Huawei Mate 20 Pro recensione

Un telefono con l'aspetto che grida premium

0
22
Disclaimer: Effemeride.it può guadagnare una piccola commissione per le vendite dai link su questo post attraverso programmi di affiliazione.

Il Buono: il Huawei Mate 20 Pro e un ammiraglia con entusiasmanti funzionalità e un accattivante design.

Il Cattivo: non è possibile utilizzare una scheda microSD per espandere lo spazio di archiviazione. L’altoparlante principale nascosto nella porta di ricarica è attutito quando si collega il telefono.

Il Verdetto: l’impressionante elenco di funzionalità di Huawei Mate 20 Pro lo mette indiscutibilmente tra i migliori telefoni dell’anno.

E’ piuttosto fantastico. E lo dico sul serio. Questo telefono non solo ha una lista di specifiche che è uguale a qualsiasi altro telefono di punta là fuori, ma è dotato di abbastanza nuove funzionalità per renderlo un telefono davvero eccitante. E l’eccitazione è qualcosa che manca dai moderni smartphone.

Miscela il design elegante, colorato e resistente all’acqua, con il fantastico display e la solida fotocamera e hai un telefono che è dannatamente brillante. Punto.

I telefoni Huawei del passato, come il P7 del 2014 erano del tutto dimenticabili, ma l’azienda ha aumentato la posta in gioco con i successivi lanci ed è ora il secondo produttore di telefoni al mondo. Con il Mate 20 Pro (Vedi su Amazon.it), Huawei ha cementato saldamente quella posizione. È assolutamente lassù con le ammiraglie come il Samsung Galaxy S9 (EUR 479,35), l’iPhone XS (EUR 1.124,98) e Google Pixel 3 (EUR 619,00).

A Vedi su Amazon.it, questo dispositivo non è economico, ma ti costerà comunque meno dell’iPhone XS. È anche più conveniente rispetto al Google Pixel 3 XL (EUR 714,25).

Che dire delle nuove funzionalità?

Che dire delle nuove funzionalità

Il Mate 20 Pro è uno dei primi telefoni che abbiamo visto utilizzare uno scanner di impronte digitali sotto lo schermo. Una piccola icona di impronta digitale si illumina quando lo schermo è bloccato per dirti dove posizionare il tuo dito.

Ha riconosciuto la mia impronta digitale con la stessa rapidità e precisione di quasi tutti gli altri scanner di impronte digitali che ho usato finora e Huawei dice che è altrettanto sicuro.

Ma Huawei ha anche incluso lo sblocco col volto che funziona proprio come il Face ID di Apple. Come Apple Face ID, analizza il tuo viso in 3D, il che significa che non può essere ingannato mostrando un’immagine 2D del tuo volto. (Sì, ci ho provato.)

Ma c’è di più. Il Mate 20 è il primo telefono con la ricarica wireless bidirezionale, trasformando il telefono in un power bank per un altro dispositivo. Accendi la funzione e posizionando un altro telefono sul retro del Mate 20 Pro quel telefono assorbirà energia come se lo avessi posizionato su qualsiasi pad di ricarica wireless. Funzionerà con qualsiasi dispositivo che supporti lo standard di ricarica Qi.

Parliamo ora dell’unità fotografica quadrata

Parliamo ora dell’unità fotografica quadrata

Huawei ha inserito tre diverse fotocamere e un flash in un bellissimo supporto quadrato sul retro. Si ottiene una fotocamera da 40 megapixel ed f1.8, una fotocamera ultra-wide da 20-megapixel ed f2.2 e un teleobiettivo da 8 megapixel ed f2.4 con stabilizzazione ottica dell’immagine. Nonostante ciò, la maggior parte delle tue foto verranno scattate a 10 megapixel mentre il telefono prenderà informazioni dalle diverse fotocamere per combinarle in un’immagine ben esposta e ricca di dettagli. Almeno in teoria.

In pratica sembra funzionare bene poiché il Mate 20 Pro produce scatti brillanti.

Utilizza lo stesso riconoscimento della scena visto sul P20 Pro (EUR 460,00), per cui la fotocamera riconosce ciò che sta guardando (“alberi” o “cielo”, per esempio) e regola le impostazioni di conseguenza.

E come il P20 Pro, anche il Mate 20 Pro eccelle in condizioni di scarsa illuminazione. C’è una modalità “Notte”, che cattura più immagini e poi le mette insieme in un’immagine molto più luminosa e più dettagliata di quanto abbia visto da quasi tutti gli altri telefoni premium. Non è veloce ma per scatti notturni è incredibile.

