Questa guida definitiva ai migliori auricolari sotto i €50 del 2018 esplora tutto ciò che devi sapere prima di acquistare il tuo prossimo paio di auricolari convenienti, compreso il modo in cui dovresti scegliere, sfatare gli errori comuni e classificare i nostri auricolari preferiti al di sotto dei €50 del 2018 per ogni tipo di persona.

Introduzione

Disclaimer: Effemeride.it può guadagnare un compenso per le vendite dai link su questo post attraverso programmi di affiliazione.

Con il crescente numero di smartphone che hanno omesso il tradizionale jack per cuffie, c’è una linea di pensiero che gli auricolari cablati, in particolare auricolari economici (meno di €50), si stanno estinguendo. Potrebbero estinguersi un giorno, è vero, ma non pensiamo che succederà presto. Gli auricolari wireless sono ancora molto costosi, comparativamente, e ci sarà sempre una bellezza semplicistica in un paio di cuffie plug-in-play. Non c’è bisogno di preoccuparsi di caricarlo. Non è necessario accertarsi che sia il giusto dispositivo Bluetooth collegato al tuo iPhone. Funziona e basta.

Gli auricolari economici spesso hanno lo stigma di sembrare economici, e la realtà è che la stragrande maggioranza di loro lo fa. Se ti interessa la qualità dell’audio, dovresti fare molto di più che afferrare la prima coppia che vedi nel negozio di elettronica dell’aeroporto o continuare a utilizzare quelle fornite da un assistente di volo. Per aiutarti a prendere una decisione, abbiamo raccolto i nostri auricolari cablati preferiti, così come altri che sono stati ben recensiti e testati da noi.

Ricorda, la qualità del suono è importante, ma lo è anche la forma e il prezzo. Non tutti gli auricolari cablati si adattano allo stesso modo, e non tutti sono disposti a spendere persino €50 per gli auricolari. Ti consigliamo di trovare una coppia decente che non ti deluderà a livello uditivo o finanziario. Se sei un pendolare o un jogger o qualcuno che semplicemente non trova le cuffie over-ear comode e non vuoi spendere tanti soldi per qualcosa che potresti perdere o rompere, questi auricolari economici sono destinati a te.

Come li abbiamo testati

La maggior parte delle persone userà questi auricolari cablati utilizzando il proprio smartphone o laptop. Quindi è quello che abbiamo fatto. Nel corso di un giorno e diverse ore, abbiamo ascoltato tutte e nove le paia di cuffie in questa lista. Abbiamo diversificato la musica, che spaziava da Rock, Pop, R&B, Acustica e Classica.

Guida all’acquisto

Menzione d’onore: AKG Y20U

Menzione d'onore AKG Y20U

Come suonano: ascoltando “With the Devil” di Van Halen o Punching Walls di Morning Runner, c’è una notevole mancanza di bassi e più bias rispetto ai treble di quanto preferiremmo, ma sono chiari e la distorsione è sotto controllo. Se ti piacciono il jazz, il rock più leggero o la musica classica ti piacerà il modo in cui il suono dell’AKG – più che il set incluso con il tuo iPhone o iPod, ma i fan di R&B potrebbero voler guardare altrove. Funzionano bene anche per ascoltare i podcast.

Come si adattano: la vestibilità è eccezionale, appena fuori dalla scatola. Questi sono di stile semi-sigillante delle punte in silicone, quindi se non ti piace sentire te stesso masticare o respirare, allora potresti voler cercare cuffie meno chiuse. La riduzione del rumore è piacevole per stare seduti alla scrivania ad ascoltare musica o sull’aereo.

Cosa ci piace: la vestibilità, la chiarezza e i controlli semplici. Anche un microfono è incluso. Le materie plastiche e i rivestimenti sono finiti bene. Sono incredibilmente ben ragionevoli a Check on Amazon.

Attenzione: il basso è debole.

Verdetto: costano meno degli auricolari sostitutivi venduti da Apple, un ottimo punto di partenza. Il nostro gusto personale preferisce gli EarPods, ma per il jazz, la musica classica e la voce gli AKG suonano alla grande.

PrezzoCheck on Amazon

I migliori auricolari per l’ascolto sul desktop: HiFiMan RE-400

I migliori auricolari per l'ascolto sul desktop HiFiMan RE-400

Come suonano: ci piace il suono dolce ma preciso dell’HiFiMan RE-400. Il basso non è spettacolare, ma lo compensano con un palcoscenico più ampio. Ci siamo particolarmente accorti ascoltando Busy Earnin’ di Jungle e Jubel di Klingande. Il midrange e il bilanciamento degli HiFiMan sono particolarmente buoni.

