Nella nostra serie di guide alle migliori schede video, ecco l’ultimo aggiornamento alla nostra lista di schede grafiche consigliate per PC da gioco. Tutti i numeri nel testo sono aggiornati per riflettere i prezzi al momento della scrittura (19 aprile).

Per i PC da gioco che spingono tanti pixel sugli schermi, la scheda video è il componente più importante. E data l’enorme quantità di opzioni, la scelta della scheda grafica giusta per il tuo budget può essere molto difficile.

Alcuni prezzi sono finalmente in calo, rispetto al picco di gennaio, di circa il 20% circa. Tuttavia, nel complesso i prezzi sono ancora incredibilmente alti. E probabilmente continueranno a esserlo per un po’ di tempo a venire, poiché ci vorrà un po’ di tempo per una caduta sostenuta nella redditività delle criptomonete per consentire ai prezzi al dettaglio di sgonfiarsi.

In circostanze tipiche senza l’influenza di criptomining, la maggior parte delle nostre raccomandazioni mirano a colpire la curva delle prestazioni/prezzo giusto, tenendo conto del consumo di energia e degli ecosistemi schede grafiche/monitor.

Il prezzo di una scheda video 2018: Prezzi ancora alti

In quella che ora è ben documentata, la domanda di schede grafiche per il mining di criptovalute ha fatto salire i prezzi alle stelle all’inizio del 2017. Principalmente guidata dall’estrazione di Ethereum, la domanda ha interessato per la prima volta le RX 480 alla fine del 2016, prima di diffondersi al resto delle schede AMD e delle offerte mid-range di NVIDIA all’inizio di questa estate. Da allora, i prezzi delle schede video sono stati dappertutto, raggiungendo finalmente un picco un paio di mesi fa, si spera per l’ultima volta. Durante quei giorni bui, sia AMD Radeon RX Vega 64 e NVIDIA GeForce GTX 1080 Ti costavano ben oltre €1.200.

In circostanze normali, il “Punto Ideale” da €300 è di grande valore per i giocatori che cercano di realizzare PC con le migliori prestazioni per il minimo dei soldi.

1. Gaming PC a 4K da €2000+: Risparmia i tuoi soldi e non provarci nemmeno

Gaming PC a 4K da €2000 Risparmia i tuoi soldi e non provarci nemmeno

Ma se devi, considera la NVIDIA GeForce GTX 1080 (€623,63).

A questo punto di prezzo, ci si deve chiedere se €1.000 per una GeForce GTX 1080 Ti sia un buon acquisto ma non cambia il fatto che questo prezzo è fuori portata per questo segmento.

In ogni caso, la GeForce GTX 1080 rimane una carta molto forte nonostante abbia quasi due anni e, dato quel tempo sul mercato, sono disponibili un certo numero di carte personalizzate, con un leggero aggiornamento sotto forma di modelli GDDR5X a 11 Gbps.

Per quanto riguarda le prestazioni, la GTX 1080 di riferimento è in grado di spingere circa 60fps o più su 1440p e su impostazioni alte o massime per i giochi più esigenti. A loro volta, le prestazioni saranno sufficienti per giochi ad alta frequenza di aggiornamento su 1080p e titoli 1440p meno impegnativi. Regolando le impostazioni grafiche, la GTX 1080 è anche in grado di gestire il 4K, in particolare con un monitor G-Sync. Potrebbe non essere ottimale per la singola scheda 4K sugli ultimi titoli AAA, ma nel 2018 le prestazioni aggiuntive rispetto alla GTX 1080 hanno un costo molto elevato.

Altre opzioni: GeForce GTX 1080 Ti

La GeForce GTX 1080 Ti è, naturalmente, la vera soluzione GPU singola di questa generazione per giochi 4K senza compromessi, ma con prezzi che spingono le quattro cifre, è lontana da una proposta di valore rispetto alla GTX 1080.

Per quanto riguarda AMD, la concorrente Radeon RX Vega 64 ha un prezzo ancora allucinante (€794).

2. Gaming PC a 1440p da €1.700: NVIDIA GeForce GTX 1070 Ti (€549)

Gaming PC a 1440p da €1.700 NVIDIA GeForce GTX 1070 Ti (€600)

La GeForce GTX 1070 Ti è circa il 13% più potente rispetto alla GTX 1070 e l’8% meno potente della GTX 1080. Generalmente pensata per essere un’opzione proporzionale tra la GTX 1080 e la 1070. Con la performance della GTX 1070 Ti più vicina alla GTX 1070 nel prezzo attuale, il rapporto prezzo/prestazioni è migliore sia della GTX 1070 che della GTX 1080; in più l’attuale differenziale di prezzo tra la GTX 1070 e la 1080 è più che abbastanza da consigliare la GTX 1070 Ti.

