorama dell'e-commerce. Supportiamo i lettori con migliaia di ore di rapporti e test per aiutarvi a trovare ciò di cui avete bisogno per vivere una vita migliore. Voi ci sostenete attraverso i nostri link, selezionati in modo indipendente, che possono farci guadagnare una piccola commissione ogni volta che comprate qualcosa. Aggiorniamo i link quando possibile, ma tieni presente che le offerte possono scadere e tutti i prezzi sono soggetti a modifiche. Per non comprare mai più spazzatura e rimanere sempre aggiornato, segui Effemeride.it su Twitter e Facebook. Per recensioni sui prodotti, idee regalo e offerte più recenti, iscriviti al Blog oppure alla nostra Newsletter tramite e-mail. Puoi scegliere di cancellarti in qualsiasi momento.

Dicci cosa ne pensi