Ora c’è una selezione travolgente di opzioni nella fascia media.

Le fotocamere per gli entusiasti di fotografia, come la Sony A7R III, la Nikon D850 e la Fujifilm X-H1 ricevono molta attenzione. La buona notizia, tutatvia, è che al giorno d’oggi, puoi spendere meno di € 900 e ottenere una fotocamera tanto buona quasi quanto un modello con il triplo del prezzo. Fotocamere come la D5600 di Nikon, la Sony A6300 e la X-T20 di Fujifilm gestiscono in modo eccellente sia foto che video. Come ci si aspetterebbe, comunque, ogni modello ha una diversa combinazione di punti di forza e di debolezza. Questa guida ha lo scopo di aiutarti a capire quale sia la soluzione più adatta alle tue esigenze.

Le basi

L’acquisto di una fotocamera ruota attorno a tre decisioni: vuoi una fotocamera con obiettivo fisso o intercambiabile? Se è il secondo, preferiresti avere una mirrorless o una reflex digitale? E infine, quale sensore di dimensioni vuoi: full-frame, APS-C, Micro Four Thirds o più piccolo?

Se si desidera la fotocamera più leggera possibile per la fotografia di viaggio o di strada, si consideri un modello compatto con obiettivo fisso. Molti, tra cui la Lumix ZS200 di Panasonic e la RX100 V di Sony, sono altamente tascabili ma offrono comunque una qualità eccellente. E solo perché ha un obiettivo fisso non significa che devi accontentarti di un piccolo sensore. L’eccellente LX100 di Panasonic viene fornita con un microchip Micro Four Thirds e costa meno di € 900.

Le reflex digitali offrono un mirino ottico diretto e generalmente focalizzano più rapidamente rispetto ai modelli mirrorless. Ciò li rende ideali per la fotografia sportiva e naturalistica, ma molti potrebbero trovarli troppo pesanti per le vacanze. Sfortunatamente, Canon, Nikon e Sony non vendono DSLR a risoluzione 4K per meno di € 900.

Coloro che cercano la migliore qualità video avranno quindi bisogno di una fotocamera mirrorless. Fortunatamente, ci sono ottimi modelli di fascia media da Panasonic, Olympus, Sony e (finalmente) Canon. Le fotocamere mirrorless sono migliori delle reflex digitali se stai cercando di viaggiare leggero, dato che molti modelli sono molto compatti se equipaggiati con lenti piccole.

Se i ritratti e i video e foto d’arte sono, invece, la tua passione, probabilmente vorrai il sensore più grande possibile. Ciò rende più semplice separare il soggetto, sfocando lo sfondo, creando così un effetto bokeh. I sensori full frame sono i migliori, ma c’è un solo modello sotto i mille euro, l’A7 di Sony. L’APS-C è la tua seconda scelta poiché crea più bokeh rispetto al Micro Four Thirds.

1. Le migliori fotocamere mirrorless di fascia media


La categoria mirrorless di fascia media può essere fonte di confusione, perché ci sono così tanti modelli eccellenti. A differenza delle reflex digitali, è facile trovare risoluzioni 4K e la funzione di stabilizzazione incorporata, e i modelli di Sony, Olympus, Panasonic e Fujifilm sono ora ricchi di funzionalità innovative.

Ad esempio, le fotocamere mirrorless stanno riducendo il divario di velocità con le reflex digitali in termini di autofocus, grazie a una nuova generazione di sensori con rilevamento di fase di Sony, Fujifilm e altre società. I mirini elettronici (EVF) sono migliori che mai e probabilmente superiori ai mirini ottici perché puoi vedere il risultato finale. Fondamentalmente, quindi, la maggior parte dell’innovazione della fotocamera sta accadendo nella categoria mirrorless, rendendola la più degna di considerazione, secondo me. Ecco il meglio del meglio.

Fujifilm X-T20

L’O-MD EM-10 Mark III di Olypmus è una fotocamera stellare, ma la X-T20 da € 699 della Fujifilm vince su molti fronti. Prima di tutto, ha un sensore APS-C X-Trans III da 24,3 megapixel più grande che ti consente di ottenere migliori istantaneamente così come prestazioni in condizioni di scarsa luminosità. Offre un display touchscreen OLED EVF da 2,3 milioni di punti, che il suo fratello l’X-T2 più costoso non ha, dandoti la possibilità di mettere a fuoco e scattare con un semplice tocco, più la facilità di scorrere e usare lo zoom per rivedere le immagini. Può mettere a fuoco in soli 0,06 secondi e scattare in modalità a raffica a 5 fps.