Secondo classificato: NVIDIA GeForce GTX 1070 (€551,99)

Come il fratello maggiore, la GeForce GTX 1070 è in circolazione da un po’ di tempo, offrendo prestazioni da GTX 980 Ti+ a livelli di consumo energetico molto più bassi. In termini di prestazioni, la GTX 1070 di riferimento è all’altezza del compito di 1440p60 per la maggior parte dei giochi, anche se nel segmento del 20% dietro la GTX 1080, i giochi più esigenti avranno bisogno di regolazioni delle impostazioni. Allo stesso modo, le prestazioni a 1080p dovrebbero essere adatte per monitor ad alta frequenza di aggiornamento su molti, sebbene non su tutti i giochi. E con 8GB di GDDR5, la GTX 1070 è generalmente impostata per gli aumentati requisiti VRAM.

In termini di prezzo, la GTX 1070 si trova attualmente molto vicino alla GTX 1070 Ti. La GTX 1070 Ti è ancora più veloce e, molto probabilmente, l’acquisto migliore se sei disposto a spendere oltre €550.

La controparte AMD, la Radeon RX Vega 56, ha un prezzo è molto più alto intorno ai €693,60, che è addirittura superiore a quello della GTX 1080.

3. Gaming PC a 1080p+ da €1.300: NVIDIA GeForce GTX 1060 6GB (1280 core) (€359)

Gaming PC a 1080p da €1.300 NVIDIA GeForce GTX 1060 6GB (1280 core) (€398,60)

La GeForce GTX 1060 da 6GB, nonostante il prezzo gonfiato di circa €100 dalla precedente guida trimestrale, è ora più conveniente in media rispetto alle offerte AMD Radeon RX 580, che generalmente sovraperforma con un minore consumo energetico.

In termini pratici, la GTX 1060 6GB ti porterà a 60fps con le impostazioni al massimo in 1080p . Questo si traduce anche in prestazioni decenti a 1440p, anche se ben sotto i 60fps nei giochi più impegnativi. E mentre queste prestazioni si adatterebbero bene ad una vasta gamma di monitor G-Sync, i prezzi elevati di queste schede di fascia media fanno sì che un monitor G-Sync diventi un acquisto difficile da consigliare.

Secondo classificato: AMD Radeon RX 580 8GB (€394)

La Radeon RX 580 continua a soffrire la richiesta di mining delle criptovalute. Anche se la carta Radeon è più performante della GTX 1060 6GB in alcuni giochi, il prezzo è comunque alto.

4. Gaming PC a 1080p da €1.000: NVIDIA GeForce GTX 1060 3GB (1152 core) (€267,21)

Gaming PC a 1080p da €1.000 NVIDIA GeForce GTX 1060 3GB (1152 core) (€274)

Come potrebbe essere già ovvio, questo livello di schede video è stato ugualmente colpito da cryptomining. I prezzi della GeForce GTX 1060 da 3GB sono saliti ben oltre i consigliati €200, ma la Radeon RX 570 ha praticamente raggiunto i prezzi della RX 580. Quindi per il rapporto prezzo/prestazioni, la GTX 1060 3GB esce vincente.

C’è l’avvertenza, tuttavia, che le impostazioni grafiche di “memoria video illimitata” potrebbero causare prestazioni imprevedibili in alcuni giochi, dove i requisiti VRAM supererebbero il frame buffer da 3GB.

Secondo classificato: AMD Radeon RX 570 (€347,02)

Generalmente, l’RX 570 ha un rendimento di circa il 7% in più rispetto all’RX 470 grazie agli aumenti di core e di clockspeed, che si traducono in ottime prestazioni da 1080p e giocabili a 1440p. In teoria un buon appaiamento con un monitor FreeSync a 1440p ma a prezzi attuali sarebbe preferibile l’RX 580 4GB (€321,85).

5. Gaming PC a 1080p da €800: AMD Radeon RX 560 4GB (16 CU) (€160,90) e NVIDIA GeForce GTX 1050 (€144,36)

Al estremità più bassa delle build con una scheda grafica discreta, una ragionevole potenza grafica inizia intorno ai €100. O almeno così era, nei giorni prima di Ethereum e altri altcoin alla moda.

Per quanto riguarda le prestazioni, la differenza tra la GTX 1050 e la Radeon RX 560 dipende in gran parte dalla selezione dei giochi (ad esempio DX11 vs DX12/Vulkan), dal prezzo e dal consumo energetico; la RX 560 potrebbe far cenno qui alla maggior VRAM, ma il frame-buffer da 2GB della GTX 1050 non ha necessariamente un forte impatto a questo livello di prestazioni.

Da notare, l’RX 560 è disponibile in due varianti: il modello standard con 1024 processori di streaming (16 CU) e il più lento modello 896 SP/14 CU (equivalente a un RX 460). L’RX 560 (16 CU) offre prestazioni da 5 a 10% circa rispetto all’RX 560 (14 CU)/RX 460.

Complessivamente, sia la RX 560 che la GTX 1050 possono alimentare framerate ragionevoli a 1080p con impostazioni medie o, in altre parole, prestazioni tipicamente più adatte nei titoli eSports meno impegnativi e 720p.

