La maggior parte dei modelli della gamma 2018 cominciano a guadagnare favore sul mercato, il che significa che alcuni eccellenti modelli del 2017 cominciano ad avere un prezzo migliore che mai…

…anche se sono di dimensioni relativamente modeste. I grossi schermi potrebbero attirare la tua attenzione nei negozi, ma per la maggior parte di noi un televisore di 40-43 pollici si adatta perfettamente al nostro spazio. La nostra scelta dei migliori include due set 4K Ultra HD che al momento hanno il prezzo perfetto per essere considerati un affare.

1. Samsung UE40MU6400

Un valore assolutamente straordinario per un’immagine 4K di questa qualità. Tra i migliori televisori attualmente disponibili, punto.

  • + Tutte le specifiche e le app che potresti sperare
  • + Neri profondi e penetranti
  • + Impressionante dettaglio e definizione
  • + Colori naturali e sfumati
  • + Grande valore
  • – puoi ottenere un HDR più impressionante se spendi di più

Non è bizzarro che un set da 40 pollici come il Samsung UE40MU6400 sembra abbastanza piccolo rispetto ai moderni standard televisivi? Non molto tempo fa questa era la dimensione che avevi quando volevi trasformare il tuo salotto in un home cinema e la dimensione in cui i produttori lanciavano i loro modelli di punta.

Ma non è più così. Ci siamo abituati ai modelli più grandi e ora, se vuoi il meglio che un produttore ha da offrire in termini di specifiche e caratteristiche, devi optare per almeno un modello da 49 pollici, se non addirittura di uno da 55.

Impostazioni

Prendiamo ad esempio Samsung: la sua gamma QLED (rivale di OLED) parte da 49 pollici.

Anche i modelli più avanzati nella gamma MU, meno pregiata, sono riservati per schermi di dimensioni maggiori. Se si desidera un modello da 40 pollici, le opzioni più avanzate sono nella serie 6000, come questa UE40MU6400.

Da un lato è un peccato, perché devi fare a meno di funzioni premium come un pannello a 10 bit, ma d’altra parte il prezzo è molto conveniente. E, dato quel prezzo, la performance è davvero impressionante.

Un ulteriore vantaggio di UE40MU6400 è che avendo un set di funzionalità abbastanza semplificato anche le opzioni di calibrazione sono ugualmente semplificate. Combinato con alcune impostazioni predefinite, generalmente sensate, rende semplice l’esecuzione ottimale della TV.

Come al solito, ti consigliamo di disattivare le opzioni che peggiorano l’immagine come la modalità ‘Eco Solution’ e dopodiché modificare leggermente la modalità Standard eliminando alcuni punti di Contrasto, aggiungendo alcuni a Luminosità e disattivando la funzione di Auto Motion Plus.

Se in genere ti piace un po’ di elaborazione del movimento, probabilmente vale la pena sperimentare la modalità personalizzata, ottimizzando Judder Reduction a tuo piacimento, ma per noi il movimento della TV è il migliore senza l’elaborazione.

Questo è praticamente tutto quello che c’è da fare, anche se tenete a mente che dovrete modificare le impostazioni una seconda volta quando fornite alla TV un segnale HDR, poiché ciò produce un proprio set di valori predefiniti.

In questo caso vale la pena aggiungere anche alcuni punti a Backlight, ma in caso contrario il consiglio di calibrazione rimane lo stesso.

Immagine

Dopo aver apportato queste poche e semplici modifiche, sei pronto per guardare, e con ogni probabilità opterai per alcuni contenuti 4K HDR, o tramite le applicazioni integrate di Netflix o Amazon o un disco 4K.

Mentre è giusto dire che l’impatto del 4K è più acutamente percepito a schermi di dimensioni maggiori, non si può negare i miglioramenti alla nitidezza e ai dettagli visti anche su un display da 40 pollici.

