Ottimizza il tuo spazio di archiviazione

Il miglior NAS (network attached storage) sarà una manna dal cielo se stai cercando il modo migliore per archiviare tutti i tuoi file essenziali per il tuo ufficio, o anche una libreria multimediale di casa. Ma qual è il miglior NAS? Bene, questa è esattamente la domanda alla quale miriamo a rispondere con questo elenco esauriente dei migliori dispositivi NAS che puoi acquistare nel 2018 – che include i nostri consigli da esperto su cosa cercare quando acquisti un NAS.

Se non sai cosa sia esattamente un NAS, beh, a differenza dei migliori SSD, sono dispositivi di archiviazione connessi alla rete a cui chiunque nella tua rete può accedere. Sono fondamentalmente archivi condivisi e alcuni dispositivi NAS ti consentono di accederci da remoto via internet. I migliori dispositivi NAS, quindi, sono essenziali per qualsiasi piccola azienda in cui sia necessario poter condividere file tra computer in modo efficiente.

Quello che ci piace di più dei migliori dispositivi NAS è che, per la maggior parte, sono completamente indipendenti dalla piattaforma: non devi preoccuparti che i tuoi dispositivi non siano compatibili. Sostanzialmente supportano qualsiasi dispositivo connesso, indipendentemente dal sistema operativo in uso: Linux, Windows, MacOS: i migliori dispositivi NAS fanno tutto.

È per questo che ci siamo presi il tempo di creare un elenco dei migliori dispositivi NAS a cui abbiamo avuto la fortuna di metterci le mani qui a Effemeride.it. Puoi stare sicuro che ogni dispositivo qui elencato varrà la pena e funzionerà nel modo giusto – del resto li abbiamo testati noi stessi.

1. WD My Cloud Personal

Semplice, ma veloce

Capacità: 2 TB, 3 TB o 4 TB | Interfaccia: Usb 3.0, Gigabit Ethernet | Caratteristiche: accesso file remoto, DLNA, server iTunes

  • + Facile da configurare
  • + Buon prezzo
  • – La configurazione può essere approssimativa
  • – App non eccezionale

WD ha ottenuto un considerevole successo con i suoi prodotti My Cloud, sfacciatamente consumer-friendly, in grado di trasmettere in streaming a qualsiasi dispositivo conforme a DLNA e accessibile tramite app mobili per iOS e Android.

Contrassegnato come “personal cloud”, è una semplice scatola NAS e inizia con 2 TB di storage (puoi anche averlo in 3 o 4TB). Poiché si tratta di un’unità a un vano, non è in grado di eseguire il backup su un disco rigido all’interno dell’unità, ma può eseguire il backup su un disco rigido esterno tramite una porta Usb sul retro.

2. Seagate Personal Cloud 2-Bay

Conveniente

Capacità: 4 TB, 6 TB o 8 TB | Interfaccia: Gigabit Ethernet | Caratteristiche: accesso ai file remoto, software media server, supporto RAID

  • + Facile da usare
  • + Di bell’aspetto
  • – Non così veloce
  • – Non così flessibile

Prendendo spunto dal tema “personal cloud”, questa unità di Seagate “nasce” da My Cloud, ma offre capacità molto più grandi, insieme al doppio alloggiamento per due hard disk. Ciò consente al dispositivo NAS Seagate Personal Cloud 2-Bay di eseguire il mirroring dei file da un disco rigido all’altro, fornendo protezione nel caso in cui una delle due unità si guasti.

Ci piace anche l’aspetto senza fronzoli di questo dispositivo, che può stare bene sotto un router o su uno scaffale. Funziona con gli account cloud, inclusi Dropbox e Google Drive, e puoi anche utilizzare un’app per condividere il contenuto su diversi streamer, inclusi Chromecast e Roku.

3. QNAP TS-251A

Supporto multimediale ricco di funzionalità

Capacità: N/A | Interfaccia: 2 x Gigabit Ethernet, Usb 3.0 | Caratteristiche: accesso file remoto, uscita HDMI, transcodifica media 4K, DLNA

  • + Hardware potente
  • + Tante funzionalità
  • – Costoso
  • – Non è dotato di hard disk già installati

Il QNAP TS-251A è un fantastico dispositivo NAS dotato di più funzioni di quante il telecomando in dotazione possa comandare. Ha due porte Ethernet, una uscita HDMI per il collegamento a un televisore e robusto hardware tra cui una CPU Intel Celeron dual-core a 1,6 GHz e 4 GB di RAM (che può essere espansa a 8 GB) per la transcodifica hardware dei file multimediali.