Secondo classificato: NVIDIA GeForce GTX 1050 Ti (€211,05)

Il superamento di €200 ti porta al cospetto della GTX 1050 Ti (4 GB) che offre prestazioni più veloci rispetto alla GTX 1050 e RX 560, ma non in modo convincente quando si fattura il prezzo. Comunque sia questa scelta potrebbe essere applicabile a quelli in un disperato bisogno di un’opzione leggermente più performante e che non sono disposti a guardare alla grafica integrata. Il che ci porta alla nostra raccomandazione finale…

6. Gaming “I Prezzi Alti Mi Hanno Costretto Alla Disperazione” PC: AMD Ryzen 5 2400G con grafica Radeon RX Vega 11 (€148,46)

Gaming I Prezzi Alti Mi Hanno Costretto Alla Disperazione PC AMD Ryzen 5 2400G con grafica Radeon RX Vega 11 (€148,46)

È un segno dei tempi quando un APU ottiene una menzione qui, essendo l’unica con un rapporto prezzo/prestazioni inalterato grazie alla grafica integrata, piuttosto che discreta.

Rispetto alla GeForce GT 1030 GDDR5 (€89), abbiamo rilevato che il Ryzen 5 2400G è alla pari per prestazioni grafiche a 1080p, tranne che con una potenza complessiva inferiore e costi migliori rispetto a una soluzione Intel + GT 1030. I compromessi sono minori prestazioni della CPU single-threaded e I/O del chipset meno versatile, sebbene compensati dalle prestazioni multi-threaded dell’APU e dal dispositivo di raffreddamento Wraith Stealth da 65 W compreso nella scatola. In questo senso, il Ryzen 5 2400G diventa un’opzione grafica più avvincente in questi tempi influenzati dal cryptomining.

Va notato che anche le RAM DDR4 hanno avuto i loro problemi di prezzo, una situazione importante per la grafica integrata in quanto beneficiano di una maggiore velocità di memoria. Ma la RAM DDR4 può essere riutilizzata molto più facilmente di una scheda video troppo cara, soprattutto perché AM4 è destinato a essere un socket di lunga durata.

Secondo classificato: AMD Ryzen 3 2200G con Vega 8 (€97,96)

In alternativa, l’APU AMD Ryzen 3 2200G potrebbe essere un’altra opzione se sei disposto a vivere con una grafica integrata. Sotto €100 , una CPU + iGPU moderna con un dispositivo di raffreddamento capace sembra allettante rispetto alla spesa di oltre €150 per una scheda video “mainstream”, per la quale è probabile che giochi comunque titoli meno intensi.

Cosa c’è di nuovo per le schede video nel 2018?

Come accennato all’inizio, sarà probabilmente un po’ di tempo prima che i prezzi e l’inventario tornino davvero alla normalità. Ma nel frattempo, c’è poco da segnalare ai consumatori.

Effemeride.it è progettato per far emergere le raccomandazioni più utili e specialistiche per le cose da acquistare attraverso il vasto panorama dell’e-commerce.

Effemeride.it supporta i lettori con migliaia di ore di rapporti e test per aiutarvi a trovare ciò di cui avete bisogno per vivere una vita migliore. Voi ci sostenete attraverso i nostri link, selezionati in modo indipendente, che possono farci guadagnare una piccola commissione ogni volta che comprate qualcosa.

Aggiorniamo i link quando possibile, ma tieni presente che le offerte possono scadere e tutti i prezzi sono soggetti a modifiche.

Per non comprare mai più spazzatura e rimanere sempre aggiornato, segui Effemeride.it su Twitter e Facebook.

Per recensioni sui prodotti, idee regalo e offerte più recenti, iscriviti alla nostra Newsletter oppure al Blog tramite e-mail. Puoi scegliere di cancellarti in qualsiasi momento.

Articolo aggiornato il 10 giugno 2018: Abbiamo controllato la nostra lista, e queste sono ancora le migliori schede video per i giochi.

FONTEAnandTech
Effemeride.it è progettato per far emergere le raccomandazioni più utili e specialistiche per le cose da acquistare attraverso il vasto panorama dell'e-commerce. Supportiamo i lettori con migliaia di ore di rapporti e test per aiutarvi a trovare ciò di cui avete bisogno per vivere una vita migliore. Voi ci sostenete attraverso i nostri link, selezionati in modo indipendente, che possono farci guadagnare una piccola commissione ogni volta che comprate qualcosa. Aggiorniamo i link quando possibile, ma tieni presente che le offerte possono scadere e tutti i prezzi sono soggetti a modifiche. Per non comprare mai più spazzatura e rimanere sempre aggiornato, segui Effemeride.it su Twitter e Facebook. Per recensioni sui prodotti, idee regalo e offerte più recenti, iscriviti al Blog tramite e-mail. Puoi scegliere di cancellarti in qualsiasi momento.