Migliori Mouse Da Gioco Guida all'Acquisto

Ti aiuteremo a trovare un mouse da gioco che si adatta alle tue preferenze, il tuo budget e tutto quello che vuoi in termini di funzionalità extra.

Sia i giocatori hardcore che gli appassionati di e-sport concordano unanimemente sul fatto che il mouse è il pezzo più essenziale del tuo arsenale da gioco. Tutte le azioni che intraprendi – mirare, attaccare – vengono eseguite premendo il rispettivo pulsante del mouse. Ma come puoi acquistare il mouse più adatto per te? L’immensa varietà di dispositivi ampiamente pubblicizzati come “il migliore” ti danno l’imbarazzo della scelta e questo è del tutto comprensibile.

I giocatori casuali dovrebbero scegliere qualsiasi mouse li offre una decente connettività, solido tracciamento e alcune opzioni di personalizzazione di base. Tuttavia, il fatto che tu stia leggendo questa guida mi fa credere che tu stia puntando alla perfezione. Non esiste un giocatore professionista di e-sport che usa un mouse con funzioni di base! Anche se non hai intenzione di entrare a far parte di un team di professionisti di Overwatch, il piacere di usare un buon mouse da gioco vale ogni centesimo.

Il termine miglior mouse da gioco è piuttosto vago. Se chiedi a 100 giocatori qual’è il miglior mouse da gioco, otterrai almeno 50 risposte diverse. Quelli che giocano a sparatutto in prima persona ti diranno che il miglior mouse da gioco dovrebbe avere un elevato DPI, dovrebbe essere leggero e molto reattivo. I fan di MMO insisteranno sulle opzioni di creazione macro e tanti pulsanti, mentre i fan di MOBA ti diranno che il controllo è il fattore principale per scegliere il mouse migliore. In altre parole, la dicitura “miglior mouse da gioco” significa una cosa diversa per ogni giocatore.

Tuttavia, ciò a cui tutti i giocatori concordano è che possedere un mouse decente non è un capriccio, ma una necessità. Se si utilizza un mouse generico economico con scarsa ergonomia e 3 pulsanti, e si passa a un mouse da gioco, sarai immediatamente in grado di capire la differenza. Non importa se ti piace giocare a CS: GO o se sei un appassionato di WOW, il mouse da gioco adatto migliorerà la tua esperienza.

Tuttavia, prima di tirare fuori il portafoglio per l’acquisto di un mouse da gioco, lascia che ti dia alcune informazioni sulle caratteristiche principali che devi cercare e impedirti di sprecare i tuoi soldi a qualcosa che semplicemente non funziona per te.

Considerazioni generali sui mouse da gioco

I mouse da gioco di solito vanno da €60 a oltre €100 e hanno nomi minacciosi come DeathAdder. Ma che senso ha possedere uno di questi? In questa guida, esploreremo i vantaggi reali e perché è più di un semplice lusso per i giocatori. Entro la fine del articolo, sarete in grado di separare i fatti dalla finzione e prendere una decisione informata.

Prima di tutto devi valutare se hai bisogno di un mouse da gioco. Rispondere a questa domanda è una questione di abitudini. Giochi spesso? Quante ore? Giochi in modo competitivo? Se hai intenzione di trascorrere un sacco di tempo con esso, ha senso spendere un po’ più di soldi per ottenere un modello di qualità.

Anatomia di un mouse da gioco

In questa sezione indichiamo cosa cercare quando si acquista un mouse da gioco. Alla fine di ogni sottosezione troverai i principali vantaggi che puoi ottenere rispetto ai tuoi avversari.

Gli occhi del mouse: Laser contro Ottico

Gli occhi del mouse Laser contro Ottico

La maggior parte dei mouse da gioco sono pubblicizzati come mouse laser o ottici. Questo spesso si confonde con il tipo di sensore che impiega il mouse. A dire il vero, tutti i mouse da gioco usano sensori ottici. I mouse laser in realtà non utilizzano un sensore laser, utilizzano un sensore ottico che utilizza il laser per l’illuminazione. L’illuminazione sotto il mouse, solitamente un bagliore rosso, consente al sensore del mouse di tracciare la distanza percorsa.