Il sistema operativo QTS consente di installare facilmente una vasta gamma di app, da Plex Media Server, app per la condivisione di file e persino un’app di karaoke, oltre a eseguire Ubuntu Linux per una flessibilità ancora maggiore.

In breve, si tratta di un fantastico dispositivo NAS, anche se è necessario acquistare separatamente i dischi rigidi, aumentando così il costo complessivo.

4. Buffalo LinkStation LS220D

Un decente NAS dual-bay con BitTorrent integrato

Capacità: 2 TB, 4 TB, 6 TB, 8 TB | Interfaccia: Gigabit Ethernet, USB 2.0 | Caratteristiche: Dual bay, WebAccess apps, supporto per Apple Time Machine

  • + Buone caratteristiche di sicurezza
  • + App per smartphone per una facile configurazione
  • – Mancano alcune funzionalità avanzate

Questo NAS dual-bay da 2TB (disponibile anche con capacità da 4, 6 e 8TB) proviene da Buffalo, la società che produce anche la linea di unità NAS avanzate TeraStation.

Il punto di forza di questo modello è che può essere integrato direttamente con BitTorrent, il che significa che può scaricare materiale anche quando il PC è spento. Come molti altri dispositivi qui, puoi anche eseguire lo streaming su vari dispositivi, è indipendente dalla piattaforma e puoi anche utilizzarlo come un server iTunes.

5. Synology DiskStation DS1817

Un NAS per principianti con spazio per l’espansione

Capacità: N/A | Interfaccia: 2 x 1 GbE LAN, 2 x 10 GbE LAN, 2 x USB 3.0, 2 x eSATA | Caratteristiche: CPU quad-core, compatibilità con fino a 18 unità, lettura sequenziale di 1.577 MB/s

  • + Prestazioni superiori a 10 GbE
  • + Espandibile
  • – Non abbastanza porte USB 3.0
  • – Le unità esterne utilizzano eSATA

Di tanto in tanto, viene fuori un prodotto che sfida le convenzioni della propria categoria. Il DS1817 è uno di questi prodotti. La maggior parte dei dispositivi NAS che occupano lo spazio “economico” tendono ad essere sottodimensionati e hanno poco spazio per l’espansione. Il DS1817 se ne fischia di fronte a queste convenzioni e consente agli utenti di riempire gli otto alloggiamenti inclusi con qualsiasi cosa essi scelgano, in modo da poter ottenere il massimo (o il minimo) spazio di archiviazione che desiderano. Inoltre, oltre a questa espandibilità, la 10GbE LAN e la quad-core CPU significano che non ti mancheranno mai le prestazioni.

6. WD My Cloud Mirror

Un’unità che fa il proprio backup

Capacità: 4 TB, 6 TB, 8 TB, 16 TB | Interfaccia: Gigabit Ethernet | Caratteristiche: backup automatico, due dischi rigidi, app mobile My Cloud

  • + Backup facile e sicuro
  • + Supporto RAID 1 per la protezione dalla perdita di dati
  • – Costoso

Questa unità a doppio disco rigido può creare un backup speculare delle tue cose (duplicazione dei dati su entrambe le unità), utilizzando la configurazione RAID. Questa è una funzionalità piuttosto avanzata per una scatola di livello base e si paga molto sia per questa funzionalità sia per l’interfaccia intuitiva di WD, incluso uno schermo di controllo basato su browser facile da gestire.

Questa è un’unità da 4 TB (sono disponibili anche unità da 6, 8 e 16 TB). Per maggiore tranquillità, puoi eseguire il backup dei contenuti anche su Dropbox.

7. Synology DiskStation DS1517

Costoso, ma estremamente potente

Capacità: fino a 60 TB, 180 TB con unità di espansione | Interfaccia: 4 x 1 GbE LAN, 4 x USB 3.0, 2 x eSATA | Caratteristiche: CPU quad-core, fino a 15 unità

  • + Upgrade degli slot PCIe
  • + Prestazioni di fascia alta
  • – Le schede add-on sono costose
  • – La RAM da 2 GB è poca se si considerano le specifiche di questa fascia

Chiunque guarda solamente agli aspetti puramente tecnici si innamorerà immediatamente di Synology DiskStation DS1517. Grazie alla sua CPU quad-core e fino a 8 GB di RAM, questo NAS può raggiungere velocità sequenziali di 111,4 MB/s in scrittura e 110,3 MB/s in lettura senza nemmeno sforzarsi. Quando si combinano suddette prestazioni con l’espandibilità di DS1517, si dispone di una ricetta per un NAS in grado di misurarsi con i migliori dispositivi NAS sul mercato. Tuttavia, tieni presente che il DS1517 non è economico e, a meno che tu non sia un professionista o se stai cercando un NAS per una piccola azienda, questo dispositivo potrebbe essere eccessivo.

