Con l’arrivo di altri SSD NVMe, uno dei maggiori problemi è sempre il costo aggiuntivo. Certo, avere un SSD è fantastico e lo abbiamo chiamato il singolo più grande aggiornamento che puoi fare su un PC vecchio, ma una volta passato da un disco rigido a un SSD, hai già fatto il grande salto. Ma gli SSD NVMe sono persino più veloci delle unità SATA. Se si dispone di un PC moderno, è probabile che abbia uno slot M.2 per l’installazione di una di queste piccole unità ad alte prestazioni.

La buona notizia è che i prezzi stanno iniziando a scendere, e abbiamo aggiunto l’SX7000 economico di Adata al nostro elenco di unità testate. Non è l’NVMe più veloce in circolazione, ma è il modello NVMe più economico finora, ed è anche più veloce (nel suo complesso) di qualsiasi unità SATA.

Un’altra buona notizia è che la tendenza dei prezzi verso l’alto a causa della scarsità di NAND stanno iniziando a scendere. Questo non vuol dire che abbiamo raggiunto i minimi di prima, ma i prezzi sono inferiori al mese scorso e siamo ottimisti sul fatto che questa tendenza continuerà.

Quali sono i migliori SSD NVMe? Diseguito abbiamo la migliore scelta complessiva, un’opzione economica e quello con massima performance per soddisfare tutti i tuoi bisogni NVMe.

1. Migliore SSD NVMe: Samsung 960 Evo 500 GB

Migliore SSD NVMe Samsung 960 Evo 500 GB

  • + Prestazioni eccellenti
  • + Buon prezzo per GB
  • + Disponibile in capacità fino a 1 TB
  • – Costa il 50 percento in più rispetto a un SSD SATA

Samsung è stata la prima azienda sul mercato con i drive M.2 NVMe e continua a dominare il mercato. Con il suo lancio più recente di 960 Pro e 960 Evo, le prestazioni migliorano rispetto alla generazione precedente e anche i prezzi stanno iniziando a calare. Per la maggior parte dei PC, compresi quelli con carichi di lavoro più leggeri come i giochi, l’economico 960 Evo di Samsung è l’unità NVMe da comprare. Il 960 Evo 500GB ha una velocità di lettura/scrittura fino a 3.200/1.800 MB/s e può fare fino a 330k IOPS.

Il 960 Evo utilizza il nuovo controller Polaris di Samsung, che ha cinque core ARM rispetto ai tre core ARM nel controller UBX del 950. Uno dei core viene utilizzato per comunicare con il sistema host in entrambi i controller, il che significa che Polaris può dedicare molte più risorse all’accesso ai dati. Avere più core significa anche che la velocità di clock su ogni core può essere inferiore, migliorando le temperature in presenza di carichi di lavoro sostenuti e il design del drive è stato ottimizzato in altri modi per evitare il throttling. La linea 960 Evo utilizza anche l’ultima iterazione V-NAND (ovvero 3D NAND) di Samsung.

Cosa significa tutto questo nel mondo reale? Il 960 Evo 500GB che abbiamo testato è uno degli SSD più veloci al mondo e le uniche opzioni per migliorare le prestazioni costano oltre il 50 percento in più per GB. Se il prezzo per GB è un fattore importante nelle considerazioni sullo storage, e dovrebbe essere, non c’è molto altro da considerare oltre il Samsung 960 Evo.

La domanda più importante non è se la 960 Evo sia veloce, ma se tu abbia effettivamente bisogno o trarrai beneficio dall’avere un SSD così veloce. I server che eseguono complessi database e altri carichi di lavoro aziendali potrebbero beneficiare di ulteriori miglioramenti delle prestazioni di archiviazione, ma per la maggior parte dei PC desktop e dei notebook, persino il 960 Evo è eccessivo.

Il 960 Evo 500GB costa circa il 50 percento in più del Crucial MX500 da 500 GB, e nei test focalizzati sullo storage offre prestazioni raddoppiate. Ma la differenza nel tempo per l’avvio di Windows 10 o il lancio del tuo gioco preferito è spesso inferiore al secondo.

La carenza globale di NAND sta iniziando a diminuire e Samsung ha il vantaggio di controllare la produzione del V-NAND utilizzato nelle sue unità. Il 960 Evo 500GB costa attualmente circa €210, in calo di circa €90 dal prezzo di lancio. Questo vuoldire 40 centesimi per GB, che è buono per uno dei dischi NVMe più veloci, ma i migliori SSD SATA costano circa 25 centesimi per GB.

2. Miglior budget M.2 NVMe: Adata XPG SX7000 512 GB

Miglior budget M.2 NVMe Adata XPG SX7000 512 GB

  • + Il prezzo più basso per GB di tutte le unità NVMe
  • + Più veloce (di solito) di qualsiasi SSD SATA
  • – Più lento di quasi tutti gli altri SSD NVMe
  • – Il TLC può impantanarsi un po’ in scenari di scrittura pesanti

L’NVMe è principalmente il dominio di offerte costose, ma le cose stanno iniziando a cambiare, con più aziende che offrono drive NVMe che usano i TLC 3D NAND. L’XPG SX7000 di Adata è simile a Intel 600p (stesso controller SM2260, stesso IMFT 3D NAND), ma ha un prezzo notevolmente inferiore. In effetti, il prezzo per GB può competere con alcune delle unità SATA più veloci. Se stai cercando il prezzo più basso su un SSD NVMe, scegli Adata.