I mouse ottici e quelli laser funzionano utilizzando lo stesso meccanismo: illuminano la superficie utilizzando un diodo a emissione laser (laser) o un diodo a emissione luminosa, cioè LED (ottico). Illuminando la superficie, i loro sensori sono quindi in grado di scattare migliaia di immagini al secondo. Queste immagini vengono confrontate tra loro e utilizzate per calcolare la direzione e la distanza percorsa dal mouse. Una sorgente luminosa di qualità — ottica o laser — funzionerà all’unisono con il sensore e favorirà un tracciamento accurato. La cosa più importante dunque è la qualità delle parti del mouse e il design.

La differenza fondamentale è che i mouse laser tracciano meglio su superfici speculari e dure come il vetro, mentre i mouse ottici tracciano meglio su materiali opachi e morbidi come il tessuto. Questo perché la luce laser ha una lunghezza d’onda che penetra, se volete, nella struttura del materiale sottostante.

La luce ottica, invece, rimane sulla parte superiore della superficie. Questo è il motivo per cui una superficie liscia funziona così bene con i mouse ottici.

L’illuminazione laser è la tecnologia più recente e alcune persone affermeranno sulla base di questo solo fatto che i mouse laser sono migliori. Questo semplicemente non è vero. Sia i mouse laser che quelli ottici sono ideali per il gioco. Ma nel corso degli anni i mouse ottici hanno dimostrato di avere un leggero vantaggio. Oggi è sicuro dire che i migliori mouse da gioco utilizzano l’illuminazione ottica. I mouse laser hanno la tendenza a raccogliere troppe informazioni dalla profondità della superficie. Questa loro natura può portare a imprecisioni nel modo in cui tracciano movimenti troppo veloci o troppo lenti. I mouse ottici hanno meno variazioni di tracciamento a diverse velocità di accelerazione. I migliori mouse ottici hanno una variazione della prestazione che si aggira a meno del’1 percento rispetto ai mouse laser che possono arrivare al 5 percento.

Il cuore del mouse: il sensore

Il cuore del mouse il sensore

E’ noto che il sensore è il componente più vitale del mouse da gioco. Questo piccolo cuore pompa comandi elettrici al resto del corpo che alla fine si traducono in un feedback visivo sul monitor.

In breve, il sensore sta monitorando la distanza percorsa sotto il mouse. I sensori per mouse utilizzano uno o più LED per scattare quelle che sono, in effetti, immagini di ciò che si trova sotto il mouse per tracciare il movimento del mouse sulla superficie. Un sensore di qualità monitorerà con precisione quel movimento.

Probabilmente la specifica più importante del sensore del mouse è il DPI. DPI è un termine che viene gettato in giro molto quando si entra nel regno dei mouse di gioco. Proprio come la corsa ai TV e monitor 4K, i numeri DPI sono diventati la cosa più importante.

DPI = punti per pollice. In poche parole, equivale a quanti pixel si muoverà il cursore per ogni pollice che te muovi il mouse. DPI più elevati equivalgono a un tracciamento più veloce. In realtà, la domanda è: Quanto può aumentare questo numero senza avere un calo delle prestazioni?

Francamente, non è necessario avere un mouse da 16.000 DPI. Non ne hai bisogno. Infatti la maggior parte dei mouse da gioco userà l’interpolazione per raggiungere questi numeri. Inoltre, maggiore è la capacità DPI del mouse, maggiore è il rischio di errori di tracciamento. Questo perché gli alti DPI sono spesso ottenuti suddividendo l’array di pixel del sensore in incrementi sempre più piccoli. Il sensore del mouse ha una grandezza finita (nessuno vuole un mouse più grande della propria mano). Quindi ora sappiamo che il miglior mouse da gioco non è sempre quello con il DPI più alto.