Riproduciamo Deadpool su un disco 4K e MU6400 produce un’immagine estremamente nitida e ben definita, con tutte le definizioni necessarie per dare consistenza ai tessuti e rivelare lentiggini e pori su qualsiasi personaggio che non indossa maschere.

La TV non ha il pannello a 10 bit e la luminosità di picco necessari per ottenere la certificazione Ultra HD Premium, ed è giusto dire che fatica a raccogliere la potenza necessaria per ottenere il massimo dai contenuti HDR, ma visto il prezzo del set e il fatto che l’HDR è ancora lontano dall’ubiquità, siamo pronti ad accettarlo, soprattutto perché il contrasto generale e i colori sono davvero impressionanti.

La profondità dei neri significa che i bianchi, pur essendo limitati rispetto a quelli più premium, sembrano abbastanza puri e luminosi, e ci sono pochi televisori a qualsiasi prezzo che possono vantare una tavolozza di colori più naturale.

I toni della pelle sono naturali e sfumati, i colori concorrenti di una camicia a quadretti sono realisticamente bilanciati e le insegne al neon vengono ricreate con il necessario bagliore elettrico. Ancora una volta, un set più premium produrrà più abbagliamento, ma questa è altrimenti una prestazione impeccabile.

Passa a 1080p e il carattere generale della TV rimane invariato, con colori naturali e neri profondi che creano di nuovo un’immagine solida e realistica.

Anche l’upscaler è molto impressionante, scavando una quantità significativa di dettagli e affilando i bordi in misura tale da rendere l’immagine non lontana dal 4K nativo.

Non si può dire lo stesso di qualsiasi contenuto a definizione standard. Chiaramente, la Samsung non può fare miracoli ma, data la quantità di elaborazione in corso, l’immagine è sorprendentemente stabile, naturale e guardabile.

Ogni fonte viene fornita con una quantità impressionante di informazioni in quei neri profondi, e con un movimento che, pur non essendo completamente privo di sfocature, è naturale e privo di vibrazioni.

Infine, se sei un giocatore, sarai lieto di scoprire che l’UE40MU6400 ha un ritardo di input così basso in Modalità Gioco (abbiamo misurato 21,3ms) da essere del tutto impercettibile. Se stai giocando su questo televisore e stai ancora perdendo, non è sicuramente colpa del televisore.

Suono

Il MU6400 ha tre modalità audio tra cui scegliere, ma Standard e Optimized sono gli unici due che valgono davvero il tuo tempo.

Lo standard è, prevedibilmente, quello che è più adatto alla visione generale, essendo il più bilanciato e neutrale, mentre Optimized aumenta i bassi e gli alti e allarga il palcoscenico, il che può essere utile con un film d’azione o un gioco di grandi dimensioni.

Tuttavia, nessuna elaborazione può superare completamente i limiti degli altoparlanti fisici, e quelli del MU6400 sono un po’ leggeri e sibilanti, rendendo la maggior parte dell’audio un po’ dura e poco nitida.

Onestamente, non c’è una TV là fuori che suoni bene, quindi non sorprende che questo modello da 465,99 euro sia solo passabile. Come sempre, raccomandiamo di aggiungere una soluzione separata.

Caratteristiche

Nonostante al UE40MU6400 mancano alcune delle caratteristiche dell’immagine dei suoi fratelli più premium, ottiene esattamente lo stesso intuitivo sistema operativo e la stessa suite di app straordinariamente completa.

Qui troverai Netflix e Amazon Prime Video, Google Play Movies e Spotify e tutte le app più famose.

Nella scatola ci sono anche due telecomandi: uno di tipo standard in plastica e uno a bacchetta più minimalista. Nessuno ha pulsanti di scelta rapida per Netflix o Amazon, il che è un peccato.

Samsung potrebbe indicare il fatto che è possibile accedere a entrambi utilizzando i comandi vocali pronunciati in un microfono sulla parte superiore della bacchetta, ma sospettiamo che poche persone lo faranno davvero.

Tuttavia, la velocità e la fluidità dell’interfaccia rendono scattante il passaggio tra app e fonti, specialmente se al inizio si impiega il tempo necessario per riordinarle in base a ciò che si utilizza maggiormente.

