Recensione di BenQ SW2700PT: il monitor perfetto per i fotografi

0
5
Disclaimer: Effemeride.it può guadagnare una piccola commissione per le vendite dai link su questo post attraverso programmi di affiliazione.

L’SW2700PT di BenQ offre uno schermo straordinario con tutte le opzioni di personalizzazione e funzionalità possibili, ad un prezzo ragionevole

Pro

  • Pannello e elaborazione quasi perfetti
  • Nessuna calibrazione necessaria
  • Prezzo decente
  • Supporto robusto e versatile

Contro

  • Non per i giocatori
  • Solo un DisplayPort

Mentre altri monitor sono contenti di offrire funzionalità come tempi di risposta di un millisecondo e tecnologia di aggiornamento adattivo, ci sono utenti là fuori con più specifiche esigenze dai loro display. I professionisti di media richiedono una perfetta precisione del colore, predefinite modalità per diversi metodi di presentazione, un profondo contrasto per mostrare bordi definiti, e hanno bisogno di tutto questo con la semplice pressione di un pulsante.

Il BenQ SW2700PT è un monitor costruito pensando a queste persone. Ha una gamma di colori che copre il 99% di AdobeRGB, elevati livelli di contrasto e numerose opzioni di personalizzazione. Il pannello LCD presenta una risoluzione di 2.560×1.440 pixel nel pannello da 27 pollici, che si traduce in circa 108 pixel per pollice.

Con un prezzo di EUR 699,00, questo BenQ non è particolarmente economico, ma il suo set di funzionalità è impressionante.

Una pausa rinfrescante rispetto alla norma

Una pausa rinfrescante rispetto alla norma

BenQ è riuscita a evitare la trappola in cui cade la maggior parte dei monitor fornendo allo SW2700PT un supporto adeguato. L’ampia base e il robusto collo fanno sì che il display non oscilli quando la scrivania su cui è seduto viene urtata. Il supporto consente anche la regolazione in altezza, inclinazione, rotazione e può anche ruotare in posizione verticale. C’è anche un foro nel supporto per far passare tutti i cavi attraverso.

Il monitor si sente ben costruito e pesante. La plastica grigio scuro è un bel cambiamento rispetto al classico nero lucido. Dà anche al monitor un aspetto serio e professionale.

La nostra unità di recensione è arrivata con il paralume incluso. Questo aiuta a ridurre l’abbagliamento sullo schermo semilucido, che mantiene i colori il più accurati possibile. Assemblare o smontare il paralume è facile, e include un piccolo foro attraverso il quale è possibile inserire lo strumento di calibrazione, consentendo di calibrare il monitor con il paralume in posizione.

Una di ciascuna

Una di ciascuna

Il BenQ SW2700PT offre una selezione di ingressi e uscite, ma è limitato dal numero di ciascuna. C’è un solo ingresso DisplayPort, HDMI e DVI. Sul lato del monitor sono presenti due porte USB 3.0 e un lettore di schede SD. Abbiamo visto altri monitor professionali con più connessioni, ma pensiamo che le opzioni fornite qui saranno sufficienti per la maggior parte dei potenziali proprietari.

I TV hanno un telecomando, quindi perché non i monitor?

I TV hanno un telecomando, quindi perché non i monitor

I menu sullo schermo del monitor hanno una sorprendente quantità di profondità, ma il fatto che ci siano cinque pulsanti, e nessuno di essi è etichettato, confonde un po’ in un primo momento.

BenQ spedisce il SW2700PT con un telecomando cablato per le impostazioni del monitor. All’inizio potrebbe non sembrare importante, ma dopo averlo usato per alcuni minuti ha reso tutto ciò che riguarda la calibrazione e la messa a punto del monitor molto più semplice.

Pronto a ruggire

Pronto a ruggire

Naturalmente, le reali competenze del SW2700PT sono le sue capacità tecniche. Lo schermo da 27 pollici ha una risoluzione di 2.560×1.440, per un modesto PPP di 108.