Il genere di gioco è un fattore decisivo per alcuni giocatori quando si tratta di scegliere un mouse. Ad esempio, un DPI elevato è di particolare importanza per i giocatori MOBA e RTS. Loro vorranno avere qualcosa con almeno 1500 DPI. I giocatori di sparatutto in prima persona (CS: GO) sono una bestia diversa e opteranno per circa 400-800 DPI per avere una mira più precisa. Al di fuori del genere di gioco prediletto, ci sono anche una serie di altre cose da considerare. Il tuo stile di gioco, per esempio. Coloro che hanno un ruolo da cecchino opteranno per un DPI basso per un tracciamento regolare e costante, coloro che corrono e saltano in giro con una pistola probabilmente desidereranno un DPI più alto.

Resta il fatto che l’impostazione DPI ideale dipenderà da molte variabili. Possedere un mouse da gioco dotato di software affidabile ti apre un meraviglioso mondo di personalizzazione. Essere in grado di regolare le impostazioni DPI prima di caricare un gioco, o anche al volo (Tasto da cecchino), è inestimabile.

La coda del mouse: Cablato contro Wireless

La coda del mouse Cablato contro Wireless

Senza cavo tutto sembra pulito e bello, ma c’è un motivo per cui tutti i giocatori professionisti usano ancora dei mouse cablati. Avere quella connessione cablata potrebbe offrire solo differenze di millisecondo, ma è pur sempre una differenza. Proprio come con un monitor a 144hz e uno a 60hz, le differenze possono essere marginali, ma se sei un giocatore competitivo i dettagli contano.

Cablato contro wireless è spesso la decisione più grande per i potenziali acquirenti di mouse. Ultimamente c’è un sacco di gente che sostiene i mouse wireless. Penso ancora che in termini di prestazioni, un mouse cablato è la scelta migliore. Dicono che il wireless sta raggiungendo la stabilità e le prestazioni dei mouse cablati. Ammetto che le cose sono migliorate molto. La tecnologia wireless ha fatto molta strada. Alcuni dei mouse wireless di livello superiore sono quasi reattivi come i mouse cablati.

Se si decide di andare wireless vi costerà di più però. Inoltre, i mouse wireless presentano tutta una serie di incertezze. Dove posizionare il ricevitore. E se la batteria si scarica nel momento peggiore. I segnali wireless provenienti da router, telefoni cellulari e altri dispositivi che operano su una banda wireless possono interferire con il segnale del mouse wireless e quindi con le sue prestazioni. Tutti questi potenziali problemi possono essere risolti con il semplice cavo.

Uno dei motivi principali che le persone spendono soldi extra su un mouse da gioco è perché è più reattivo di un mouse standard. Se le prestazioni e i tempi di reazione sono il vostro obiettivo principale, allora perché mettere in dubbio questo vantaggio. Scegli un mouse cablato che ti fornirà un po’ più di affidabilità. Le batterie non sono necessarie, e non dovrai mai preoccuparti con le interferenze del segnale. Sì, a volte il cavo può intralciare i movimenti ma questo è un piccolo prezzo da pagare.

Design

Design

Le dimensioni delle mani e il tipo di presa (artiglio, palmo, punta delle dita) sono le due cose principali da considerare quando si sceglie la forma del mouse. Ovviamente, se sei mancino quel fattore da solo restringerà un po’ le tue opzioni. Assicurati di trovare un modello che si adatta alla tua presa e misura di mano.

Quello che vuoi è un mouse da gioco che sia agile, leggero, confortevole, con pochi pulsanti. A meno che tu non stia giocando a MMO, dove pulsanti extra e macro possono essere estremamente utili, ha senso mantenere le cose semplici. Un paio di pulsanti sono più che sufficiente per eseguire tutti i comandi rapidamente. La rotellina e due pulsanti laterali vanno più che bene.

Il peso del mouse è piuttosto semplice da valutare, più pesante è il mouse maggiore sarà la forza che dovrai applicare per spostarlo. Questo, insieme all’impostazione DPI, avrà il maggior impatto sulla velocità con cui il cursore traccia i tuoi movimenti. Ci sono mouse da gioco là fuori che offrono un peso personalizzabile, quindi se sei preoccupato di ottenere il mouse con il peso perfetto, questa potrebbe essere una buona opzione per te.