Verdetto

I produttori di TV potrebbero fare del loro meglio per convincere tutti che hanno bisogno di uno schermo gigantesco per la loro stanza principale, ma la verità è che per molte persone 40 pollici sono grandi abbastanza.

La buona notizia per queste persone, come evidenziato dall’UE40MU6400, è che è ancora possibile ottenere un schermo eccezionale con quel tipo di dimensioni – e ad un prezzo molto conveniente.

Non fornisce l’HDR al suo meglio, ma praticamente in ogni altro modo il MU6400 è assolutamente stellare, e per €465,99 è più che un affare.

2. Sony KD-43X8305C

A 43 pollici questa Sony è tanto quanto i televisori “piccoli” possono esserlo. Oltre agli extra pollici dello schermo, offre anche una solida immagine sia 4K che Full HD.

  • + Immagine nitida con tutte le fonti
  • + Forte upscaling
  • + I livelli di dettaglio sono molto buoni
  • + Ben valutata
  • –  Android TV manca di app
  • – La tavolozza dei colori è troppo calda
  • – Manca contrasto

Se Riccioli d’oro dovesse scegliere un formato TV, sarebbe proprio questo 43 pollici.

Non è una dimensione che vediamo troppo spesso nelle nostre sale di prova, ma si posiziona abbastanza comodamente tra 40 e 46 pollici, e potrebbe rivelarsi perfetta per quelli divisi tra i due.

A 43 pollici (è disponibile anche a 49 pollici altrettanto insolito), questo X8305C è il set 4K più piccolo e più economico di Sony della gamma 2015, cha ha eliminato la capacità 3D al fine di contenere il prezzo – un compromesso che molti di noi siamo felici di fare.

Design

Dal punto di vista del design, è improbabile che vi conquista con la sua bellezza, ma a questo prezzo non ci aspettiamo nulla di troppo appariscente. Invece, mantiene le cose semplici con una cornice nera super sottile e un supporto centrale minimalista che è adeguatamente robusto.

L’unico aspetto vanitoso è una brillante barra di luce sotto il logo Sony, che puoi renderla più o meno luminosa come desideri.

A 19mm di spessore, si candida bene per essere montata su parete, se necessario, e ha posizionato le porte HDMI in posizione laterale proprio per questo scopo.

Caratteristiche

A proposito, la connettività dovrebbe andare bene per la maggior parte delle configurazioni. Comprende quattro ingressi HDMI (tutti compatibili con HDCP 2.2, uno compatibile con MHL), tre USB, ingressi video analogici e compositi, un ingresso video componente, un ingresso ottico e uno Scart.

La Sony ha anche un jack di uscita audio/cuffie e uscita per il subwoofer, oltre a una porta ethernet per collegare la TV al router.

C’è ovviamente Wi-fi a bordo, e trova facilmente la vostra rete, dando accesso ai servizi smart TV di Sony, che vengono offerti tramite Android TV.

Anche se non siamo ancora fan del suo sistema operativo, promette comunque bene. È abbastanza semplice da usare, ma può essere un po’ lento quando entri ed esci dalle app. Altre offerte simili da LG e Samsung sono molto più lucide e intuitive.

C’è anche il problema del contenuto. Allo stato attuale Netflix e Amazon Instant Video si affiancano a una serie di opzioni meno conosciute. E anche se un’app si trova su Google Play Store, ciò non significa che è disponibile su Android TV, anche se ci sono promesse che arriveranno presto altre app.

Ovviamente, ciò che è prontamente disponibile sono tutti i servizi Google, inclusi download di film e musica, giochi e una nuova scelta di contenuti YouTube ogni volta che apri il menu Home.

I punti salienti vengono scelti per te, ma puoi navigare più in dettaglio nella schermata principale e accedere ai contenuti archiviati localmente su unità USB o NAS.