L’SX7000 ha una capacità che va da 128GB a 1TB, anche se il modello da 1TB può essere difficile da trovare. Con la maggior parte degli SSD NVMe da 512 GB al prezzo di circa €210, Adata ha un chiaro vantaggio a soli €165. L’unità è stata lanciata quasi un anno fa e le prestazioni sono più deboli rispetto alle unità NVMe più veloci, ma è comunque più veloce di qualsiasi unità SATA nella maggior parte dei carichi di lavoro. Finché non stai pianificando di fare molte scritture casuali, questo è un buon NVMe economico e adatto per un PC da gioco.

Raccomando di ignorare le opzioni da 128 GB e 256 GB: semplicemente non sono abbastanza grandi per contenere tutti i tuoi file importanti e perdi anche un po’ di prestazioni. È a 512GB che l’SX7000 diventa interessante, con sufficiente spazio per il tuo sistema operativo, le principali applicazioni e una discreta collezione di giochi. Molti utenti non lo sfrutterebbero abbastanza per giustificare la spesa ma per il modico prezzo rispetto alle unità SATA, l’SX7000 funziona molto bene. E ti da anche il vantaggio di eliminare i cavi SATA e di alimentazione.

Se lavori con tonnellate di piccoli file o vuoi costruire un database o server ci sono scelte migliori. Se stai assemblando un nuovo PC e vuoi evitare l’ingombro dei cavi il più possibile, utilizzare un’unità M.2 su SATA è un’opzione eccellente e per il prezzo fare il passaggio a un disco M.2 è certamente da prendere in considerazione.

3. Il migliore SSD ad alte prestazioni: Intel Optane SSD 900p 480GB

Il migliore SSD ad alte prestazioni Intel Optane SSD 900p 480GB

  • + SSD più veloce al mondo
  • + Latenza estremamente bassa
  • + Incredibile resistenza
  • – Prezzo molto alto per GB
  • – Capacità limitate al momento
  • – Disponibile solo come PCIe AIC o U.2

Una volta che hai un buon SSD, ci sono rendimenti decrescenti nel ottenere qualcosa di ancora più veloce. In particolare, per scopi di gioco, i tempi di caricamento sono ridotti al minimo con qualsiasi unità NVMe. Ma cosa succede se richiedi più dal tuo sottosistema di memoria rispetto ai compiti di routine? Forse sei un sviluppatore di software o vuoi l’archiviazione più veloce possibile? O forse vuoi solo vantartene. In ogni caso, se desideri l’SSD più veloce attualmente realizzato, il nuovo Optane SSD 900p di Intel è il top, con prestazioni particolarmente impressionanti.

La salsa segreta nel cuore di Optane 900p si chiama 3D XPoint Technology, sviluppata congiuntamente con Micron, ed è un passaggio dalle tecnologie NAND che ha numerosi vantaggi. Ad esempio, se il Samsung 960 Pro 512GB è in grado di scrivere 82GB al giorno per cinque anni prima di distruggere la sua NAND, il 900p è valutato su 10 volte la capacità ogni giorno per cinque anni, ovvero 2,8TB al giorno per il modello da 280GB, oppure l’ancora più folle 4,8TB al giorno per l’unità da 480GB. È possibile installare (e poi eliminare) Forza Motorsport 7 da 100GB 48 volte al giorno!

Una cosa di cui non avrai bisogno di preoccuparti con Optane 900p è un diverso livello di prestazioni basato sulla capacità. Si scopre che il 3D XPoint è così veloce che anche il modello da 280GB ha già raggiunto il massimo delle prestazioni e che l’unità da 480GB ha lo stesso rendimento. Se non hai bisogno dell’unità più grande, l’unità da 280GB potrebbe funzionare come unità di avvio veloce e avere spazio a sufficienza per alcuni dei tuoi giochi preferiti.

Optane 900p non è destinato ai laptop, almeno non ancora. È disponibile solo come scheda aggiuntiva PCIe o in formato U.2 da 2,5 pollici. Inoltre USA 5W in modalità idle, quindi fino a quando questo fatto non cambierà, questo non sarebbe un buon disco per l’uso mobile. Ma i 5W non sono niente su un desktop, e per prestazioni costantemente veloci – anche quando il disco è quasi completamente pieno – è un prezzo che alcuni saranno disposti a pagare. L’Optane 800P di Intel offre prestazioni simili, consuma sostanzialmente meno energia ed è disponibile in un fattore di forma M.2, ma il prezzo per GB è effettivamente più alto, le massime prestazioni sono inferiori e la capacità massima è irrisoria a soli 118GB.