Anche l’estetica è importante. Può sembrare sciocco a molte persone, ma ascoltami. Se acquisti un mouse che ti pace veramente, lo userai di più.

Termini comunemente usati

Ecco alcuni termini comuni che dovrai conoscere

DPI: noto anche come CPI o conteggi per pollice, l’abbiamo spiegato anche prima ma è meglio ripeterlo. Questo non ha niente a che fare con la precisione, solo la velocità. Maggiore è l’impostazione DPI, più velocemente il cursore si sposta sullo schermo e più difficile è essere accurati. Mentre DPI è una caratteristica importante del mouse, alcune aziende gonfieranno questo numero per ragioni di marketing.

Distanza di sollevamento: la distanza di sollevamento è la distanza dal tavolo a cui il mouse deve essere sollevato prima che il sensore smetta di leggere la superficie. Alcuni produttori includono driver per personalizzare la distanza di sollevamento. Questo era un fattore importante quando i DPI del mouse erano molto più bassi. I giocatori FPS acquistavano enormi tappetini per mouse e sollevavano il mouse dal pad e lo spostavano per coprire più distanza più rapidamente. Questo non è un grosso problema al giorno d’oggi con i DPI di 8.000+, ma se hai intenzione di giocare con un’impostazione DPI bassa, potresti prendere questo fattore in seria considerazione.

Polling Rate: il tasso di polling è la velocità con cui il processore esegue query sul dispositivo. Aumentando questo numero può ridurre il ritardo di ingresso, ma molti monitor non sono abbastanza veloci da registrare una differenza significativa.

Distanza di click: fino a che punto è necessario premere il mouse per registrare un clic. Se si ha familiarità con gli interruttori meccanici della tastiera, la distanza di clic è un concetto di facile comprensione. Quando gli interruttori dei mouse funzionano male, potrebbero registrare i singoli clic come doppi o addirittura non registrarli affatto.

Multiuso o Specializzato?

Multiuso o Specializzato

Quando si acquista una console da gioco, viene fornita con il controller perfetto per giocare quasi a tutti i giochi. Quando acquisti o costruisci un PC da gioco, potresti non essere così fortunato. I mouse economici non sono i più adatti per il gioco.

Anche se i buoni mouse da gioco non sono economici, valgono comunque l’investimento. Per scegliere quello migliore per il tuo stile di gioco, dovrai prima pensare alle tue preferenze di gioco, al tuo budget e a cosa vuoi in termini di funzionalità extra.

La cosa più importante da considerare quando si acquista un mouse da gioco è per cosa lo lo si utilizzerà. Se vuoi giocare un po’ di tutto, allora vorrai un mouse da gioco multiuso.

D’altra parte, se preferisci giochi molto specifici (RTS, MOBA, FPS, RPG, ecc.), si può prendere in considerazione la possibilità di prendere un mouse più specializzato. Alcuni mouse multiuso funzionano meglio per alcuni generi rispetto ad altri, mentre un piccolo numero di mouse esiste per un unico genere.

Ci sono poi mouse premium che sono ottimizzati per i giocatori che vogliono modificare tutti i dettagli. Questi potrebbero teoricamente essere utili per i giocatori da tornei alle prime armi, ma per tutto il resto un mouse da gioco più economico dovrebbe essere sufficiente.

Tipi di mouse

Ecco un grande segreto sui mouse da gioco: Nonostante molte società pubblicizzano certi mouse per un certo tipo di gioco, non esiste una periferica che funziona solo con un genere. Il mouse che te senti il più comodo è il mouse migliore con cui giocare, punto. Un mouse da MMO può essere un ottimo mouse anche per un FPS, e un mouse da FPS può essere una scelta fantastica per giocare a un MMO se sei abituato ad usare la tastiera per azionare abilità e macro.

Con questo in mente, qui ci sono i diversi tipi di mouse:

Mouse da gioco multiuso

Questi sono il tipo più comune sul mercato. Questi mouse da gioco sono disponibili in tutte le forme e dimensioni. Dal momento che un mouse multiuso deve essere (approssimativamente) ugualmente bravo a fare tutto, dai giochi FPS a quegli MMO, non c’è nessun tipo di design uguale per tutti. Se giochi una vasta gamma di giochi e hai bisogno di un mouse abbastanza versatile per gestirli tutti, prendi un mouse da gioco multiuso.