Come si adattano: sono incredibilmente leggeri e tendono a cadere facilmente. Avrai bisogno di provare alcuni dei pad in silicone per adattarli al meglio, ma una volta fatto (considera l’utilizzo di una dimensione leggermente più grande per aiutarli a sigillare meglio) sono una coppia eccezionale.

Cosa ci piace: Includono una custodia nera. La qualità del suono è significativamente migliore rispetto al suo predecessore.

Attenzione: nessun controllo o microfono. La qualità della costruzione non è così robusta con queste cuffie, come avremmo voluto e non siamo sicuri di come verranno mantenute durante i test a lungo termine.

Verdetto: non sono fate per il pendolare o per essere messe sotto stress ma per l’ascolto da desktop.

Prezzo$49.00

Gli auricolari col miglior design: Sony MDRXB50AP

Gli auricolari col miglior design Sony MDRXB50AP Extra Bass

Come suonano: la profondità è più distinta, dando alla musica un migliore senso dello spazio. Il basso è forte, ma non tanto quanto ci si aspetterebbe. La batteria degli Highlights di Kanye West, ad esempio, ha più personalità e profondità. Anche le voci e i medi sono distinti e precisi.

Come si adattano: la vestibilità è piuttosto universale in quanto sono dotati di auricolari intercambiabili in silicone. La forma e il peso di questi sono simili, in realtà, agli EarPod di Apple – entrambi si adattano saldamente alle mie orecchie.

Cosa ci piace: questi auricolari sono accurati con bassi piuttosto consistenti. Il design è professionale e premium, come l’alluminio lucidato, e la qualità costruttiva è notevole. Gli auricolari intercambiabili significano che possono adattarsi a chiunque.

Attenzione: nessun controllo remoto del volume sugli auricolari, sebbene sia presente un pulsante Riproduci/Pausa.

Verdetto: gli auricolari di migliore qualità di questo elenco, gli XB50AP di Sony hanno anche una versatile vestibilità e un suono a tutto tondo. Non puoi davvero sbagliare con questi, anche se, per $28.99, ci sono altri auricolari che suonano meglio.

Prezzo$28.99

Gli auricolari coi migliori bassi: Symphonized NRG

Gli auricolari coi migliori bassi Symphonized NRG

Come suonano: questi auricolari sono perfetti per gli ascoltatori che amano il pop, l’R&B e il rap. Make Me Feel di Janelle Monåe e Must’ve Been di Chromeo con DRAM suonavano incisivi senza distorsioni. Le gamme superiori mancano un po’ di separazione e c’è un po’ di riverbero (eco) nelle cuffie che potrebbe infastidire alcuni. Abbiamo notato che l’estremità superiore e la gamma media sono un po’ confuse ascoltando il coro di Solsbury Hill di Peter Gabriel.

Come si adattano: gli auricolari ei cavi sono effettivamente più pesanti sul NRG Symphonized rispetto ad altri auricolari, quindi c’è sempre un peso leggermente più alto nelle orecchie, quindi è necessario assicurarsi di aver usato le corrette punte in silicone.

Cosa ci piace: eccellenti prestazioni dei bassi. Let Me di Zayn dimostra l’estensione del basso nella misura in cui un piccolo paio di cuffie può suonare. Il cablaggio in nylon è robusto. Il prezzo è ottimo.

Attenzione: il design non è il nostro preferito. È più artigianale di quanto preferiremmo nei nostri gadget. È difficile distinguere i segni sinistro e destro. Suggerimento: il microfono e i controlli sono sul cavo sinistro. Un piccolo sacchetto di lino è incluso come custodia, ma non è robusto.

Verdetto: non sarebbero il nostro primo acquisto, ma se ti piace la tua musica forte e il basso pesante ti piaceranno i Symphonized NRG.

Prezzo$25.99

Migliori auricolari per la corsa: Yurbuds Inspire 400

Migliori auricolari per la corsa Yurbuds Inspire 400

Come suonano: bassi molto forti, che a volte possono interferire con la gamma media. In Come Undone di Duran Duran, ad esempio, il basso e la batteria sono molto pronunciati, sebbene gli altri strumentali possano occupare un posto in background. Queste cuffie hanno un fenomenale isolamento del rumore, che le aiuta anche a suonare molto forte. A volumi elevati, l’audio inizia a suonare leggermente distorto.

Come si adattano: vestibilità in-ear estremamente aderente. I padiglioni auricolari in silicone aderiscono davvero all’interno delle orecchie e non si spostano affatto, motivo per cui questi auricolari sono perfetti per la corsa.

Cosa ci piace: gli auricolari destro e sinistro si attaccano magneticamente insieme, il che è comodo per. Sono dotati di un set di punte in silicone extra, nel caso in cui quelle già sugli auricolari non si adattino esattamente come si desidera. Queste punte in silicone rendono anche questi auricolari resistenti al sudore.