Il grande svantaggio delle unità Intel Optane e 3D XPoint è il costo e il prezzo da pagare è molto alto. Il modello da 280GB è venduto a €405, mentre il disco da 480 GB costa €595. Potrebbe sembrare folle (e lo è), ma la classe enterprise Optane P4800X da 375GB ha un prezzo di €1.500. In confronto, la Optane 900p “consumer grade” sembra quasi abbordabile. Ma a prescindere, è difficile giustificare l’acquisto dal momento che la maggior parte delle persone non vedranno nesuun vantaggio da un drive Optane in questo momento.

A lungo termine, il 3D XPoint o una tecnologia simile probabilmente apriranno la strada verso lo storage ad alte prestazioni. Gli SSD NVMe più veloci sono vicini alla saturazione dell’ampiezza di banda corrente di PCIe x4 Gen3 e avremmo bisogno di un’interfaccia più veloce per migliorare ulteriormente le prestazioni dello storage, ma il collo di bottiglia è ben obliterato per qualsiasi cosa a meno che dell’utilizzo aziendale. Optane 900p è qui per farsi assaggiare il futuro dello storage. Quello che farai con esso è affar tuo.

Cosa c’è di speciale in NVMe?

Il vecchio paradigma di archiviazione è stato costruito sull’idea di dischi rotanti. Quando gli SSD raggiunsero il mercato dei consumatori nel 2007, resettarono le nostre aspettative per lo stoccaggio. Passare dal mondo meccanico degli hard disk al mondo del silicio degli SSD ha portato rapidi miglioramenti in termini di prestazioni, tecnologia, capacità e affidabilità. Gli SSD non hanno avuto difficoltà a saturare le varie connessioni SATA. Erano necessarie alternative più veloci, ma l’interfaccia era solo una parte del problema.

Il protocollo di comando AHCI (Advanced Host Controller Interface) è stato progettato per supporti molto più lenti (ad esempio, dischi magnetici rotanti). L’AHCI è inefficiente con i moderni SSD, quindi è stato sviluppato un nuovo standard: l’NVMHCI (Non-Volatile Memory Host Controller Interface). Combina l’NVMHCI con un’interfaccia PCIe veloce e hai NVMe, Non-Volatile Memory Express. È un’interfaccia molto migliorata sviluppata intorno alle esigenze della memoria flash piuttosto che dei dischi rotanti.

Ma com’è NVMe nel mondo reale? Se stai copiando un gioco da un disco a un altro o convalidando i file di gioco in Steam, le unità NVMe più veloci fanno sicuramente la differenza. Possono anche togliere un secondo o due quando arriva il momento di caricare un livello di gioco, ma la differenza più grande è contro i dischi rigidi in cui anche l’SSD SATA più lento è comunque molto più veloce. Andando oltre un certo punto e tutti gli SSD iniziano a sentirsi simili.

In altre parole, mentre il maniaco della velocità in me ama ciò che l’NVMe porta a tavola, riconosco che in pratica la cosa non è così evidente. Se stai cercando di ottenere il massimo dai tuoi soldi quando arriva il momento di costruire un PC, dovresti attenerti agli SSD SATA, dove il Crucial MX500 da 1TB è particolarmente attraente a soli 25 centesimi per GB.

Effemeride.it è progettato per far emergere le raccomandazioni più utili e specialistiche per le cose da acquistare attraverso il vasto panorama dell’e-commerce.

Effemeride.it supporta i lettori con migliaia di ore di rapporti e test per aiutarvi a trovare ciò di cui avete bisogno per vivere una vita migliore. Voi ci sostenete attraverso i nostri link, selezionati in modo indipendente, che possono farci guadagnare una piccola commissione ogni volta che comprate qualcosa.

Aggiorniamo i link quando possibile, ma tieni presente che le offerte possono scadere e tutti i prezzi sono soggetti a modifiche.

Per non comprare mai più spazzatura e rimanere sempre aggiornato, segui Effemeride.it su Twitter e Facebook.

Per recensioni sui prodotti, idee regalo e offerte più recenti, iscriviti alla nostra Newsletter oppure al Blog tramite e-mail. Puoi scegliere di cancellarti in qualsiasi momento.

Articolo aggiornato il 5 giugno 2018: Abbiamo controllato la nostra lista, e questo è ancora il migliore SSD NVME.

FONTEPC Gamer
Effemeride.it è progettato per far emergere le raccomandazioni più utili e specialistiche per le cose da acquistare attraverso il vasto panorama dell'e-commerce. Supportiamo i lettori con migliaia di ore di rapporti e test per aiutarvi a trovare ciò di cui avete bisogno per vivere una vita migliore. Voi ci sostenete attraverso i nostri link, selezionati in modo indipendente, che possono farci guadagnare una piccola commissione ogni volta che comprate qualcosa. Aggiorniamo i link quando possibile, ma tieni presente che le offerte possono scadere e tutti i prezzi sono soggetti a modifiche. Per non comprare mai più spazzatura e rimanere sempre aggiornato, segui Effemeride.it su Twitter e Facebook. Per recensioni sui prodotti, idee regalo e offerte più recenti, iscriviti alla nostra Newsletter oppure al Blog tramite e-mail. Puoi scegliere di cancellarti in qualsiasi momento.