Perché comprare una soundbar? Perché gli altoparlanti della tua TV sono spazzatura. E non solo della tua: i televisori suonano generalmente in modo terribile da quando sono diventati più carini – e più sottili. Non c’è più spazio per componenti audio muscolosi. Grandi altoparlanti sarebbero di grande aiuto, ma non tutti vogliono o hanno spazio per quelli.

La soluzione: le soundbar, che esistono per dare alla tua TV un supporto sonoro tanto necessario. Sono un modo pulito e conveniente per migliorare il suono senza i problemi (e i cavi) di un sistema audio surround tradizionale.

Ci sono alcune varietà, però. È possibile ottenere una soundbar di base, una soundbar più avanzata con un subwoofer e la possibilità di aggiungere altoparlanti satellitari o una soundbase su cui si poggia il televisore. Siamo piuttosto entusiasti della soundbar Sennheiser Ambeo 3D, di prossima uscita, che sembra stranamente brava a gestire il suono surround.

Come testiamo le soundbar

Le soundbar sono state inventate per migliorare il suono della tua TV, il che significa che finiamo per guardare molta TV. Riproduciamo del tutto per far sì che le soundbar sono testate su tutto: notizie per valutare la voce, filmati per la scala e gli effetti speciali. Suoniamo anche tutti i tipi di musica, dal momento che una buona soundbar dovrebbe raddoppiare come un grande sistema musicale.

Le soundbar più complesse hanno funzionalità di rete per collegarsi ad altri altoparlanti e riprodurre musica in tutta la casa, quindi controlliamo eventuali problemi di connettività e la facilità d’uso. Mettiamo alla prova tutto, dalle soundbar economiche a meno di €100 a quelle sopra €1000, quindi le nostre recensioni beneficiano di una vasta conoscenza del mercato. Ogni prodotto è paragonato a concorrenti con prezzi simili.

Ecco una lista delle nostre soundbar preferite. Per una spiegazione delle differenze tra soundbar e soundbase, scorrere fino alla fine.

1. Polk Signa Solo

Polk Signa Solo

Pro:

  • Grande valore
  • Sottile e discreto
  • Boost decente per la voce

Contro:

  • Cattivo telecomando
  • Dettagli limitati e bassi indisciplinati

Economico non significa spazzatura. Polk Signa Solo è una soundbar discreta ad un prezzo super basso: questo è l’aggiornamento più economico che si possa ottenere per il debole suono integrato della tua TV. È un componente aggiuntivo a scatola singola: non offre dettagli sonori e bassi tremanti, ma fa un buon lavoro migliorando la chiarezza vocale.

2. Q Acoustics M2

Q Acoustics M2

Pro:

  • Costruzione
  • Suono ben bilanciato
  • Tanta potenza
  • Facile da usare

Contro:

  • Telecomando da buttare

Sembra che Q Acoustics non può sbagliare. I loro altoparlanti hi-fi sono eccellenti. Le loro soundbar sono eccellenti. E ora abbiamo la loro prima soundbase, che è anche eccellente.

La soundbase di Q Acoustics M2 è una questione semplice, ma è esattamente ciò che deve essere una base sonora; Ne più ne meno. È abbastanza robusta per resistere a 25kg di TV. È abbastanza larga e profonda da contenere la maggior parte dei televisori con piedistalli centrali; abbastanza piatta da sedere sotto i televisori con piedistalli laterali. La cassa è realizzata in MDF con rinforzi interni per ridurre la risonanza indesiderata, materiale utilizzato negli altoparlanti hi-fi.

Questa scatoletta senza pretese fa meraviglie per il suono della tua TV. La performance è molto più ampia di quanto si possa supporre solo guardandola. Il bilanciamento dei toni è neutro, non aggiungendo mai troppi bassi o rendendo le voci più nitide. Non c’è un fantasioso surround virtuale ma se vuoi che qualcosa che migliori le prestazioni audio della tua TV, questa andrà bene.

3. Panasonic SC-ALL70T

Panasonic SC-ALL70T

Pro:

  • Design attraente e basso
  • Ampia gamma di funzioni
  • Streaming musicale senza sforzo
  • Suono eccitante e scattante con una buona scala

Contro:

  • Display rivolto verso l’alto
  • Tono duro ad alti volumi
  • Il basso manca di controllo e definizione

Il SC-ALL70T di Panasonic stipa la musica multiroom, 350W di potenza audio e una vasta gamma di funzioni in un design elegante, anche se largo 950mm. L’elegante soundbar conferisce profondità, pugno e suono vivace ai tuoi film, a patto di avere lo spazio per posizionarla.

Se è il vero suono 3D che stai cercando, non rimarrai deluso. Metti un film d’azione e attiva la modalità 3D per sentire i missili che ti sfrecciano accanto e le esplosioni che popolano entrambe le estremità della soundbar. Chi ride della tua grossa soundbar ora?

Particolarmente impressionante è la capacità di SC-ALL70T di ritrasmettere ai dispositivi ad esso collegati. Ciò significa che è possibile acquistare due degli altoparlanti wireless SC-ALL2 di Panasonic e utilizzarli come altoparlanti posteriori in un sistema 5.1 discreto.