Ci sono anche video 4K a 30 fps, un input per microfono e vari filtri creativi per il pubblico amatoriale. E non dimenticare la fantastica collezione di obiettivi di Fujifilm. Soprattutto, per molti dei suoi fan, l’X-T20 ha un bell’aspetto classico e retrò ed è facile da usare, grazie a non meno di cinque quadranti per ls modalità, la compensazione dell’esposizione, l’apertura, l’ISO e la velocità dell’otturatore. Al rovescio della medaglia, l’X-T20 manca della stabilizzazione incorporata.

2. Olympus OM-D E-M10 Mark III

Parlando di fotocamere bellissime, facili da usare e straordinariamente equipaggiate, parliamo della Olympus OM-D E-M10 Mark III da 580 euro. Batte l’X-T20 in un settore chiave: vale a dire, ha una stabilizzazione incorporata a 5 assi, qualcosa che purtroppo manca in tutti i modelli Fujifilm tranne il nuovo X-H1. L’OM-D E-M10 Mark III presenta anche alcuni inconvenienti come il sensore da 16,1 megapixel, un sensore Micro Four Thirds più piccolo e la mancanza di una porta per il microfono.

Eguaglia l’X-T20 con video 4K e dispone di un mirino da 2,36 milioni di punti e dello stesso processore d’immagine di quello della OM-D E-M1 Mark II di Olympus. È anche piccola e leggera, e Olympus ha una vasta e impressionante selezione di obiettivi Micro Four Thirds, tra cui la nuova gamma f/1.2 di lenti ottiche con abbastanza bokeh da aiutarti a dimenticare quel sensore piccolo. Come con l’X-T20, l’E-M10 Mark III è bella ed equipaggiata con quadranti manuali, risparmiandoti di scorrere tra i vari menu.

3. Sony Alpha A6300

La fotocamera APS-C top di gamma della Sony è la A6500 che costa € 1200, ma il precedente modello l’A6300 che costa “solo” € 769 non è poi così indietro. Il modello da 24,2 megapixel era in anticipo sui tempi, avendo video 4K a 30 fps, un sorprendentemente veloce autofocus di fase di soli 0,05 secondi con 425 pixel, velocità in modalità a raffica a 11 fps e un intervallo ISO massimo di 51.200.

Gli svantaggi sono un sistema di menu maldestro, la mancanza di quadranti meccanici e la scarsa durata della batteria. Tutto sommato, però, gli appassionati di filmati video e audio faranno meglio con l’A6300 che con la maggior parte degli altri modelli più costosi là fuori.

4. Menzione d’onore: Sony A7

L’originale A7 di Sony è ancora disponibile per € 779 (solo il corpo) e meno di € 900 con l’obiettivo 28-70mm f/3.5-5.6. Quindi, perché dovresti comprare una fotocamera del 2013? Bene, ha un sensore da 24,3 megapixel e offre video HD 1080/60p/24p con jack per microfono e cuffie, tutte cose fondamentali per i videografi. Ancora più importante, è una fotocamera full-frame, che offre il massimo del bokeh e il supporto base per un numero crescente di obiettivi full-frame di Sony e altri produttori.

5. Le nostre migliori scelte DSLR

Le reflex digitali sono il punto debole della categoria delle telecamere di fascia media, in quanto mancano di funzionalità come la risoluzione 4K e la stabilizzazione in-body che possono essere trovate nei modelli mirrorless e persino in alcune compatte. Nikon ha finalmente rilasciato un modello APS-C con 4K, la D7500 da € 1300, quindi speriamo che la tendenza continui nel 2018. Se stai cercando di ottenere un modello di fascia media sotto ai € 900, dovrai dimenticarti di quelle cose e decidere quale fotocamera si gestisce meglio, scatta il più velocemente e ha la migliore qualità d’immagine per la tua esigenza. Ecco le nostre due scelte.

Canon EOS 77D

La EOS 77D da 700 € di Canon e la D5600 di Nikon sono le migliori reflex digitali di fascia media rilasciate di recente e sono vicine nelle specifiche, ma la 77D vince nel fotofinish. Rilasciata lo scorso anno, ha ereditato alcune caratteristiche interessanti dei modelli di fascia alta di Canon. Ciò include un sistema di rilevamento di fase a 45 punti, rapido e preciso, e il Dual Pixel AF di Canon: il migliore in campo per le modalità di visualizzazione live e video. Lo scatto a raffica massima è di 6 fps e l’ISO arriva a 51.200 (esteso), anche se gli scatti oltre ISO 12.800 sono estremamente rumorosi.

Se puoi vivere senza 4K e accontentarti di 1080p a 60 fps, la 77D ha davvero molto da offrire per il video. Otterrete una stabilizzazione elettronica sorprendentemente buona che funziona di concerto con la lente ottica IS, uno schermo apribile per facilitare l’autoscatto e il vlogging e l’autofocus Dual Pixel veloce e preciso. Ha anche WiFi, Bluetooth e NFC, quindi è facile controllarla a distanza e scaricare le foto.