Immagine

Per testare le prestazioni della Sony XDX8305C, passiamo direttamente a un episodio di House of Cards su Netflix 4K. Troviamo un’immagine nitida che offre movimenti fluidi per tutti tranne gli oggetti in movimento più veloce (abbiamo optato per l’elaborazione Standard nel MotionFlow) e bordi nitidi e puliti.

Tuttavia, mentre i livelli di dettaglio sono buoni e danno una buona visione, non possono corrispondere al livello di sottigliezza trovato sui top di gamma della Samsung. Oggetti e paesaggi non offrono la stessa profondità e i colori non sono resi con la stessa sottigliezza di Samsung.

Sono in gran parte ben gestiti, con tonalità della pelle dall’aspetto naturale e una tavolozza di colori audace ma convincente.

Notiamo, tutavia, una tonalità leggermente verde, che è particolarmente evidente nelle scene più scure. Modifichiamo i livelli di colore per sbarazzarcene, ma scopriamo che è più dannoso per il bilanciamento del colore generale e pertanto ripristiniamo il valore predefinito.

Il contrasto è una delle aree in cui la Sony soffre di più, poiché le scene scure combattono con i livelli di dettaglio e qualsiasi differenziazione tra aree chiare e scure.

I neri andranno in profondità, ma perdono molti dettagli al loro interno, mentre i bianchi non sono in grado di esibirsi con la stessa potenza e purezza che si vede su Samsung.

Passiamo al Blu-ray con Captain America: The Winter Soldier e la performance è simile.

Non c’è niente di cui lamentarsi quando si tratta di nitidezza e chiarezza nelle scene più luminose, ma ci piacerebbero più dettagli fini e livelli di contrasto migliori per contribuire a rendere l’immagine particolarmente visibile, in particolare nella visione diurna.

Passiamo infine a visualizzare i canali tv in HD e la tavolozza dei colori dell’X8305C prende una svolta più calda. Questo può funzionare a suo favore in alcune trasmissioni televisive, iniettando un’accattivante vibranza in certe scene, ma i colori vivaci (in particolare rossi e verdi) possono sembrare un po’ esagerati e poco nitidi, e le tonalità della pelle un tocco arrossite.

Le prestazioni di upscaling della Sony sono comunque buone, e fanno un ottimo lavoro per mantenere il Full HD con un aspetto nitido su un pannello 4K, anche se c’è il previsto calo dei livelli di dettaglio complessivo.

La definizione standard è forse un po’ esagerata a questo riguardo, con dettagli levigati nel tentativo di evitare che si diffondano troppi rumori.

È comprensibile il motivo per cui Sony ha adottato questo approccio, ma paragonandola a Samsung e preferiamo i dettagli extra, anche se ciò significa più rumore generato come parte del processo.

Suono

Le prestazioni audio sono gestite da due driver, che sono alimentati da una potenza totale di 20W. Non ti troverai immediatamente a desiderare una soundbar, ma l’audio è un po’ sottile e chiuso.

Le voci sono chiare ma le colonne sonore non sono così espressive o coinvolgenti come vorremmo, e nel complesso manca di corpo e sottigliezza.

Nella scatola c’è solo un telecomando di dimensioni standard. Un telecomando touchpad è disponibile separatamente, non che pensiamo che ne avrai bisogno.

Il telecomando incluso è ben strutturato, con una scorciatoia per Netflix e un D-pad per la navigazione, con la maggior parte dei controlli di cui avrai bisogno.

Verdetto

Nella 43X8305C, Sony ha prodotto una TV di grande valore che offre molto per i vostri soldi. I suoi punti di forza sono sicuramente il 4K e il materiale Blu-ray.

Vorremo di più dal contrasto, e nonostante i livelli di dettaglio sono buoni, ci sono concorrenti che offrono di più.

Per questi motivi, dobbiamo abbassare la nostra valutazione. Per il 4K entry-level, vale la pena, ma ci sono altri set disponibili a questo livello di prezzo che mostrano ciò che serve per ottenere una valutazione piena.