4. Samsung HW-MS750

Samsung HW-MS750

Pro:

  • Suono grande e spazioso
  • Midrange chiaro ed espressivo
  • Treble croccanti e aperti
  • Streaming

Contro:

  • Grossa
  • Costosa

Stai cercando una soundbar senza fronzoli extra come Dolby Atmos e supporto esterno? Questo è il meglio che Samsung ha da offrire nel 2017. Il Samsung HW-MS750 è una soluzione all-in-one di grande effetto che vanta di non aver bisogno di un subwoofer.

Le sue prestazioni sono nelle mani di 11 driver molto capaci, tra cui due altoparlanti che puntano verso l’alto, e alcuni tweeter a dispersione ampia. Anche le funzionalità sono numerose: puoi contare su Bluetooth, multiroom e un supporto per musica ad alta risoluzione sul suo impressionante elenco di funzionalità.

Il suono è potente ma chiaro e la separazione stereo è eccellente. Non è economica, ma se hai il budget, questa non ti deluderà.

5. DALI Kubik One

DALI Kubik One

Pro:

  • Design mozzafiato e qualità costruttiva
  • Suono naturale, ben bilanciato e potente
  • Altrettanto talentuosa con musica e film

Contro:

  • Nessuna connessione HDMI
  • Terribile telecomando
  • I filmati suonano meglio con il subwoofer

Il Dali Kubik One è semplicemente sbalorditivo. Il design minimale, la qualità costruttiva eccezionale e le accattivanti combinazioni di colori si uniscono per rendere questo dispositivo bello nel salotto. Può anche essere appeso a una parete o posizionato su una superficie piatta e sembra perfetto in entrambi i modi.

Una vasta selezione di connessioni è nascosta nella parte posteriore, insieme a scanalature e morsetti per aiutare a mantenere i cavi aggrovigliati, ma fastidiosamente non c’è nessuna porta HDMI, evidenziando l’approccio alla musica di Dali. La connettività Bluetooth esiste e funziona bene. Il cartellino del prezzo di €999 è giustificato dalla prestazione. Musica, TV e film sono chiari, equilibrati e dettagliati, oltre che potenti. Puoi anche regolare il suono attraverso gli interruttori Neutro, Bass Enhance e Bass Boost sul retro.

6. Sonos Playbase

Sonos Playbase

Pro:

  • Bell’aspetto, solida costruzione
  • Integrazione con app senza interruzioni
  • L’app Sonos è ancora la migliore app remota di sempre
  • Tasti tattili reattivi
  • Può essere ampliato con altoparlanti extra

Contro:

  • Nessun HDMI
  • Costoso se vuoi costruire un sistema completo

Se sei stretto nello spazio e hai una generosa quantità di denaro da spendere in una fonte sonora molto carina, il Sonos Playbase è una scelta eccellente. Progettato per essere sia un piano elevatore per la tua TV che un formidabile sistema di streaming a sé stante, Playbase offre un audio straordinario e un enorme elenco di servizi compatibili sul tuo supporto TV.

Il palcoscenico di Playbase è così ampio e alto che è difficile credere che non ci siano altri diffusori nella stanza. Il suono coinvolgente e divertente è accompagnato da un midrange fluido e diretto, che conferisce un peso convincente alle voci. Tutto è controllato attraverso la brillante app Sonos e alla fine di quest’anno c’è persino la compatibilità con Alexa.

Inoltre, abbinato agli altoparlanti Sonos Play:1 e un sub Sonos, diventa un formidabile sistema audio surround. Se ti piace il suono di questo, ma intendi montare a parete la tua TV, scegli la Sonos Playbar.

7. Yamaha MusicCast YSP-2700

Yamaha MusicCast YSP-2700

Pro:

  • Costruzione
  • Suono ben bilanciato
  • Tanta potenza
  • Facile da usare

Contro:

  • Telecomando da buttare

Tradizionalmente, le soundbar non potevano competere con un sistema audio surround completo con altoparlanti 5.1 o 7.1. Yamaha YSP-2700 smentisce senza sforzo questa nozione.

Ha una tecnologia Soundbeam intelligente, che tiene conto dell’ambiente circostante e utilizza 16 driver da 28mm per far rimbalzare il suono, creando in modo molto convincente l’impressione che il campo sonoro ti avvolga. Se pensi di aver bisogno di un gruppo di altoparlanti per far si che proiettili e laser ti passano vicino alle orecchie, ripensaci.

Questa soundbar (e subwoofer wireless) sono tutto ciò che serve per una corretta esperienza sonora cinematografica. Per l’audio di alta qualità senza il fastidio di un sistema discreto, questa soundbar è la cosa migliore.

8. HEOS Bar

HEOS Bar

Pro:

  • Un sacco di connessioni
  • Bel design
  • Suono eccellente
  • Facile da usare

Contro:

  • Impiega vecchia tecnologia
  • Potrebbe fare con un po’ più bassi

HEOS era la gamma wireless di Denon, ma ora è un marchio a sé stante – e la HEOS bar sta puntando a Sonos.