Cosa altro mi piace?

Cosa altro mi piace

Mi è piaciuto usare il Mate 20 Pro durante il mio periodo di prova. Per quanto riguarda il design – l’approccio in vetro e metallo curvi ricorda il Galaxy S9 – ma sembra comunque fantastico. E si sente bene nella mano. Il suo display da 6,39 pollici è grande, certo, ma le sue proporzioni di 18.7:9 lo rendono lungo e stretto, e quindi facile da avvolgere con la mano.

Il display è nitido, grazie alla sua risoluzione di 3120×1440 pixel, e la tecnologia AMOLED che rende lo schermo vibrante. All’interno c’è il potente processore Kirin 980, l’ultimo processore di Huawei. La navigazione è immediata, le app si aprono senza esitazione, modificare le foto in Adobe Lightroom è un gioco da ragazzi e ha gestito i giochi come Asphalt 9 con facilità.

E questo è solo nella modalità standard. Vai nelle impostazioni e puoi attivare la modalità Performance, che consente al chip di funzionare a pieno regime. Non sono convinto che sia necessario. Mentre i punteggi di riferimento sono migliorati, le prestazioni complessive di base sono così buone che non c’è reale bisogno di aumentarle ancora di più, soprattutto perché avrà un effetto negativo sulla durata della batteria. Il mio consiglio? Mantieni il processore nella modalità predefinita e prova Performance solo se trovi un gioco con un po’ di balbuzie.

Anche la batteria è ottima. È un unità da 4.200mAh che dura facilmente un’intera giornata. Con un uso moderato probabilmente potresti arrivare a due giorni con una sola carica. È durato circa 18 ore durante il nostro test di batteria, battendo il Google Pixel 3 (16 ore e 47 minuti), ma non il Galaxy Note 9 (EUR 634,61) con 19 ore e 20 minuti.

E ha una carica super veloce. Utilizzando il nuovo caricabatterie da 40 watt, Huawei dice che otterrà il 70% di carica in soli 30 minuti.

Cosa non mi è piaciuto

Cosa non mi è piaciuto

Il Huawei Mate 20 Pro non è un telefono perfetto. Il problema più grande è che Huawei ha abbandonato lo slot per schede microSD, optando invece per le proprie schede di memoria proprietarie. Queste schede sono più piccole di microSD e infatti hanno una dimensione e una forma identiche alle schede nano SIM. Huawei spera che questo diventi il nuovo standard predefinito per l’archiviazione del telefono.

E potrebbe avere ragione, ma resta il fatto che le schede microSD che hai utilizzato in altri telefoni non si adatteranno più e sarai costretto a comprare una delle nuove schede di Huawei.

L’altro piccolo problema che ho è che Huawei ha trasformato la porta di ricarica USB-C in un altoparlante. Si tratta di una mossa astuta per evitare di mettere un altoparlante sulla parte anteriore del telefono, ma c’è un problema evidente: quando si collega il cellulare alla carica, il suono è bloccato. A meno che non lo si ricarica in modalità wireless o si usano delle cuffie wireless.

Leggi anche: MIGLIORI CELLULARI E SMARTPHONE

Se ti è piaciuto questo articolo, allora ti pregiamo di iscriverti al nostro Canale YouTube. Puoi trovarci anche su Facebook e Twitter.
RASSEGNA PANORAMICA
DESIGN
8
CARATTERISTICHE
9
PRESTAZIONI
9
FOTOCAMERA
9
BATTERIA
10
FONTECNET
Effemeride.it è progettato per far emergere le raccomandazioni più utili e specialistiche per le cose da acquistare attraverso il vasto panorama dell'e-commerce. Supportiamo i lettori con migliaia di ore di rapporti e test per aiutarvi a trovare ciò di cui avete bisogno per vivere una vita migliore. Voi ci sostenete attraverso i nostri link, selezionati in modo indipendente, che possono farci guadagnare una piccola commissione ogni volta che comprate qualcosa. Aggiorniamo i link quando possibile, ma tieni presente che le offerte possono scadere e tutti i prezzi sono soggetti a modifiche. Per non comprare mai più spazzatura e rimanere sempre aggiornato, segui Effemeride.it su Facebook e Twitter. E non dimenticare di iscriverti al nostro Canale YouTube! Per recensioni sui prodotti, idee regalo e offerte più recenti iscriviti al Blog oppure alla nostra Newsletter tramite e-mail. Puoi scegliere di cancellarti in qualsiasi momento.

Dicci cosa ne pensi