BenQ dice che copre il 99 percento dello spettro AdobeRGB, ma persino nella modalità colore Adobe RGB raggiunge solo il 93 percento. Questa è una valutazione molto alta, battuta solo da un paio di schermi, uno dei quali è il pannello di punti quantici trovato sul notebook Asus Zenbook NX500. In realtà, la maggior parte dei display che sostengono una copertura di AdobeRGB al 100% non la raggiungono mai durante i nostri test, quindi questo risultato, pur essendo un po’ deludente, non è fuori linea con la concorrenza.

La luminosità è eccellente, raggiungendo 382 nits e il contrasto è altrettanto impressionante, con un rapporto di 780:1.

La precisione dei colori è forse la statistica più impressionante di tutte. È generalmente accettato che una deviazione di uno o sotto non sia rilevabile dall’occhio umano, e il SW2700PT gestisce una media di 0,84. Questo è quasi alla pari dell’Acer Aspire V Nitro (0.83), e viene battuto solo dal display a punti quantici sull’Asus Zenbook NX500.

Il Gamma è leggermente più alto, misurando 2.3 su un impostazione di 2.2, ma questo risultato non è abbastanza lontano da fare una grande differenza durante la visualizzazione di immagini o video.

Il BenQ è uno splendido pannello, anche senza calibrazione. I colori sono pieni e vividi, e i livelli di nero sono simili all’inchiostro, anche a piena luminosità. Questo è un display che la maggior parte dei fotografi e artisti digitali sarà felice di utilizzare subito fuori dalla scatola.

Lascia la calibrazione ai professionisti

Infatti, la nostra calibrazione non ha fatto molto per migliorare le qualità di visualizzazione del monitor. In alcuni casi, la nostra calibrazione ha effettivamente indebolito alcuni dei punti di forza del monitor, anche se non in un modo che sarebbe visibile ad occhio nudo.

Questo non significa che non si può cambiare l’aspetto dell’immagine. BenQ fornisce una lunga lista di regolazioni dell’immagine, consentendoti di sintonizzare il display come meglio preferisci. Tuttavia, la nostra calibrazione non ha migliorato il monitor nelle aree che testiamo.

Fortunatamente, c’è il vantaggio di una corretta calibrazione di fabbrica, e questo è il prezzo.

Nessun compromesso — nemmeno al prezzo

Un monitor non può essere perfetto per tutti. BenQ ha lasciato da parte i giocatori e il consumatore medio e ha creato un display che si rivolge ai professionisti e a chiunque sia alla ricerca di un’esperienza di prim’ordine.

A EUR 699,00, il BenQ offre ai non giocatori uno schermo incredibile ad un prezzo ragionevole. L’SW2700PT non compromette ciò di cui gli utenti reali hanno bisogno ed eccelle in ogni benchmark.

Se stai cercando un monitor da gioco questo non fa per te. Se stai cercando un display che offra un’impeccabile riproduzione dei colori, una robusta qualità costruttiva e una vasta gamma di opzioni di personalizzazione, la tua ricerca finisce qui.

Se ti è piaciuto questo articolo, allora ti pregiamo di iscriverti al nostro Canale YouTube. Puoi trovarci anche su Twitter e Facebook.
FONTEDigital Trends
Effemeride.it è progettato per far emergere le raccomandazioni più utili e specialistiche per le cose da acquistare attraverso il vasto panorama dell'e-commerce. Supportiamo i lettori con migliaia di ore di rapporti e test per aiutarvi a trovare ciò di cui avete bisogno per vivere una vita migliore. Voi ci sostenete attraverso i nostri link, selezionati in modo indipendente, che possono farci guadagnare una piccola commissione ogni volta che comprate qualcosa. Aggiorniamo i link quando possibile, ma tieni presente che le offerte possono scadere e tutti i prezzi sono soggetti a modifiche. Per non comprare mai più spazzatura e rimanere sempre aggiornato, segui Effemeride.it su Twitter e Facebook. E non dimenticare di iscriverti al nostro Canale YouTube! Per recensioni sui prodotti, idee regalo e offerte più recenti, iscriviti al Blog oppure alla nostra Newsletter tramite e-mail. Puoi scegliere di cancellarti in qualsiasi momento.

Dicci cosa ne pensi