Quello che abbiamo qui è un sistema sonoro che eccelle alla riproduzione musicale e alle colonne sonore dei film. È un suono morbido, caldo e muscoloso che prende chiaramente appunti dall’eredità hi-fi di Denon. Aggiungi una app liscia simile a quella di Sonos e il prezzo competitivo, e questo è un successo praticamente in ogni senso.

Se stai cercando una soluzione a scatola unica che serva da altoparlante centrale della tua casa, difficilmente troverai un pacchetto più versatile.

9. Sony HT-ST5000

Sony HT-ST5000

Pro:

  • Dinamico ed emozionante
  • Eccellente chiarezza con l’audio ad alta risoluzione
  • Qualità di costruzione Premium
  • Bassi potenti

Contro:

  • Dolby Atmos non surround
  • Raggio breve sui servizi di streaming
  • Molto costosa

Sony non sta scherzando qui. Se hai appena acquistato una TV enorme e vuoi una soundbar elegante da abinare, Sony vuole essere la tua prima scelta. La Sony HT-ST5000 è la soundbar più ricca di funzionalità che l’azienda abbia mai prodotto. Le attrazioni principali includono la compatibilità Dolby Atmos, il supporto audio ad alta risoluzione, Bluetooth e Chromecast. Dispone inoltre di tre prese HDMI per il passaggio attraverso i segnali video 4K, oltre alle più semplici opzioni audio analogiche e digitali.

Non è proprio l’effetto surround completo che ottieni con una corretta installazione Atmos, ma avrai difficoltà a trovare tale scala, profondità, dinamismo o chiarezza sulla maggior parte delle alternative. Se stai cercando un sistema audio 2.1 senza compromessi, pochi suonano meglio o sono tanto ben equipaggiati. E’ anche bella da vedere. Togli le coperture in tessuto e troverai driver con rifiniture dorate. Forse troppo, ma un bel tocco nonostante. Se stai cercando di deciderti su una soundbar, non cercare oltre.

Se sei indeciso se scegliere una soundbar o una soundbase, ecco una breve spiegazione delle differenze.

Soundbar vs Soundbase – Quale è giusta per te?

Se vuoi migliorare l’audio della tua TV, ma non vuoi un sistema surround 5.1 che crei disordine nel tuo salotto, in pratica hai due opzioni: una soundbar o una soundbase.

Una soundbar è essenzialmente un sistema di altoparlanti sottile che può essere montato sulla parete sotto il televisore o davanti a un cabinet. I soundbar sono emersi come alternativa agli altoparlanti TV incorporati di scarsa qualità. La maggior parte sono offerte stereo, ma alcuni dei più muscolosi racchiudono abbastanza tecnologia per offrire un’esperienza audio surround virtuale convincente.

La maggior parte delle soundbar che troverai sono impostazioni audio a 2.1 canali. Ciò significa che avrai due altoparlanti e un subwoofer separato. Ci sono alcune eccezioni che raggruppano il subwoofer e anche più altoparlanti in un unico dispositivo. Il vantaggio di una barra sonora ampia è una migliore esperienza stereo, ma il design sottile è anche ciò che rende un subwoofer separato praticamente obbligatorio.

Una soundbase è un’unità molto più piatta progettata per sedersi al di sotto del televisore su un cabinet o stand. Solitamente includono più driver dei bassi di una soundbar, il che significa che la maggior parte non richiede un subwoofer separato.

Le basi sonore sono spesso valutate dal peso della TV che possono supportare e, a causa dello spazio extra, spesso hanno una migliore elaborazione audio rispetto alle soundbar.

A volte, sia soundbar che soundbase offrono connettività Wi-Fi e Bluetooth per lo streaming di contenuti da smartphone, tablet e computer. Le connessioni fisiche possono includere porte USB per collegare hard disk esterni, ingressi e uscite HDMI per supportare la riproduzione di TV Full HD e 3D. Una tendenza recente è quella di avere un singolo ingresso ottico, che consente di collegare tutto alla TV, e quindi un singolo cavo per la soundbar o la soundbase. Il nuovo Sonos Playbase segue questa tendenza.

Effemeride.it è progettato per far emergere le raccomandazioni più utili e specialistiche per le cose da acquistare attraverso il vasto panorama dell’e-commerce.

Effemeride.it supporta i lettori con migliaia di ore di rapporti e test per aiutarvi a trovare ciò di cui avete bisogno per vivere una vita migliore. Voi ci sostenete attraverso i nostri link, selezionati in modo indipendente, che possono farci guadagnare una piccola commissione ogni volta che comprate qualcosa.

Aggiorniamo i link quando possibile, ma tieni presente che le offerte possono scadere e tutti i prezzi sono soggetti a modifiche.

Per non comprare mai più spazzatura e rimanere sempre aggiornato, segui Effemeride.it su Twitter e Facebook.

Per recensioni sui prodotti, idee regalo e offerte più recenti, iscriviti alla nostra Newsletter. Puoi scegliere di cancellarti in qualsiasi momento.