6. Nikon D5600

Molti rinomati siti di tecnologia hanno “sgridato” la Nikon per la sua mancanza di innovazione rispetto ai rivali come Sony. La D5600 da € 600 è un caso esemplare, essendo semplicemente un aggiornamento minore rispetto al suo predecessore, la D5500, e privo di funzionalità come il 4K e la stabilizzazione. Ma è lì che il mondo DSLR è in questo momento, e la D5600 è ancora abbastanza buona da raccomandarla.

In dettaglio ottieni ancora un’eccellente gamma dinamica e dettagli dal sensore APS-C da 24 megapixel che, non dimentichiamolo, è un tocco più grande di quelli delle fotocamere Canon. Il sistema di messa a fuoco automatica a 34 punti per riprese fotografiche regolari è eccellente, anche se Nikon è in ritardo rispetto all’autofocus Canon Dual Pixel per riprese video e live-view.

La cosa più importante, forse, è che la D5600 è tanto leggera quanto una DSLR possa essere, quindi è fattibile trascinarla in vacanza. Ha anche un bel touchscreen che si capovolge, rendendo gestibili selfie e vlogging. Infine, Nikon offre per la D5600 una decente connettività wireless tramite l’opzione SnapBridge.

Si spera che il 2018 sarà un anno migliore per Nikon. La D850 è stato un inizio promettente e l’azienda deve mettere caratteristiche come il 4K e la stabilizzazione a cinque assi in modelli di fascia più bassa per arrivare alla pari a Olympus, Sony e altri concorrenti.

7. Fotocamere compatte

Chiunque abbia maneggiato una Sony RX100 o Leica Q può capire perché i fotografi sono appassionati di fotocamere compatte a obiettivo fisso. Essere in grado di tirare fuori una macchina fotografica e istantaneamente ma discretamente scattare foto meravigliose è una vera manna per viaggiatori e fotografi creativi.

I produttori continuano ad aumentare la posta in questa categoria per riuscire ad allontanare i fotografi dagli smartphone. Di conseguenza, ci sono modelli sorprendentemente fantastici per meno di € 900 (e molti che costano di più, come Fujifilm X100F e Canon G1X Mark III, ma li salverò per la mia prossima guida).

Sony RX100 V

Come per la categoria mirrorless, è difficile scegliere un vincitore qui. Ma la pura competenza tecnica di Sony RX100 V (€ 879) e le dimensioni ridotte compensano i suoi svantaggi operativi, motivo per cui è spesso utilizzata come seconda fotocamera dai fotografi professionisti.

Da dove iniziare? Il sensore da 20,1 megapixel, 1-inch della RX100 V consente di scattare fino a 24 foto RAW al secondo e gestire video 4K a 30 fps con una lettura completa del sensore. La capacità in condizioni di scarsa illuminazione è ottima, per una fotocamera così compatta, aiutata dall’obiettivo f/1.8-2.5 24-70mm e utilizza l’ultimo sensore della Sony di tecnologia BSI con AF a 315 punti con rilevamento di fase.

Detto questo, l’RX100 V è costosa, e nel frattempo la maneggevolezza è maldestra rispetto ai modelli Panasonic e altri. Sony ha bisogno, a mio parere, di ridisegnare il suo sistema di menu ma sembra che abbia resistito fino ad ora a fare molto con esso perché le vendite sono state così buone.

8. Panasonic Lumix LX100

L’invecchiata LX100 di Panasonic entra in questa lista perché è l’unico modello a meno di € 900 (€ 529) con un sensore più largo di un pollice. Contiene un Micro Four Thirds, un chip da 12,8 megapixel e un obiettivo equivalente f/1,7-2,8 24-75 mm, che consente di separare facilmente i soggetti dagli sfondi con molto bokeh.

Nonostante abbia raggiunto il mercato nel 2015, la LX100 offre anche video 4K, mettendo in imbarazzo modelli più recenti come quelli della Canon. Inoltre, ha un bell’aspetto e dispone di quadranti e pulsanti fisici per una gestione più semplice. La LX100 è un po’ grande e la gamma di zoom è limitata, quindi potrebbe non essere l’opzione migliore per i viaggiatori. D’altra parte, è una perfetta fotocamera da strada e per la fotografia di persone.

Conclusione

Da € 500 a € 900 è una buona fascia di prezzo per gli acquirenti di fotocamere in questo momento, e non puoi sbagliare con nessuna delle mie scelte. Detto questo, a meno che non ci sia un motivo particolare per cui hai bisogno di una DSLR, eviterei quella categoria e invece preferirei i modelli mirrorless. Questi ultimi sono tecnicamente più competenti, soprattutto per i video, e sono anche più leggeri e facili da trasportare.

Nel frattempo, non è più necessario snobbare le compatte dai lenti fissi. I modelli qui menzionati non sono affatto difficili da portare con se in vacanza e nel contempo in grado di far vergognare gli smartphone per le foto che scattano.