Recensione di Motorola Moto G6: un telefono economico non dovrebbe essere così buono

0
7
Disclaimer: Effemeride.it può guadagnare una piccola commissione per le vendite dai link su questo post attraverso programmi di affiliazione.

Il Buono: Il Motorola Moto G6 ha una versione quasi-stock di Android Oreo, buone doppie fotocamere nel retro, ricarica veloce e un design elegante. Ed è incredibilmente conveniente.

Il Cattivo: La durata della batteria non è lunga quanto sul Moto G5 o G5 Plus.

Il Verdetto: Il Moto G6 ha un valore sublime, nonostante i suoi minimi inconvenienti.

Come si fa a replicare il meraviglioso Moto G5 Plus (EUR 226,99) dell’anno scorso? Beh, potresti iniziare dall’esterno. Aggiungere una seconda fotocamera posteriore per le foto in modalità verticale. Per poi scambiare la porta Mirco-USB con una USB-C. Sbarazzarti del rapporto schermo 16:9 per un display 18:9 più alla moda. Infine dire addio al retro metallico per uno in vetro con i bordi curvi.

Il risultato complessivo è un telefono che sembra decisamente 2018, ma con praticamente tutto quello che abbiamo amato del Moto G5 Plus. Ed è esattamente ciò che è il Moto G6.

L’anno scorso Moto G5 Plus ha raggiunto il compromesso perfetto tra caratteristiche, design, prestazioni e prezzo. Il Moto G6 replica la maggior parte di questi, ma viene meno solo con una durata della batteria più breve rispetto ai Moto dell’anno scorso.

Il Moto G6 è elegante e moderno. A EUR 219,00 è pazzescamente conveniente rispetto ai EUR 893,00 del iPhone X.

Più o meno alle stesse dimensioni del Moto G5 Plus, il Moto G6 ha cornici più sottili e un dorso di vetro che curva ai bordi per una presa più confortevole.

Ma il Moto G6 non è l’unico telefono di fascia economica della Motorola da considerare. Se il tuo budget ha un certo margine di manovra, il Moto G6 Plus (EUR 255,00) merita un’occhiata seria. Se ti va bene lo stile dello scorso anno, guarda anche il Moto G5S Plus (EUR 168,47) che è ancora in vendita.

Moto G6, G6 Plus, G6 Play: Qual è la differenza?

Moto G6, G6 Plus, G6 Play Qual è la differenza

Ho testato il Moto G6 con 32GB di memoria, 3GB di RAM e senza NFC. Riporto questo perché ci sono tre nuovi telefoni G-Series per il 2018.

Moto G6 Play (EUR 158,28): Questo è il più conveniente dei tre telefoni. Il Moto G6 Play ha un display a risoluzione inferiore e solo una fotocamera posteriore, ma ha anche la batteria più grande dei tre – 4.000mAh – più capiente persino di quella trovata nel Galaxy S9.

Moto G6 (EUR 219,00): Anche se ha all’incirca la stessa dimensione del Moto G6 Play, il Moto G6 ha un display ad alta risoluzione, due fotocamere posteriori e un processore più potente.

Moto G6 Plus (EUR 255,00): Il Moto G6 Plus è l’opzione più “premium” della famiglia Moto G. Dispone di un display da 5,9 pollici invece di quelli da 5,7 pollici trovati sul G6 e G6 Play. La sua batteria è leggermente più grande di quella del G6.

Il Moto G6 ha la doppia fotocamera posteriore e la modalità ritratto

Il Moto G6 ha la doppia fotocamera posteriore e la modalità ritratto

La doppia fotocamera posteriore scatta foto solide, ma i tuoi scatti non saranno allo stesso livello delle foto scattate su Pixel 2 (Vedi su Amazon.it), iPhone X (EUR 893,00) o anche OnePlus 6 (EUR 556,94). Otterrai i migliori risultati quando scatti foto sotto luce uniforme. Il Moto G6 dispone di una modalità «foto attive» che, come le foto live di Apple e le foto di movimento di Google, registra una piccola quantità di video prima e dopo aver scattato una foto.