Mouse per giochi FPS

Mouse per giochi FPS

Questi sono i mouse ideali per giocare a Call of Duty, Rainbow Six, Battlefield, Quake, Counter-Strike. Mentre c’è un sacco di sovrapposizione tra i mouse multiuso e quelli FPS, un mouse ottimizzato per il gioco FPS avrà il caratteristico “pulsante da cecchino” sotto il pollice che abbassa i DPI per mirare meglio.

Mouse per giochi MMO

Mouse per giochi MMO

Per gli appassionati di World of Warcraft, Final Fantasy XIV, Star Wars: The Old Republic, un mouse MMO può fare la differenza. Questi mouse piuttosto ingombranti hanno pulsanti su pulsanti: perfetti per avere tutte le tue abilità e macro a distanza di pollice.

Mouse per giochi RTS

Non ho mai incontrato un mouse ottimizzato per i giochi di strategia a tempo reale. (Inoltre, puoi nominare un titolo RTS diverso da StarCraft?). Se stai cercando il compagno perfetto per StarCraft II, la cosa migliore è acquistare un mouse multiuso leggero con un paio di pulsanti extra.

I mouse per giochi MOBA, come League of Legends, d’altra parte, diventeranno presto una categoria propria.

Mouse da gioco personalizzabili

Mouse da gioco personalizzabili

i mouse personalizzabili sono le Ferrari dei mouse da gioco. Sono appariscenti e costosi, e perfetti dove conta. Se hai soldi da buttare, prendi in considerazione la possibilità di utilizzare questi dispositivi altamente personalizzabili e finemente sintonizzati.

Prezzo

I mouse da gioco generalmente rientrano in tre categorie di costo: Qualsiasi cosa sotto €50, tra €50 e €100, e più di €100.

Meno di €50

In questa gamma, hai a che fare con mouse da gioco economici. Questo include mouse con DPI e opzioni software limitate. Non c’è nulla di sbagliato in questi mouse, di per sé, ma non sono né belli né funzionali come i mouse più fantasiosi, e potrebbero non durare molto a lungo.

Tra €50 e €100

Questo tende ad essere il punto ideale per i mouse da gioco: hanno spesso design ergonomici, eccellenti sensori, solido software e sono perfetti per più generi. A meno che non hai soldi da buttare o sei un giocatore hardcore, questa è la fascia di prezzo perfetta.

Più di €100

Se vuoi spendere più di €100, probabilmente lo farai acquistando un mouse personalizzabile. I mouse con opzioni di personalizzazione consentono agli utenti di scambiare elementi come poggia polsi, rotelle e persino pulsanti. Se non riesci a trovare un altro mouse comodo, potrebbe valere la pena spendere così tanto.

Campane e fischietti

Stile di gioco, prezzo e presa sono probabilmente le caratteristiche più importanti quando si tratta di scegliere un mouse da gioco, ma ci sono tonnellate di altre caratteristiche degne di considerazione.

RGB

RGB

Le opzioni di illuminazione RGB sono oggi all’ordine del giorno sulla maggior parte dei mouse.

Peso

Peso

Il peso può avere un impatto enorme sul modo in cui giochi. La maggior parte dei mouse hanno un peso a cui ti dovrai abituare. Altri hanno pesi rimovibili e regolabili e ti consentono di ottimizzare sia il bilanciamento che la quantità di peso.

Conclusioni

Acquistare un mouse da gioco è un processo. Non esiste il “miglior mouse da gioco” per qualsiasi categoria, in parte perché non ci sono affatto delle “categorie”. Tuttavia, se è possibile restringere la ricerca per genere di gioco, prezzo, presa e caratteristiche extra, si può facilmente passare da centinaia di scelte a una sola manciata.

In definitiva, il miglior mouse da gioco è quello che ti senti meglio nella tua mano. Se riesci a trovarne uno comodo da usare per ore alla volta, sei già a metà strada.

MIGLIORI MOUSE DA GIOCO