8. WD My Cloud EX2 Ultra

La versione per piccole aziende di My Cloud Mirror ora ancora meglio

Capacità: 4 TB, 8 TB, 12 TB, 16 TB | Interfaccia: Gigabit Ethernet, USB 3.0 | Caratteristiche: accesso file remoto, funzionalità RAID, software My Cloud OS 3

  • + CPU dual core
  • + Doppio alloggiamento per configurazioni RAID
  • – Il sistema operativo è semplicistico
  • – Manca il supporto per l’app

Come per le funzionalità RAID disponibili nei dispositivi NAS più costosi e complessi, questa scatola è pensata per le piccole imprese e supporta Microsoft Active Directory. Può anche fungere da file server, FTP server, server di backup e server di download P2P.

Le serie EX di WD sono anche disponibili in varianti diskless, sebbene questo prezzo sia per la versione da 4TB. Sono anche disponibili le versioni da 8 TB, 12 TB e 16 TB. Se non hai bisogno di queste cose extra, prendi My Cloud Mirror.

9. Western Digital DL4100

Eccellente backup per un’ampia varietà di utenti

Capacità: 8 TB, 16 TB, 24 TB | Interfaccia: 2x Gigabit Ethernet, 2x USB 3.0, USB 2.0 | Caratteristiche: Dual LAN, 2 GB di RAM (espandibile fino a 6 GB), client NTP

  • + Piccolo e semi-portatile
  • + Facilità di configurazione
  • – Nessuna connessione computer-NAS tramite USB
  • – L’interfaccia web è di difficile utilizzo

Se stai cercando un dispositivo NAS che ti aiuti a gestire le tue esigenze di backup, il DL4100 potrebbe valere la pena. Diamogli un’occhiata.

Una delle funzionalità più interessanti di questo dispositivo è la sua web dashboard che offre agli utenti opzioni per il backup a servizi cloud come Dropbox e Box. Inoltre, ci è davvero piaciuta la possibilità di impostare avvisi via SMS e e-mail nel caso in cui il sistema fallisce per qualsiasi motivo.

Per quanto riguarda le opzioni di archiviazione, il DL4100 è dotato di quattro alloggiamenti e di quattro configurazioni. A parte alcuni fastidiosi problemi con i trasferimenti wireless, abbiamo scoperto che il processore Atom dual-core da 1,7 GHz del DL4100 e i 2 GB di RAM (configurabile fino a 6 GB) hanno funzionato egregiamente. Combina questo con la semplice installazione e le applicazioni web connesse alla cloud, e hai a portata di mano un’offerta di backup più che interessante.

10. Apple AirPort Time Capsule

Un’opzione costosa in qualsiasi modo tu la guardi, ma è wireless

Capacità: 2 TB, 3 TB | Interfaccia: 3x Gigabit Ethernet, USB 2.0 | Caratteristiche: Backup wireless automatico, facile configurazione, condivisione della stampante e del disco rigido

  • + Veloce Wi-Fi 802.11ac
  • + Accesso remoto ai dischi
  • – Le 3 porte Ethernet potrebbero non essere sufficienti
  • – Costoso

Mentre Time Capsule è un’opzione alettante per gli utenti Mac, le sue opzioni di storage da 2 e 3TB sono estremamente costose rispetto alle alternative.

Potrebbe essere wireless, ma la mancanza di wireless non è un problema per nessuno degli altri dispositivi qui perché li collegherai quasi sempre a un router… un router wireless. Alla fine accedi ai contenuti esattamente nello stesso modo.

E come con molti altri dispositivi qui, è possibile utilizzare la porta USB sul retro per condividere una stampante USB o un disco rigido esterno.

Quello che fa bene Time Capsule è di settare e configurare backup automatici, in modo semplice, per gli utenti Mac e iOS. Se sei un fan di Apple a cui non piace entrare nel nocciolo della tecnologia, questa è la scelta per te.

Effemeride.it è progettato per far emergere le raccomandazioni più utili e specialistiche per le cose da acquistare attraverso il vasto panorama dell’e-commerce. Aggiorniamo i link quando possibile, ma tieni presente che le offerte possono scadere e tutti i prezzi sono soggetti a modifiche.

Ogni prodotto editoriale è selezionato in modo indipendente. Se acquisti qualcosa tramite i nostri link, Effemeride.it potrebbe guadagnare una piccola commissione di affiliazione.

Per rimanere sempre aggiornato, segui Effemeride.it su Twitter e Facebook.