Attenzione: Inspire 400 ha un aspetto strano quando non è nelle tue orecchie. Inoltre, la biforcazione sul filo, che funge anche da telecomando per il controllo del volume, è ingombrante e anche un po’ scomoda.

Verdetto: Inspire 400 è una scelta sicura per quanto riguarda la sicurezza e l’isolamento dal rumore e il sudore. Sono però uno degli auricolari più strani e la qualità del suono lascia a desiderare. Il motivo principale per ottenere questi è se si desidera un paio di cuffie di allenamento.

Prezzo$39.01

Secondo posto come migliori auricolari: Shure SE112-GR

Secondo posto come migliori auricolari Shure SE112-GR

Come suonano: gli Shure SE112-GR sono alcune delle migliori cuffie di questo gruppo. Sono anche in cima alla fascia di prezzo da $49.00 ma come ci si aspetterebbe da un marchio storico come Shure questi auricolari in-ear sono piacevoli da ascoltare. La chiarezza e la separazione sono di alto livello. Non c’è una gran quantità di bassi, ma anche una canzone heavy-mid-heavy come Learn to Fly di Foo Fighters suonava ancora potente. Una delle nostre registrazioni preferite, Your Precious Love di Marvin Gaye e Tammi Terrell dimostra la separazione e il soundstage. Le nostre cuffie auricolari con suono preferito tra il gruppo. Una volta ottenuta la punta in silicone di dimensioni giuste, l’isolamento acustico è ammirevole.

Come si adattano: ci sono alcune lamentele su questi Shure ma dopo alcuni test pensiamo che il segreto è di scegliere le punte di dimensiona giusta. Dovresti assicurarti di avere un sigillo adeguato. Anche i cavi sono un po’ ingombranti e pesanti per i monitor in-ear di queste dimensioni.

Cosa ci piace: la qualità del suono è stellare per un paio di cuffie da €50. Alti cristallini e grande separazione. Il basso può essere ascoltato, ma può essere più sottile. Puoi migliorare i bassi assicurandoti di avere la giusta punta in silicone. Il nostro auricolare dal suono preferito nell’elenco.

Attenzione: nella parte superiore della fascia di prezzo di €50. Il design è un po’ goffo e i cavi sono troppo grandi. Nessun microfono o controlli.

Verdetto: se ci chiedeste quale coppia compreremo per tenere alla nostra scrivania o a casa, selezioneremmo i Shure SE112-GR. Il design e i cavi possono dissuadere il pendolare, a meno che non ti piaccia far sembrare che lavori nell’industria musicale.

Prezzo$49.00

I migliori auricolari: Brainwavz S0

I migliori auricolari Brainwavz S0

Come suonano: se tu avessi dato queste cuffie a me bendato ti direi che appartengono a una fascia più alta. La prima canzone che abbiamo ascoltato è stata The Mission: Gabriel’s Oboe di Ennio Morricone eseguita da Yo-Yo Ma seguita da For – Peter – Toilet Brushes – Altro di Nils Frahm (sì, questo è il nome della canzone). Penso che entrambe queste canzoni mostrano la capacità sonora degli S0. Morning di Beck è sembrata davvero impressionante e mostra il vero valore di queste cuffie. L’accuratezza delle Brainwavz S0 fa anche un salto drammatico quando le ascolti su un amplificatore per cuffie rispetto a un’uscita cuffia standard, il che ci fa pensare che queste cuffie in-ear abbiano bisogno di più potenza (meno efficienza) di alcune delle altre che abbiamo testato. L’isolamento del rumore funziona molto bene con queste cuffie, ma mi ci sono voluti alcuni tentativi per ottenere le punte giuste e il mio senso è che il design del cavo piatto, sebbene moderno, rischia di farli tirare fuori dalle orecchie spesso (soprattutto se sei un corridore).

Come si adattano: mi stanno molto bene, ma non si sono adattate al mio co-tester, il che dimostra davvero quanto sia importante ottenere le giuste punte in silicone. Fortunatamente, Brainwavz include molte opzioni.

Cosa ci piace: il suono. Controlli completi. Una bella custodia e molti accessori inclusi. Puoi ascoltare queste cuffie a lungo finché non le guardi troppo.

Attenzione: il design lascia un pò a desiderare. Il microfono non è eccezionale ei cavi piatti rendono queste cuffie più voluminose di quanto debbano essere.

Verdetto: Siamo arrivati ​​ad amare il modo in cui queste cuffie suonano più le abbiamo ascoltate, e il salto sonico quando le abbiamo inserite nel nostro amplificatore è stato drammatico. È frustrante che il design troppo cotto del prodotto S0s smentisca le prestazioni sonore. Se ti interessa solo il suono, ma non ti importa dell’aspetto o del pedigree del marchio, dovresti metterli in cima alla lista.