Motorola ha aggiunto un sacco di modalità divertenti alla fotocamera, una delle quali è la modalità ritratto. Il Moto G6 effettua scatti in modalità verticale. Nonostante lo sfondo sia sfocato, le foto in modalità verticale non risaltano quanto potevano. Mi piace che il Moto G6 mi permetta di cambiare il punto di messa a fuoco e la quantità di sfocatura dello sfondo dopo aver scattato una foto in modalità verticale. Queste piccole regolazioni, come nel Galaxy S9 (EUR 471,00) e S9 Plus (EUR 593,62), possono trasformare un ritratto meno che perfetto in qualcosa di buono.

I selfie sono semplicemente OK, ma c’è un flash frontale che può essere utile. C’è anche una modalità selfie di gruppo che ti chiede di spostare il telefono a sinistra e poi a destra, come quando scatti una foto panoramica. Il telefono poi «cucisce» insieme il panorama selfie.

Il Moto G6 utilizza l’intelligenza artificiale per identificare oggetti, punti di riferimento e testo e ottimizzare le cose di conseguenza. Può registrare video a 1080p. Ma non c’è la modalità 4K e non c’è la modalità al rallentatore. Il che va bene, perché non comprerò questo telefono per essere il prossimo Steven Spielberg. Lo compro perché costa poco.

Moto G6 durata della batteria, velocità e tutto il resto

Moto G6 durata della batteria, velocità e tutto il resto

Il G6 funziona con Android 8.0 Oreo e ha Google Assistant e lo strumento di realtà aumentata di Google Lens. Entrambi hanno funzionato bene: mi è piaciuto puntare la fotocamera di Moto G6 sugli edifici e toccare l’icona di Google Lens per ottenere maggiori informazioni sulle cose che mi circondano. Era come se fossi in un mio tour privato di architettura.

Ma qualsiasi telefono che costa un paio di centinaia di euro farà inevitabilmente dei sacrifici e il Moto G6 non è diverso. Nei test di velocità, il Moto G6 era più lento del Moto G5 Plus, ma non di molto. Nell’uso reale, ha gestito attività quotidiane come messaggistica, Instagram, guardare video su YouTube e giocare molto bene. Sono stato anche in grado di giocare a PUBG Mobile con il frame rate impostato a medio – è ridicolo che l’ho fatto su un telefono che costa EUR 219,00.

La batteria del Moto G6 è peggio di quella su Moto G5 e G5 Plus. Durante i nostri test di batteria il Moto G6 è durato in media 9 ore, 41 minuti rispetto alla durata di ben 13 ore del Moto G5, e alla durata di 13 ore, 22 minuti del Moto G5 Plus. Anche se nel mondo reale, il Moto G6 non ha avuto problemi ad arrivare a fine giornata con una sola carica persino con un uso pesante.

Nonostante abbia un dorso di vetro, il Moto G6 non ha la ricarica wireless. Ma per essere onesti, solo pochi telefoni super premium supportano la ricarica wireless. Non e’ insolito che un telefono budget la ometti.

Il Moto G6 può essere ricaricato velocemente tramite il suo caricabatterie «Turbopower» che mi sembra più utile della ricarica wireless. Il Moto G6 ha anche un rivestimento «antispruzzi», ma non è classificato IP per la resistenza all’acqua, quindi non lasciarlo cadere nella toilette. Ma se lo fate, state certi che l’acquisto di un Moto G6 sostitutivo non rovinerà il vostro conto in banca.

Se ti è piaciuto questo articolo, allora ti pregiamo di iscriverti al nostro Canale YouTube. Puoi trovarci anche su Twitter e Facebook.
FONTECNET
Effemeride.it è progettato per far emergere le raccomandazioni più utili e specialistiche per le cose da acquistare attraverso il vasto panorama dell'e-commerce. Supportiamo i lettori con migliaia di ore di rapporti e test per aiutarvi a trovare ciò di cui avete bisogno per vivere una vita migliore. Voi ci sostenete attraverso i nostri link, selezionati in modo indipendente, che possono farci guadagnare una piccola commissione ogni volta che comprate qualcosa. Aggiorniamo i link quando possibile, ma tieni presente che le offerte possono scadere e tutti i prezzi sono soggetti a modifiche. Per non comprare mai più spazzatura e rimanere sempre aggiornato, segui Effemeride.it su Twitter e Facebook. E non dimenticare di iscriverti al nostro Canale YouTube! Per recensioni sui prodotti, idee regalo e offerte più recenti, iscriviti al Blog oppure alla nostra Newsletter tramite e-mail. Puoi scegliere di cancellarti in qualsiasi momento.

Dicci cosa ne pensi