Prezzo$29.99

Apple EarPods (3,5mm)

Apple EarPods (3,5mm)

Come suonano: gli EarPod suonano sensibilmente forti quando si tratta di medi e alti. Le voci di Hannah Reid su Rooting For You di London Grammar sono molto chiare, specialmente se suonate a volumi alti. Anche il basso è decente, e tracce come Trapt’s Headstrong suonano incisive e nitide. Inoltre, questi EarPod diventano rumorosi. La nostra critica riguarda la separazione tra bassi, medi e alti; alla fine di Lorde’s Green Light, ad esempio, può iniziare a sembrare tutto un po’ confuso e piatto, soprattutto se stai ascoltando a volumi più alti.

Come si adattano: Ormai dovresti sapere come gli EarPod e gli AirPod di Apple si adattano alle tue orecchie. Alcune persone le amano. E per gli altri, semplicemente non si adattano alle loro orecchie, punto. Sfortunatamente, non ci sono punte intercambiabili in silicone che vengono con questi auricolari, quindi se non si adattano alle tue orecchie, non dovresti prenderli.

Cosa ci piace: il team di ingegneria audio di Apple ha raccolto sempre più consensi dalla comunità hi-fi nel corso degli anni. Mentre gli EarPod non sono affatto per gli audiofili, la qualità audio che questi piccoli auricolari possono produrre è più che adeguata.

Attenzione: vengono solo in bianco. Non si adatteranno alle orecchie di alcune persone. Non sono resistenti all’acqua, quindi se corri e sudi costantemente indossandoli, alla fine moriranno. Inoltre, Apple rende questi EarPod con connettori da 3,5mm e Lightning: assicurati di sapere quali stai acquistando. Nessuna custodia da viaggio.

Verdetto: gli EarPod di Apple sono auricolari solidi, con qualità audio, volume e caratteristiche superiori alla media (come un telecomando per il controllo del volume). Se si adattano alle tue orecchie, non c’è molto altro da chiedere da un paio di auricolari da $19.95.

Prezzo$19.95

Gli auricolari più convenienti: Panasonic RP-TCM125

Gli auricolari più convenienti Panasonic RP-TCM125 ErgoFit

Come suonano: la qualità audio di questi è decente, ma tutt’altro che eccezionale. Gli alti e i medi sono piuttosto chiari quando si ascoltano a volumi medio-bassi. Anche le voci di London Grammar a Rooting For You e Lorde a Writer In The Dark sono chiare. Tuttavia, gli alti iniziano a distorcersi e l’audio generale suona basso quando si ascolta a volumi alti. Il basso è generalmente debole.

Come si adattano: nessun reclamo per la vestibilità. Le punte angolate e le punte intercambiabili in silicone fanno sì che questi auricolari possano essere personalizzati per rimanere fermi in qualsiasi orecchio. Questi sono gli auricolari più leggeri in questa lista ed è facile dimenticare che li stai effettivamente indossando. Molto comode.

Cosa ci piace: leggere, comode e molto economiche. Pulsante riproduci/metti in pausa.

Attenzione: non arrivano con una custodia da viaggio. Si sentono anche più economici di altri auricolari in questa lista, in parte perché sono così leggeri, ma soprattutto perché il filo è così sottile; e potrebbe aggrovigliarsi più facilmente. Il pulsante singolo integrato può controllare la riproduzione/pausa, ma non è possibile regolare il volume.

Verdetto: impilati contro altri auricolari in questa lista, questi Panasonic non si coprono di gloria. Se sei alla ricerca di leggerezza, vestibilità sicura e audio decente, al prezzo più basso possibile, queste sono una buona opzione.

Prezzo$8.98

Articolo aggiornato il 13 giugno 2018: Abbiamo controllato la nostra lista, e questi sono ancora i 9 migliori auricolari a meno di €65.

FONTEGEAR PATROL
Effemeride.it è progettato per far emergere le raccomandazioni più utili e specialistiche per le cose da acquistare attraverso il vasto panorama dell'e-commerce. Supportiamo i lettori con migliaia di ore di rapporti e test per aiutarvi a trovare ciò di cui avete bisogno per vivere una vita migliore. Voi ci sostenete attraverso i nostri link, selezionati in modo indipendente, che possono farci guadagnare una piccola commissione ogni volta che comprate qualcosa. Aggiorniamo i link quando possibile, ma tieni presente che le offerte possono scadere e tutti i prezzi sono soggetti a modifiche. Per non comprare mai più spazzatura e rimanere sempre aggiornato, segui Effemeride.it su Twitter e Facebook. Per recensioni sui prodotti, idee regalo e offerte più recenti, iscriviti al Blog tramite e-mail. Puoi scegliere di cancellarti in qualsiasi momento.